Lettera a mia figlia per il suo primo giorno di scuola

Ispirata dal video che gira in questi giorni su Internet in merito all'inizio delle elementari ho deciso di scrivere anche io una lettera a mia figlia che a Settembre inizia l'avventura delle elementari.

Piccola mia, piccolo tornado, uragano di amore ed energia,

sono passati sei anni da quando sei nata. Quando ho saputo che eri femmina per 7 mesi ho sognato vestitini, tulle e bambole, manine delicate e segreti sussurrati sotto le coperte. Poi sei arrivata, e dopo un parto non proprio semplice appena ti hanno appoggiata sul mio petto ho capito subito che il tutù non sarebbe stato per te. Tu sei una guerriera, con la tua forza, curiosità ed energia travolgi il mio fisico e la mia mente, risucchi le mie forze. Ho cercato di dare il massimo, ce l'ho messa tutta, mi sono rimboccata le maniche, non ho dormito, ho cercato di darti dei limiti e dei confini, a volte troppo stretti a volte troppo larghi, ho cercato di rafforzare la tua persona e la fiducia in te stessa. Ho cercato di proteggeti da un padre a volte padrone, che non si rende conto che tu sei solo una bambina e non un'adulto. Ho provato a starti dietro nei tuoi giochi anche se, lo ammetto, giocare con te e seguire i tuoi deliri destrutturati cambiando continuamente gioco mi facevano impazzire e dopo poco cercavo qualcosa da fare perchè rischiavo di dover assumere psicofarmaci a metà giornata. A volte non ho avuto voglia, o forse più che altro la forza di starti dietro, perchè per stare dietro a te ci vorrebbe una persona dedicata con infinite riserve di energiae, e io non ce l'ho fatta. A volte nonho voluto a darti le chiavi per aprire la porta come consigliano fior fiori di libri di Maria Montessori e ti ho spostato malamente. A volte ti ho detto no perchè no, anche quando avevo tempo per spiegarti il perchè. Ma ho dato il massimo. E quando diventerai mamma capirai che le mamme sono stanche, tanto stanche, perchè non devono avere solo l'energia per tenere il proprio bimbo in pancia, partorirlo, allattarlo, accudirlo, ma devono avere anche tanta forza mentale per nutrire la mente di questi cuccioli. E' dura, è più duro di quanto pensassi. 

Ma una cosa mi importa: spero di averti dato la certezza che tu sei meravigliosa così come sei, che la tua grande energia è un'infinita risorsa e che pian piano sarai in grado di incanalarla al meglio: spero che tu non permetterai a nessuno di farti sentire non in grado di fare qualcosa, inferiore o non meritevole, perchè voglio che tu abbia dentro di te la consapevolezza di poter fare tutto e di riuscire in tutto quello che ritieni giusto per te. A volte potrà essere difficile per te stare ferma sulla sedia per periodi prolungati, ma ricordati che, lo stare seduti, non è l'unico modo per sopravivvere, lavorare e imparare: il mondo è pieno di persone che svolgono lavori gratificanti che prevedono il movimento continuo. Per cui sappi che questa è solo una fase, è la modalità di questo tipo di scuola per aiutarvi a imparare, tutto qui. 

Ti auguro tante cose per questa tua nuova avventura: ti auguro di riversare la tua passione per la vita e la tua esptrema curiosità anche nella scuola e nel mondo, ti auguro di sbagliare, perchè è bello cadere, impari 10 volte di più rispetto allo stare in punta di piedi facendo attenzione a tutto, il trucco sta nel sapersi rialzare. In questo percorso incontrerai ostacoli ma tu sei assolutamente in grado di superarli, di imparare a conoscere te stessa, i tuo limiti e i tuoi punti di forza. Ti auguro non tanto di imparare poesie ma di ascoltarle con il cuore e farti cullare da queste; spero che tu possa sognare immaginando luoghi lontani da visitare mentre studi la geografia, che immagini storie di principesse e cavalieri quando ti approcci alla storia. Ma sopra ogni cosa spero che tu possa incontrare nel tuo percorso una maestra che ti faccia appassionare alla lettura, all'arte e alla musica: sono puro nutrimento, e gandi balsami per l'anima, veri e propri doni da portarti come bagaglio nella tua vita.

ma la scuola sarà anche una palestra di vita in senso lato: spero che tu possa presto capirel'inutilità di paragonarsi con altre persone, perchè ogni individuo è unico e irripetibile. Incontrerai tante persone represse, infelici e insoffisfatte: sono secondo me la categoria peggiore, perchè sono convinti che il mondo ce l'abbia con loro e cercano in ogni modo di tirarti giù nel loro tunnel di infelicità. Tu salutali gentilmente e lasciali andare. Non puoi fare nulla per aiutarli, ma loro possono darti tanto dolore e scalfire la tua sicurezza. Il mondo è pieno di matti, ed è bene che tu lo sappia fin da questo momento per saperti proteggere. 

Sono così orgogliosa di te, sembra ieri che passeggiavo ore tenendoti in braccio per cercare (invano) di farti addormentare con dolci melodie e ora sei qui, pronta per tuffarti nel mondo vero. Allora corri piccola mia, tuffati in questo mondo, perchè ce la farai, e ce la farai alla grande. La tua mamma è qui, sempre, con le braccia aperte, seduta per reggerti sulle sue gamb,e con la mentre pronta per darti consigli e con il cuore aperto per farti sentire tutto l'amore che meriti. 

Sono lieta che tu abbia scelto me come mamma, ne sono onorata: è stato ed è molto difficile, ma sei davvero una perla rara, sopra ogni immaginazione. Ed è proprio questo tuo essere così energica, cosi tenace, così innamorata della vita che ti rende speciale non solo per noi, ma anche per il mondo.

Allora vai piccola mia, sei davvero pronta per spiccare il volo e ricordati che la vita sa essere meravigliosa, abbi fiducia in lei e in te stessa per apprezzarla al meglio

Mamma Papavero3 

banner 300x250chebuoni

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter