Dimmi dove ti stendi e ti dirò chi sei

Lo sappiamo tutti: la storia è sempre la stessa. Abbiamo prenotato la vacanza da molto tempo, ma l’idea di riflettere su come saremo, una volta giunti a destinazione, non ci ha sfiorato per mesi, fino a qualche ora prima della partenza. Apriamo l’armadio, guardiamo con dovizia tutti i nostri vestiti e alla fine – un po’ come quando al ristorante facciamo finta di guardare il menù delle pizze, per poi prendere sempre la stessa – nella nostra mente passano le tipiche parole “ok prendo questa solita camicia che mi sta bene, un paio di pantaloni giusto per avere la scelta di colori. Ah, e il costume da bagno di cinque anni fa!”. Tutto ciò è abbastanza tipico per una buona metà degli esseri umani: gli uomini. Se invece siete delle donne la questione assume tutt’altra natura: tramite una serie di intricati calcoli matematici e deduzioni logico-scientifiche, la donna ha predisposto gli indumenti e il loro relativo posizionamento nella valigia già almeno due settimane prima, organizzando perfettamente anche il ciclo di lavatrici per avere i vestiti migliori pronti per la trasferta balneare. Quattro costumi da bagno (in ordine di seduttività), cinque coppie di maglietta-pantaloncino per il tragitto camera-spiaggia, tre coppie per eventuali escursioni, quattro vestiti eleganti da sera, quattro vestiti da discoteca, scarpe alte – due paia, scarpe basse – due paia, pareo – quattro in diverse colorazioni abbinate al costume. Potremmo continuare ma ci fermiamo qui.

Una cosa viene tuttavia trascurata inesorabilmente: il telo mare.

Eppure, quando siamo in spiaggia, ci passiamo sopra almeno la metà del tempo: una quantità sufficiente a renderlo, agli occhi degli altri, descrittivo della nostra personalità o della nostra situazione di vita.

È chiaro dunque che saper scegliere il proprio asciugamano (magari un telo mare colorato o un telo mare fantasia) è un qualcosa che ci identifica al pari del borsone o del nostro costume: del resto è indiscutibile che un telo mare sportivo comunichi in modo molto diverso da un telo mare proveniente da qualche collezione di alta moda.

Proviamo dunque ad osservare quali sono le sensazioni che i diversi tipi di teli e asciugamani da mare – che peraltro potete trovare in un’ampia gamma su Maxi Sport – sanno trasmettere:

Telo mare elegante: per tutte quelle persone che amano sfoggiare una certa passione per lo stile e la classe, che scelgono mete modaiole dove è frequente trovare compagni di ombrellone particolarmente attenti all’apparenza, che amano farsi ammirare ed essere al centro dell’attenzione, un accessorio irrinunciabile è il telo mare di alta moda. Visibilmente morbidi e definiti, rigorosamente tinta unita, spesso recano inserti con motivi geometrici e greche rese celebri da grandi case di moda italiane, e largamente sfoggiate lungo le coste e i lidi più fashion della nostra bella Italia, soprattutto meridionale.

Telo mare sportivo: questo telo è ovviamente un must per giovani uomini che non vogliono derogare ad uno stile casual, pur strizzando l’occhio ad un’attitudine elegante. Trasmette una sensazione di maggiore predisposizione all’esplorazione di natura e panorami incontaminati, senza dover rimanere ingessati ad una sola vita di cocktail bar e discoteche.

Telo mare familiare: per coloro i quali si sono dati l’onere e l’onore di formare una famiglia e di avere dei figli, questo telo mare di dimensioni più grandi del normale, è la scelta ideale. Non c’è niente di meglio che arrivare in spiaggia e delimitare il territorio col vostro possente asciugamano familiare, pratico anche per imbastire succulenti picnic in spiaggia e destare l’invidia di tutte le giovani ragazze stese sul telo mare elegante e perennemente attente alla linea. Il telo familiare tuttavia si rivela una buona scelta anche per le coppie. Del resto, cosa c’è di meglio che potersi stendere su una bianca spiaggia insieme alla propria dolce metà, cullati dallo sciabordio delle acque?

Ti potrebbe interessare anche

Come creare il corredino del bambino
Genitori in azione, un evento imperdibile per i genitori
Il mercatino solidale di La Soffitta di Gi e OBM Onlus Buzzi
Quando raccogliere soldi diventa un gioco da mamme
Il topponcino Montessori
L’esperimento dell’oceano in bottiglia
8 lavoretti in spiaggia
VisitElba: il nostro weekend sull’Isola d’Elba tra benessere e attività per la famiglia
eMyBaby, l’applicazione perfetta per monitorare il tuo bambino
Come rendere il momento del bagnetto divertente con 10 giochi
Le attività Montessori da fare al mare
La dinamica tempo nella cucina della famiglia
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg