La nuova moda dei brelfie delle star

Allattamento sì, allattamento no. Ma soprattutto: allattamento in pubblico sì o allattamento in pubblico bleah?

La diatriba sul metodo più naturale per nutrire i nostri bambini nel 2015 è sbarcata sui social. E ha fatto il botto.

È bastato intrecciare le parole Breastfeading (l'allattamento, appunto) e Selfie, ed ecco la nuova moda dei brelfie delle star: un'iniziativa davvero carina per sensibilizzare su un argomento che ci sta a cuore.

Provate a fare una piccola ricerca con annesso hashtag: i risultati tra Twitter e Instagram, Facebook e Pinterest saranno infiniti. Partiamo dalle star: Gisele Bundchen, Miranda Kerr, Gwen Stefani, Bianca Balti, Tamara Ecclestone, Blake Lively, Alyssa Milano, Alanis Morrisette, Eva Riccobono. Sono loro le pioniere; sono loro che hanno accolto con gioia l'impazzata dell'hashtag pro-poppata e l'hanno fatto il loro modo per dire sì all'allattamento in pubblico. E da lì le neo mamme di tutto il mondo le hanno seguite con entusiasmo.

Non che le immagini di allattamento siano una novità: spesso le riviste patinate hanno accolto tra le loro pagine pancioni nudi e seni nascosti solo dalle testoline dei bambini delle star (ricodate Demi Moore, orgogliosamente panciuta e nuda, Eva Herzigova sulla copertina di Vanity Fair o la compagna di Mick Jagger che qualche anno fa allattava il figlio in una bellissima immagine di Annie Leibovitz per Redbook?).
Portare questi scatti sulle proprie bacheche online ha trascinato però l'argomento in una dimensione più privata (rispetto alla fama delle star, in qualche modo "giustificate" dal loro status) eppure pubblica. Un controsenso? No, neanche un po'.
La poppata social si è quindi rivelata fortunata. Certo, ha scatenato un dibattito tra i favorevoli e i contrari, che in questo caso si appigliano alla considerazione che postare immagini dell'allattamento sia solo un modo per esibire la propria nudità, in qualche modo così giustificata. E ha sguinzagliato i cani verbali di moltissimi maleducati: i commenti sotto a molte immagini spaziano da "che schifo" a "vergognati". Ma, per fortuna, la maggior parte sono solo parole di supporto e congratulazioni per il coraggio.

Considerare l'allattamento in pubblico mero esibizionismo sembra però un po' esagerato e parecchio assurdo. È naturale, è fisiologico ed è benefico. E non c'è nulla di strano. Anche perché, diciamolo, per una mamma che allatta concentrarsi sul proprio esibizionismo è l'ultimo dei pensieri, no? Non è uno sbandierare di seno, non è una sfilata di nudità oscena.

Ecco, il Brelfie vuole toccare questo tasto che è ancora un tabù. Sta ad ogni mamma decidere se allattare o meno senza sentirsi giudicata in un senso o nell'altro, e se sentirsi a proprio agio in mezzo alla gente con il proprio bimbo al seno o optare per un allattamento più intimo: ad ognuna la sua scelta. Ma, almeno, si faccia sì che la scelta possa avvenire, senza essere additate come svergognate o esibizioniste.

Foto:
Gisele Bundchen, Gwen Stefani, Miranda Kerr, Blake Lively, Alanis Morrisette, Bianca Balti
Tutte da Instagram

Sara Polotti

Ti potrebbe interessare anche

Come fare per allattare quando si è incinta
Fino a quando è giusto allattare?
Omeopatia per il neonato
Come capire se il neonato ha fame

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna