La ceretta allo zucchero indolore e delicata

Le orientali, non c’è alcun dubbio, sono sempre impeccabili. Soprattutto quando parliamo, ahinoi, di peli, la piaga del genere femminile che ci costringe a terribili sedute di strappi ogni mese.  

Rispetto a noi, le cerette orientali sono però molto più delicate delle nostre, e la loro efficacia è data da secoli di sperimentazione, dal momento che i rimedi per eliminare i peli superflui risalgono addirittura agli antichi egizi. Gli ingredienti? Di base, acqua e zucchero, con alcune varianti a seconda del luogo d’origine del metodo.

Se non avete però un’estetista orientale di fiducia, non disperate. Se volete provare questi metodi di depilazione sappiate che sono molto semplici da ricreare a casa, e che con pochi ingredienti e un po’ di manualità potrete realizzare la vostra ceretta orientale fai-da-te.

Ecco La ceretta allo zucchero indolore e delicata: come preparare lo shugaring e la sua variante delicata al miele

La lotta ai peli superflui può quindi vantare un nuovo alleato: la ceretta araba. Per provarla, basta che abbiate in casa acqua, zucchero e limone.

Prendete 200 grammi di zucchero (meglio bianco, per capire la cottura), 50 grammi di acqua e 50 grammi di succo di limone. Mescolateli in un pentolino e mettetelo sul fuoco facendo poi cuocere per circa venti minuti. Cuocendo, la cera prenderà una colorazione ambrata (somiglierà al miele): in quel momento sarà cotta e potrete toglierla dal fuoco.

Travasatela quindi in un barattolo di vetro e lasciatela raffreddare un attimo (per non rischiare di scottarvi!). Aiutandovi quindi con le mani o con un semplice bastoncino applicatela sulla zona da depilare: non serviranno nemmeno le strisce, perché una volta seccata la cera potrà essere strappata (in contropelo) semplicemente con le dita.

Questa cera non lascia residui. O meglio, li lascia, ma sono facilmente risciacquabili con acqua e sapone. E difficilmente lascerà peli incarniti. Se però dovessero apparire, la volta successiva basterà fare uno scrub un paio d’ore prima del procedimento.

La cera rimasta, poi, potrà essere richiusa nel barattolo di vetro ed essere successivamente risciolta a bagnomaria.

Questa ceretta va bene praticamente per ogni zona del corpo, ma se volete ne esiste una ancora più leggera, indicatissima per le parti intime e le zone delicate come i baffetti e le ascelle. Il procedimento è essenzialmente lo stesso, ma la ricetta prevederà l’aggiunta di miele, antinfiammatorio che contrasterà l’arrossamento e il dolore.

Preparate quindi 2 bicchieri di zucchero, il succo di mezzo limone, un bicchiere di acqua e due cucchiai di miele. Come prima, scaldate in un pentolino gli ingredienti ben amalgamati e lasciate cuocere a fuoco lento fino alla consistenza perfetta (liquida). Una volta pronta, togliete la cera dal fuoco, trasferitela in un barattolo e lasciatela raffreddare immergendo il barattolo in acqua fredda.

Ed ecco che il procedimento qui cambia: prendi il composto raffreddato e lavoralo con le mani fino ad ottenere una palla. Grazie al miele la consistenza sarà molto malleabile, quindi potrai staccarne i pezzettini da stendere poi sulle zone da depilare. Strappa quindi in contropelo con le dita.

Voilà: la vostra ceretta è completata. In ogni caso, qualunque metodo decidiate di utilizzare, ricordate che è bene preparare la pelle alla depilazione applicandoci un pochino di latte detergente. Inoltre facendo un gommate o uno scrub il giorno prima renderete il tutto più semplice, grazie al fatto che i peli incarniti riusciranno a riemergere.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter