Japandi, la nuova tendenza del design 2021

Lo stile scandi (quello che arriva dal Nord) è già qualche anno che impazza in tutto il mondo; il rigore giapponese è una certezza. Unendoli, otteniamo il Japandi, lo stile d’arredamento che fa sposare le geometrie e la naturalezza dei materiali scandinavi con il minimalismo giapponese.

Vediamo insieme come portare questo stile anche in casa nostra, dal salotto alla cameretta dei bambini.

Japandi, la nuova tendenza del design 2021: come arredare casa seguendo le linee giapponesi e quelle nordiche

Nel Japandi, come dice la parola si fondono lo stile nipponico e quello nordico e scandinavo. Simili sotto tanti punti di vista ma ognuno con la sua particolarità, questi design si uniscono dando vita ad un design essenziale e funzionale, dalle linee semplici e dai colori tenui, che rilassi l’occhio e la mente e che renda la vita più pragmatica e semplice. Il tutto portando tanta felicità, perché sia al Nord (con la filosofia Hygge) che in Giappone (tra kintsugi e wabi-sabi, che ricercano il bello nelle imperfezioni), gli ambienti contribuiscono alla serenità e all’armonia.

photo-1585664428450-1665a336eb19.jpeg

Come fare, dunque, per unire i due stili? Innanzitutto, puntare sul legno chiaro, che da sempre caratterizza sia i mobili e gli arredi scandi che quelli giapponesi. Questi mobili in legno dovrebbero realizzati artigianalmente: entrambe le culture, infatti, puntano alla qualità degli oggetti d’arredo, che devono essere funzionali e durare nel tempo (anche in ottica ecologica).

I colori? I verdi, blu, rosa e grigi del Giappone, insieme al giallo senape, all'ocra, al bianco e ai colori pastello del Nord Europa.

photo-1578149659436-af2e2b186a9d.jpeg

Dopodiché, è bene puntare sulla luminosità delle stanze e sul decluttering (come insegna bene Marie Kondo, che dice di eliminare ciò che non sprizza gioia), insieme al minimalismo delle linee, ai tessuti grezzi e alla praticità dei mobili.

Anche mischiare i due stili va benissimo: l’eleganza giapponese si fonde infatti armoniosamente con il tocco più casalingo e caldo degli arredi scandinavi.

Infine, accostiamo gli oggetti vintage e recuperati dello stile nordico a quelli più ricercati ed essenziali della tradizione giapponese.

photo-1600248384783-293685222ce4.jpeg

Ciò che deve sempre emergere è l’eternità dello stile, che non punta alla moda ma alla tradizione e all’eleganza senza tempo: gli spigoli netti, i colori pacati, il legno naturale e la classicità dei disegni sono importantissimi per ottenere un’abitazione sempreverde, di stile e non “di moda”.

Ti potrebbe interessare anche

Cameretta: i trend per il 2021
La transizione dal lettino con le sbarre al lettino in cameretta
I quadri MINIzoo, opere tattili per bambini per giocare e imparare
I più bei cavallucci a dondolo per bambini
Culla co-sleeping, quale scegliere?
Le tende per bambini più particolari
Come arredare la cameretta del bambino con mobili di design
Come organizzare l’armadio dei bambini
La baby checklist, ovvero le cose da fare prima della nascita
10 oggetti Hygge per quest’autunno
8 decorazioni murali DIY per la cameretta
Ikea Hack per la cameretta, o come trasformare i mobili Ikea per bambini in qualcosa di magico
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg