A Treviso il luna park senza elettricità!

Un luna park senza elettricità? Possibile? Sì, grazie all’Osteria ai Pioppi, che in provincia di Treviso ha avuto la magnifica idea di costruire un parco divertimenti per la famiglia completamente senza elettricità, analogico, in mezzo alla natura!

Noi lo adoriamo: perché permette ai bambini di vedere concretamente come anche la vita senza tecnologia sia divertente, perché grazie a loro si può passare una giornata diversa ed entusiasmante tutti insieme e perché in qualche modo ci aiuta a riconnetterci con la natura in maniera ludica e appassionante!

A Treviso il luna park senza elettricità: all’Osteria ai Pioppi il parco divertimento con 40 attrazioni non a motore per una giornata analogica nella natura

L’Osteria ai Pioppi è un delizioso ristorante che si trova a Nervesa della Battaglia, in provincia di Treviso. Qui Bruno Ferrin e Marisa Zaghis più di 45 anni fa hanno fondato la loro osteria, dedicandosi poi, piano piano, alla costruzione di giostre nel boschetto adiacente (un bosco di pioppi naturalmente!), per donare alle famiglie ospiti dell’osteria un’attrazione diversa e magnifica.

59168484_1816681175100193_6904489365196505088_o.jpg

Andando dunque a mangiare all’Osteria ai Pioppi gli ospiti hanno gratuitamente la possibilità di accedere al favoloso luna park “analogico”, composto da circa 40 attrazioni completamente costruite a mano (dal signor Bruno Ferrin!), omologate, che a differenza di tutti i parchi divertimento funzionano senza motore. Ogni anno ce ne sono di nuove, ed è davvero bellissimo tornare ogni volta per meravigliarsi ancora di più!

Costruito dal signor Bruno nel corso di più di 40 anni, il parco si estende su tutto il terreno dell’Osteria ai Pioppi, con giostre pensate per tutti, dai piccini ai grandi, che hanno a disposizione in maniera gratuita le attrazioni automaticamente quando clienti dell’osteria. Insomma: per una giornata diversa dal solito, si può organizzare un bel pranzo all’osteria, passando poi il pomeriggio sulla loro famosa Contraerea, sulle campane, sul giro della morte, sullo scivolo con salto, sulla rulliera curva, sulle gabbie, sulla ballerina ispirata al Tagadà (esatto, proprio il Tagadà!)

59157539_1816685411766436_6246423349505818624_o.jpg

Le attrazioni sono super divertenti (e sicurissime: sono omologate da un ingegnere e sottoposte a continua manutenzione) ed è bellissimo giocarci, anche per l’ambiente circostante, verde e immenso, nella pace del bosco!

39181046_1485962138172100_3718637815077011456_o.jpg

Quest’anno il parco ha riaperto il 24 marzo, e in generale resta aperto dalla primavera all’autunno, chiudendo i primi di novembre. Dopo l’apertura, l’Osteria con cucina e il parco sono aperti tutti i sabati e le domeniche, comprese le feste infrasettimanali, e per tutti i giorni nel mese di agosto, dalle 10.30 del mattino con orario continuato fino a cena.

Tutte le foto sono tratte dalla loro pagina Facebook, a cui potete mettere “Mi piace” per restare sempre aggiornati: Ai Pioppi Osteria.

Ti potrebbe interessare anche

Riapre Mirabilandia, per una nuova sorprendente stagione
Quando la sicurezza dei parchi gioco diventa un problema
Il Mercatino di Natale finlandese di Milano
Thule, per non rinunciare alle passioni outdoor
Il tempo delle mele, per una raccolta fai da te con i bambini
Banksy a Milano, dal 21 novembre una bellissima mostra
Rafting per bambini, bellissimo sport estivo
I parchi divertimento migliori d’Europa
Spalato e le sue isole, un’area da scoprire via mare
Vacanze in Sardegna, una meta perfetta in famiglia
Un viaggio nella preistoria all’Archeopark
Tre proposte di viaggi in famiglia per quest'estate
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg