Perchè è davvero utile la filosofia per i bambini

Oggi come oggi la genialità si riconosce sono in campo matematico, informatico, scientifico. Non è vero? Studiare arte, lettere, psicologia e, insomma, compiere studi umanistici sembra non essere più alla portata di personalità geniali come potevano essere Leonardo o Galileo, Dante o Giotto. Ma è davvero così? La genialità risiede solo negli ambienti scientifici? Forse, ma ciò non toglie alle lettere e alla filosofia un compito fondamentale per coltivare genialità ed educazione: gli studi umanistici danno un'apertura mentale unica, e studiare la filosofia fin da piccini può rivelarsi una scelta pazzesca.

Oggi vi parliamo del perchè è davvero utile la filosofia per i bambini: come la scienza umanistica di Socrate e Kant può avere benefici sulle menti più piccole

Certo, insegnare Platone e Nietzsche allo stesso modo in cui li si insegna al liceo è dura. Ma questo non vieta che anche ai bambini, dall'asilo fino alle medie, si possa infondere un po' di quel pensiero filosofico che aiuta a comprendere il mondo e a crearsi una struttura mentale in grado di ragionamenti profondi e strutturati.
Fare filosofia con i bambini non significa quindi snocciolare nozioni da imparare a memoria o fornire loro informazioni sui pensieri e sulle storie dei filosofia e della filosofia, ma offrirgli strumenti mentali per far sì che imparino a interrogarsi sulla vita e sul mondo, per essere educati al pensiero.

Imparare a pensare in maniera profonda con gli strumenti che la filosofia sa dare ha numerosi benefici.

I bambini possono imparare pian piano a farsi un'opinione propria e un proprio senso critico; ad affrontare i problemi analizzandoli dal loro punto di vista; ad aprirsi agli altri, e ai loro punti di vista; argomentare le proprie scelte e le proprie idee; e, non ultimo, a capire la complessità del mondo e della vita.
Fare filosofia con i bambini significa soprattutto dialogare, creare connessioni tra gli argomenti, esplorare le sensazioni, scandagliare i concetti e le parole, confrontarsi. Significa dare risposte alle loro mille domande e creare altre questioni a cui dare risposta, senza accontentarsi! Proprio ciò che la filosofia vuole comunicare: l'essere saggi passa attraverso le domande, domande che il mondo attorno a noi deve sempre suscitarci.

E fare filosofia con i bambini significa anche sfruttare il loro essere fantasiosi, completamente aperti, non chiusi in scatole preconcette come inevitabilmente lo sono gli adulti.

In Italia esistono varie realtà che si occupano di filosofia per bambini e laboratori, dai Ludosofici, che aiutano i bimbi a interrogarsi sul mondo attraverso esperienze concrete, al gruppo di Filosofiacoibambini, al servizio di scuole dell'infanzia e primarie che vogliano fare l'esperienza della filosofia con i loro alunni, attraverso una didattica del pensiero e della ricerca.

I Ludosofici hanno addirittura pubblicato un bellissimo manualetto per approcciarsi a questo pensiero filosofico un po' ludico, come dice il loro stesso nome: si tratta di "Tu chi sei? Manuale di filosofia, domande ed esercizi per bambini e adulti", un libro - edito da Corraini - pieno di domande e senza alcuna risposta! Tra spiegazioni di pensieri (ma solo per aiutare, non per imporre risposte!) ed esercizi carinissimi, i bambini insieme agli adulti possono capire come iniziare a strutturare il loro pensiero critico.

(foto 1 http://www.corraini.com/it/catalogo/scheda_libro/989/Tu-chi-sei)


"FilosoFare" è un altro libro prezioso per chi volesse avvicinare i bimbi alla filosofia. Anche qui attraverso le domande sul mondo che hanno sempre ispirato i pensatori di tutti i tempi, gli autori del progetto "Percorsi, esperienze e strumenti per la pratica filosofica con i bambini. FilosoFare" hanno raccolto i modi di fare filosofia con i bambini, preservando la loro attitudine infantile e il loro sguardo innocente sul mondo.

 

                     

(foto 2 http://www.amazon.it/FilosoFare-Filosofia-con-i-bambini/dp/8898645252/ref=sr_1_8?s=books&ie=UTF8&qid=1454942063&sr=1-8&keywords=FILOSOFIA) 

Soddisfare la voglia di risposte attraverso altre domande: ecco, è un po' questo il senso della filosofia che deve essere spiegata ai bambini.

Sara Polotti

Ti potrebbe interessare anche

Come fare mangiare la verdura ai bambini: le ricette
Agilità emotiva per i bambini, abbracciare le emozioni
Filastrocche a tavola
10 idee per decorare la camera di una bambina alle elementari

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna