Le serie tv sull'autismo per scardinare gli stereotipi

Abbiamo già parlato dell'importanza della rappresentazione e di come gli stereotipi si combattano (anche!) a suon di prodotti audiovisivi pop. Pensiamo a quanti film hanno rotto tabù e stereotipi: Pose, Philadelphia, Orange is the new Black, Never have I ever... 

Ad essere poco rappresentate in tv e al cinema sono anche le persone nello spettro autistico. Che non è uguale per tutti, naturalmente, ma che ancora oggi viene vissuto come un tabù, stigmatizzato e considerato una disabilità. Ben vengano, dunque, le serie tv che ci permettono di stravolgere il nostro sguardo, mettendoci nei panni di chi è davvero nello spettro e rivalutando l'autismo come merita.

Ecco quindi gli show imperdibili per capire meglio l'autismo e scardinare gli sbagliatissimi stereotipi

Atypical

Ormai è un cult: Atypical è una serie tv sull'autismo che segue le vicende di Sam (Keir Gilchrist), diciottenne nello spettro dell'autismo che lavora presso un negozio di elettronica, ha un solo vero amico - Zahid -, una sorella indipendente e decisa e una famiglia con i classici problemi di ogni famiglia. La sua passione sono i pinguini, ma il suo sogno non è solo quello di andare in Antartide a studiare le colonie: vuole avere una ragazza.

96274_ppl.jpg

Definito coraggioso e necessario, questo show è una comedy intelligente e seria, da vedere con i nostri figli e figlie adolescenti.

As we see it

Sta per uscire per Amazon Prime Video As we see it: segue le vicende di Jack (Rick Glassman), Harrison (Albert Rutecki), e Violet (Sue Ann Pien), coinquilini ventenni nello spettro dell’autismo (esattamente come i loro interpreti). Un po' come per la serie precedente, anche loro cercano di vivere la loro vita rompendo gli stereotipi sbagliati. Cercano dunque un lavoro, di innamorano e cercano di vivere in una società fatta di persone che li evitano. Ad aiutarli non solo le famiglie, ma anche amici e assistenti. 

AsWeSeeIt_S1_ShowBanner_1920x1080_SensoryOverload_Andresen_FINAL.jpg

La loro è un'avventura verso l'indipendenza e l'accettazione. La serie in otto puntate è disponibile dal 21 gennaio 2021 su Prime Video e si preannuncia già imperdibile.

Love on the Spectrum

Meno conosciuta, Love on the Spectrum è una serie tv documentario - o meglio, un dating show - che racconta le reali relazioni di un gruppo di partecipanti. Tutti e tutte nello spettro dell'autismo, i ragazzi e le ragazze mostrano come sia per loro difficile (se mai ci fosse un canone di semplicità o difficoltà per quanto riguarda le relazioni) approcciarsi all'altro o all'altra, dal momento che per loro risulta più faticoso comprendere le emozioni altrui e decodificarle.

love-on-the-spectrum-cast-northern-pictures-1596469581.jpg

Oltre ai tentativi di trovare l'amore, lo show diventa pretesto per raccontare sia l'autismo, sia le relazioni tra persone e con persone nello spettro: tra i e le partecipanti, infatti, ci sono anche un paio di coppie insieme da diversi anni. Lo troviamo su Netflix.

Ti potrebbe interessare anche

Le migliori serie tv da guardare in famiglia
I segnali dell’autismo
Disney Pixar, i cortometraggi sull’autismo che emozionano e fanno riflettere
Cos’è e come riconoscere la sindrome di Asperger
Bambole empatiche
Bambole empatiche: quando la scelta fa la differenza
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg