Magnesio Supremo: la vitalità è donna!

Ti è mai capitato di sentirti stanca già dal mattino, come catturata da una sensazione di spossatezza che si protrae per tutto il giorno? O magari di tornare a casa la sera dopo una lunga giornata e sentire le gambe pesanti? Beh, non sei la sola.

In Italia più di 8 milioni di donne si trovano ad affrontare una carenza di magnesio quotidiana o sono consapevoli di assumere una dose giornaliera minore del necessario (375 mg circa) di questo importante minerale.

Il magnesio è, infatti, un minerale fondamentale per il nostro organismo, sia per l'attività nervosa che per quella muscolare. In più, è decisivo per la regolazione della pressione arteriosa e del metabolismo dei grassi. La carenza di magnesio, perdipiù, ha conseguenze pesanti sui livelli di vitalità dell’individuo ed è la principale causa della fastidiosa sensazione di stanchezza fisica e mentale.

Già importante per gli uomini, risulta ancor più rilevante nella vita organica della donna. Le donne, in media, sono più colpite da questa specifica carenza e la soffrono ancor di più. Questo minerale, infatti, controlla e interviene sul fisiologico processo di regolazione ormonale. Viene da sé che Il magnesio agisca in maniera decisiva in tutte le tappe della vita femminile:

  • In giovane età: perché mitiga il dolore del ciclo mestruale e contribuisce alla sua regolare comparsa;
  • Durante la mezza età: poiché evita il sovraccarico di stress e allevia la sensazione di stanchezza fisica e mentale;
  • In gravidanza: dato che riduce i dolori muscolari tipici di questa fase e dona sollievo dai dolori alle gambe;
  • Durante la menopausa: perché contribuisce al rafforzamento delle ossa e previene fratture ed osteoporosi.

Diviene quindi decisivo reintrodurre questo prezioso minerale tramite integratori specifici per questo compiti. È il caso di Magnesio Supremo, integratore alimentare di magnesio ideato per raggiungere il fabbisogno giornaliero e combattere la stanchezza fisica e mentale. Magnesio Supremo è già disponibile sul sito della farmacia online Tuttofarma, uno degli e-commerce farmacia più forniti d’Italia dove si incontrano professionalità e convenienza!

Come si riconosce una carenza di magnesio?

In numerosi casi, è difficile riconoscere la carenza di magnesio cosi facilmente. Questo succede perché i sintomi sono spesso interpretati in maniera scorretta o sottovalutati, o peggio ancora attribuiti a cause alternative.

Vi sono dei periodi della nostra vita, infatti, in cui è più comune che emergano i sintomi della ipomagnesemia, il termine medico che indica appunto una minore concentrazione di magnesio all’interno del nostro organismo. Sono ad esempio:

  • Durante periodi di stress intenso, sia per lavoro che per motivi di studio;
  • In occasione dei cambi di stagione, in specie dall’inverno alla primavera;
  • In occasione di importanti sforzi fisici prolungati (es. attività sportiva a livello agonistico);
  • Dopo lunghe terapie farmacologiche.

In coincidenza di momenti importanti della vita di una donna (gravidanza, menopausa).

L’ipomagnesemia si manifesta, quindi, con sintomi come:

  • Stanchezza fisica e mentale;
  • Perdità dell’appetito;
  • Insonnia;
  • Nausea;
  • Nervosismo;
  • Irritabilità.

Se non interpretata in maniera corretta, una carenza grave di magnesio può portare anche a ipertensione arteriosa, depressione e tachitardia.

Come funziona Magnesio Supremo?

Magnesio Supremo è un integratore alimentare con formula a base di minerale puro e acido citrico. La sua peculiarità principale è l’elevata biodisponibilità, ovvero la capacità di essere assimilabile con facilità dall’organismo e in specie dall’intestino. Lo stesso magnesio che assumiamo attraverso l’alimentazione, infatti, è meno biodisponibile di Magnesio Supremo.

I maggiori benefici per l’organismo di una corretta integrazione del magnesio si individuano, in particolare:

  • Miglioramento dell’equilibrio elettrolitico dell’organismo;
  • Funzione muscolare migliorata;
  • Benessere aumentato di ossa e denti;
  • Un miglior funzionamento del sistema nervoso.

In definitiva, l’integrazione con Magnesio Supremo contribuisce ad un generale miglioramento delle funzioni organiche. Non va dimentacato, inoltre, l’impatto positivo sull’aspetto mentale, decisivo per la riduzione dei livelli del carico di stress di donna, lavoratrice e mamma.

Carenza di magnesio nei bambini

Particolare attenzione va prestata al mantenimento dei normali livelli di magnesio nei bambini. I più piccoli, infatti, riscontrano la carenza di magnesio a causa della copiosa sudorazione o di diete scorrette, povere di frutta e di verdura.

Il rischio di disidratazione nei bambini, inoltre, è maggiore che negli adulti e questo comporta la presenza di un differente equilibrio idrosalino. La sudorazione, infatti, porta alla perdita di acqua corporea ma anche di sali minerali come il magnesio, rovinando così questo equilibrio.

Il fabbisogno giornaliero di un bambino varia con l’età e può essere riassunto in maniera schematica in questo modo:

  • Meno di 1 anno: 75 mg;
  • Da 1 a 3 anni: 80 mg;
  • Da 4 a 8 anni: 130 mg;
  • Da 9 a 13 anni: 240 mg.

Vi sono, tuttavia, alcuni sintomi che ci aiutano a riconoscere l’ipomagnesemia nei più piccoli. In questi casi si riscontrano spesso:

  • Sbalzi d’umore;
  • Mal di testa ricorrente;
  • Crampi muscolari;
  • Irritabilità;
  • Risvegli notturni.

Grazie all’aiuto di un rapido esame del sangue potremmo evitare ai nostri ragazzi di sperimentare le cause di questa carenza di magnesio, anche grazie all’integrazione con Magnesio Supremo.

Ti potrebbe interessare anche

I benefici della propoli
Insolazione e colpo di sole, come prevenirli quando le temperature sono altissime
Gli sport di squadra riducono ansia e depressione
Il cambiamento climatico ha conseguenze sulla salute dei bambini
Gli scatti di crescita esistono: ecco come riconoscerli
Bambini ansiosi: come calmarli quando hanno un attacco d'ansia
Bambini e allergie: c'entra l'intestino
Più i neonati dormono, più si abbassa il rischio di sovrappeso
Balbuzie: combattiamo gli stereotipi
Bambini e miopia: i casi aumentano ed è colpa di DAD, smartphone e tecnologia
Microplastiche nella pupù dei bambini: cosa significa e come mettersi ai ripari
Cistite, le regole per prevenirla e curarla in maniera naturale

Sara

sara.png

Cecilia

Untitled_design-3.jpg