Dire no alle feste quando i bimbi non se la sentono è perfettamente normale!

Dire no alle feste quando i bimbi non se la sentono è perfettamente normale. Sì, lo è, e non dobbiamo sentirci in colpa. Come non dobbiamo sentirci in colpa se, al contrario, i nostri bimbi magari sono come noi e amano fare festa fino a tardi.

Nel periodo natalizio tutto questo si accentua. È infatti il periodo delle feste, dei cenoni, delle lucine, dello stare in piedi fino a tardi. Il Natale è meraviglioso. È vero. Ma non sentitevi in colpa se per una volta non ve la sentite di viverlo fino in fondo facendo le ore piccole e saltellando di cena in cena. Soprattutto quando i bimbi sono piccoli, è normale rallentare, anche e soprattutto durante le feste!

Dire no alle feste quando i bimbi non se la sentono è perfettamente normale: perché non dobbiamo sentirci in colpa nell’evitare party e cenoni quando i bimbi sono piccoli

Natale e Capodanno, dicevamo, sono uno dei momenti più favolosi dell’anno. L’atmosfera, gli amici, le cene, le feste… Ma, diciamolo, quando si hanno i bimbi piccoli spesso non abbiamo voglia di darci appieno a tutto questo! Soprattutto quando stiamo allattando o quando stiamo vivendo il periodo di attaccamento più profondo con i nostri bimbi.

Quando i bambini sono piccoli, infatti, è perfettamente normale sentire il peso delle feste, oltre alla meraviglia del periodo. Un po’ siamo noi, che, appunto, siamo ancora in quella bolla di attaccamento con i nostri piccoli. Un po’ sono loro, che, naturalmente, sono ancora piccoli e hanno i loro ritmi. Se sono abituati ad andare a letto presto la sera, come possiamo aspettarci che siano eccitati di restare svegli fino a tardi, nel casino generale delle feste o delle cene con i parenti? O, altro scenario, come possiamo lasciarli a casa con i nonni o la babysitter per andare ai mille party tra amiche, colleghi o quant’altro?

Certo, nessuno lo vieta, anzi: c’è chi è abituato, e non c’è assolutamente nulla di male. Ma, allora, perché sentirci in colpa se, al contrario, non amiamo l’idea di lasciarli anche solo per una sera? Ogni mamma e ogni papà è a sé, e si sente a suo agio in situazioni differenti. Non ce n’è una giusta o una sbagliata. Ciò che vogliamo sottolineare è semplicemente la normalità e la legittimità del NON AVERE VOGLIA di tutte queste cene e feste quando a casa c’è un bimbo con noi.

La verità, spesso, è la miglior soluzione. Ditelo chiaramente: “scusate, ma questa volta preferiamo stare a casa con il nostro piccolo”. Un vero amico, un vero caro, saprà capire e supportare in questa scelta.

L’importante è non sentirsi in colpa e non far sì che gli altri ci facciano sentire in colpa, né per il lasciare i nostri figli a casa per andare ad una festa, né per il non andare alle feste per non lasciare a casa i bambini, né nel portare i bambini con noi se se la sentono (anche facendo le ore piccole). Perché mai dovremmo sentirci in colpa perché ogni tanto ci piace stare in mezzo agli adulti senza bimbi e fare un po’ di casino? E, allo stesso tempo, perché dovremmo sentirci in difetto perché preferiamo stare a casa con loro? O se amiamo fare festa INSIEME a loro?

La decisione e la scelta sono personali e familiari, e ciò che deve indirizzarci e guidarci è il nostro benessere, la nostra felicità. Perché quando un genitore è felice, anche i bambini lo sono. Non dobbiamo sacrificarci eccessivamente annullandoci. E non dobbiamo nemmeno ignorare il nostro bisogno di stare a casa tranquilli con i figli, se è questo ciò che ci rende felici.

In linea definitiva, ciò che dobbiamo chiederci prima di uscire per questi famosi party è: cos’è che mi fa sentire bene, connessa con gli altri, connessa con me stessa? È la vita sociale? Bene, non mi sento in colpa per questo. Sono i miei figli e le loro coccole? Altrettanto bene, non sono repressa o in difetto. E perché mai?

Ognuno vive la maternità a suo modo. E la maternità è anche decidere come passare le feste. Soprattutto in questa stagione così meravigliosa. Ma ricordiamoci che la meraviglia sta solo in una cosa: nella felicità e nella confortevolezza di questo periodo. E se la nostra felicità è stare a casa con i bimbi, o andare a fare festa con gli amici, ben venga! Non abbiamo bisogno del permesso di nessuno. Solo del nostro.

Giulia Mandrino

Ti potrebbe interessare anche

Arrivano le vacanze, e il cane?
Come farsi raccontare dai figli com’è andata la giornata
I Vantaggi di una Stanza degli Ospiti da Giardino
10 attività Hygge per bambini
Consigli per un Natale da genitori rispettosi
Attività STEM per Natale
I modi per rendere magico il Natale
Il Mercatino di Natale finlandese di Milano
Mamme Run, la corsa per ritrovare noi stesse!
Come rendere la mattina con i bambini più tranquilla
Inizia la scuola, i nostri bambini crescono
Cosa vogliamo davvero noi mamme durante la giornata
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg