Care zie Luciane

Quando penso al '68, a quel "l'utero è mio e me lo gestisco io"... mi viene da dire "MA vaff...."
Proprio come mi viene da dire la stessa cosa quando il mio compagno, spaparanzato sul divano mi dice: "La bambina piange. Portala sù a dormire". COOOOSAAAAA???? E l'utero sarebbe mio quindi, nel senso che dopo che ho partorito sono un po' tutti ..zzi miei... OOk... con il papà di Virgi ci faccio i conti, ma con quelle freakkettone coetaneee di mia mamma, che andavano in giro a mostrare una specie di vagina con le mani alzate... Mi verrebbe da dire... Care zie luciane, ma che cosa avete combinato??? Adesso, non solo ci tocca andare a lavorare... si perché a chi, della mia generazione, verrebbe da dire orgogliosamente "Faccio la casalinga???!" come minimo ti vergogni e ti senti in dovere di inventarti una balla... Tipo, parafrasando Nanni Moretti "Faccio cose e vedo gente" almeno dì che fai la "Pr", oppure che stai facendo un corso di stancil per poi avviare un'attività.... Ma per carità la casalinga noooo!!!! Eppure, quante di noi, se non hanno la possibilità di pagare una "signora delle pulizie" si occupa di stiro, ammiro, pavimento, spolvero, lavatrici... wonderwoman, altro che conquiste femministe... Io lo so perché parlo con le persone (appunto, vedo gente!), poi c'è qualcuna che dice "Il mio lui mi aiuta", abbiamo gli stessi ruoli, ma a me qualche dubbio viene. Anche perché le volte che in momenti di estati paradisiaca Angelo ha fatto una lavatrice, ha messo tutto insieme come andando in lavanderia... Va beh, che sarà mai, lana, colorati, sintetici... che roba è? Così poi i maglioni sono serviti per vestire le bambole di Virginia... Fortunata lei! Insomma, se agli uomini succede per le faccende domestiche sono come con i figli, che sono una protuberanza del loro io inesauribile, il bimbo come minimo deve riconoscere le esigenze del papà e non viceversa. Forse qualche uomo "diverso" esiste, qualcuno che abbia la sensibilità per comprendere le difficoltà di donne/mamme e bambini, ma a me proprio finora non ne sono capitati... Ecco perché chiedo alla zia luciana, femminista attivista, che prima di me si è incazzata per le stesse cose che sollevo ora... Ma dove ci troviamo? Che passi avanti abbiamo fatto genere femminile tutto??? Le statistiche ci fanno un bel pernacchione e molte di noi, non io, Dio me ne scampi, piuttosto che litigare, dicono... "Tranquillo, faccio tutto io..." Oppure, sarebbe meglio dire, prima di trovare un figlio complessato ed un guardaroba da riassortire, un "faccio io..." scappa pure a noi donne che se non altro proviamo a fare valere qualche vago diritto umano! Ma in fondo, questo genere maschile, tanto figlio delle proprie madri da diventarne il prodotto marchiato a fuoco, che sforzi fa per comprendere che avere più tempo per stare a casa (come succede a molte in maternità) non significa fare meno... Avere più tempo per rilassarsi... Perché per loro, quando siamo a casa siamo con un cocktail che ci facciamo le unghie... ebbene, se anche fosse, che ci scappi il tempo per una manicure, non è certo una colpa come molti fanno credere... e quando torni a casa stanco... non sei stato in miniera o ai lavori forzati ed una figlia ce l'hai tu come ce l'ho io!!! Capito?!?!

Sara Donati

saradonatifilmaker.com

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna