Cose da fare prima che cominci la scuola

Non parliamo solo dei preparativi (che quest’anno - il 2020 della pandemia mondiale - saranno ancora più strani e stranianti). Parliamo piuttosto di come far sì che la transizione vacanze-scuola sia più piacevole e di tutto ciò che non dovremmo lasciarci sfuggire, delle opportunità da cogliere e delle attività da intraprendere prima che le giornate si accorcino, si facciano più fredde e, soprattutto, prima che il tempo stringa, con la scuola e le attività extrascolastiche che non ci lasceranno più tempo per noi!

Cose da fare prima che cominci la scuola: le attività estive da fare prima del suono della campanella

Innanzitutto, cominciamo con l’accorciare le serate. Che sembra una restrizione, ma che in realtà può essere una transizione davvero piacevole, anche per far sì che una volta che la scuola sarà cominciata non ci siano problemi, capricci e stanchezza da rientro! Come fare? Cerchiamo di anticipare la cena di trenta minuti (anche perché le giornate si stanno accorciando!), guardiamo un po’ di tv insieme (non troppa!) oppure facciamo un gioco tutti insieme, ma poi proviamo ad andare subito in camera, a leggere un buon libro o a fare qualche attività rilassante come lo yoga o le coccole! In questo modo i bambini torneranno al loro orario nanna pre-estate, ma con piacevolezza.

Riprendiamo poi familiarità con le facce che non vediamo da tempo: organizziamo una giornata con uno o due compagni di scuola!

photo-1564947879483-2c9f372f0aca.jpeg

Approfittiamo poi dei pomeriggi ancora liberi: passeggiate, visite a qualche museo interessante, giornate in piscina in famiglia… Ma non tutti i giorni! Meglio che la transizione verso la scuola sia più delicata e non di punto in bianco!

Ecco perché è giusto fare il punto della situazione anche sui compiti: li abbiamo fatti tutti? No? Meglio rimettersi in riga, e non all’ultimo minuto. Prendiamoci quindi una o due ore ogni mattina! Li abbiamo finiti? Beh, leggiamo un buon libro! Però che sia scelto dai bambini, magari in biblioteca.

famiglia-felice.jpg

Cerchiamo poi di rendere lo shopping per il rientro a scuola qualcosa di piacevole e di atteso, e non una semplice commissione fatta da mamma e papà. Scegliamo un pomeriggio in cui possiamo andare tutti insieme al supermercato e in cartoleria, scegliamo insieme gli accessori, concediamo ai bimbi quella cosa che tanto volevano (anche se non ci piace per niente!)… Sarà un’occasione per stare tutti insieme e per divertirsi, rendendo un’attività legata alla scuola qualcosa di giocoso e di piacevole.

Parliamo, quindi, del covid: quest’anno non ci si può scappare, anche i bambini devono imparare che la salute è responsabilità di ognuno di noi! Insegniamo quindi le regole e ribadiamone l’importanza. Ci saranno bambini in classe che non le seguiranno e si bulleranno per questo? Noi non siamo così, perché teniamo alla salute di tutti! Qui una guida davvero utile.

Rendiamo, quindi, divertente anche l’organizzazione degli spazi della cameretta. In altre parole: come possiamo sistemare la scrivania in vista della scuola senza che i bambini piagnucolino e si strappino le vesti? Rendendolo divertente! Puliamo insieme, buttiamo e differenziamo le cose superflue, e poi proviamo a fare un piccolo restyling in base al gusto dei bambini! Un poster del loro cartone preferito, un disegno particolare, una nuova tinteggiata alla parete di fronte alla scrivania… Lasciamo che scelgano loro lo stile!

E se i bambini hanno già imparato a leggere l’ora, questi giorni prima dell’inizio della scuola possono essere perfetti per fare loro un regalo: un orologio. Da parete per la camera o da polso, l’orologio è un simbolo di responsabilità!

Infine, cerchiamo davvero di sfruttare gli ultimi giorni a casa: prepariamo una cena di gala per festeggiare la fine dell’estate; facciamo una serata cinema lunga (prima di tornare ad andare a letto presto, come dicevamo!); usciamo tutti insieme… Ogni attività va benissimo. Basta che sia fatta tutti insieme!

Ti potrebbe interessare anche

Scuola: rispettando le regole il rischio di contagio è pari a zero
Come risolvere i più comuni problemi della didattica a distanza
I capricci di fine estate esistono, ecco come affrontare il problema
Etichette termoadesive per bambini? La risposta è Stikets!
Come portare il mare in casa
I 10 libri per bambini da leggere quest'estate
Allattare in estate, gli accessori top
Estate green: i consigli per viverla rispettando l’ambiente
Buona (strana) fine della scuola, cari bambini
Ritorno a scuola, 6 consigli per risparmiare tempo
I 3 prodotti top per l’estate da portare in vacanza
Economia domestica a scuola, per promuovere parità e competenze
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg