“Non è amore se”, la guida gratuita per capire l’amore dedicata agli adolescenti

Sicuramente, la prima educazione alle relazioni avviene in casa, con i bambini che osservano la relazione tra i genitori, o tra i genitori e i rispettivi partner, tra i nonni, tra gli zii… Detto questo, c’è bisogno anche di parlare, di indicare, di educare all’amore. Perché nessuno nasce imparato, come si suol dire, soprattutto quando si parla di un argomento come quello dell’amore, che spaventa sempre, soprattutto in età adolescenziale. 

L’educazione alle relazioni, dunque, è fondamentale per gli adolescenti, perché permette di riconoscere il vero amore, quello fatto di rispetto e non di abusi e prevaricazioni. Perché gli abusi e le prevaricazioni non sono sempre riconoscibili alla prima occhiata.

Come fare, dunque, per educare all’amore i nostri figli adolescenti? Innanzitutto con il nostro esempio e con le nostre parole. E poi con questo utilissimo strumento, una guida in PDF scaricabile gratuitamente che si intitola “Non è amore se”.

“Non è amore se”, la guida gratuita per capire l’amore dedicata agli adolescenti: un libro gratuito per educare gli adolescenti alle relazioni d’amore

Educare alle relazioni è importantissimo ed è uno dei tanti passi che dobbiamo compiere tutti noi, educando o lasciandoci educare, per costruire un futuro fatto di uguaglianza e rispetto, e soprattutto per costruire un futuro nel quale i femminicidi siano solo un lontano ricordo.

Perché il vero amore non picchia, non abusa, non prevarica, non fa sentire inferiori, non fa sentire in colpa. L’amore vero rispetta, appoggia, sostiene, non aggredisce, non umilia. E, appunto perché gli abusi non sono visibili subito, ad una prima occhiata, è bene insegnare ai nostri adolescenti come riconoscere i segnali di un amore malsano, perché può capitare a tutte le età.

Alessia Giovannini, terapeuta e scrittrice, ha scritto una utilissima guida intitolata “(Non) è amore se… - piccola guida per adolescenti su come dare vita a una relazione d’amore senza abusi e prevaricazioni”. Questa guida è indicata a tutti, potenziali abusati e potenziali abusatori, per capire fin dai primi giorni se una relazione è malsana, e può essere scaricata qui

Alessia Giovannini parla dei segnali per controllare la violenza, anche involontaria, nel momento in cui siamo noi gli abusanti; parla di come ci si sente, da una parte e dall’altra, all’interno di una relazione non sana; parla di come sia un litigio sano e di come sia un litigio troppo aggressivo; parla di insulti, di gelosie… 

Parla, soprattutto, di come riconoscere gli episodi violenti come vera violenza, perché spesso chi li subisce non li riconosce, non li inquadra, li sminuisce…

Tutto questo perché la violenza di genere non ha età, e riconoscere i segnali fin da giovani è importantissimo per costruire, poi, relazioni sane, serie e rispettose nel corso della vita adulta, educandoci ed educando chi ci sta accanto. Quella di Alessia Giovannini è una guida davvero preziosa, che tutti i genitori di adolescenti dovrebbero regalare ai propri ragazzi, e che tutte le scuole superiori dovrebbero distribuire.

Ti potrebbe interessare anche

Come connettere con i figli preadolescenti
Baci polari, per insegnare l'amore senza parole
I preadolescenti? Sono confusi quanto noi
Regali per adolescenti, non la solita tecnologia!
Come parlare ai bambini della violenza sessuale
L’amicizia è anche sacrificio
“Mamma, che fame!”, per i genitori di adolescenti che non vogliono rinunciare alla sana alimentazione
Cogliere le opportunità, per non litigare e godersi la coppia
L’amicizia tra coppie migliora l’amore
Bambini aggressivi, l’origine del comportamento e come trattarli
7 cose che dovremmo smettere di fare con i nostri figli adolescenti
Le parole che feriscono i bambini
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg