10 pesti invernali

Il classico pesto al basilico è uno dei nostri sughi preferiti. Piace molto ai bambini, solitamente, ed è semplicissimo da preparare al momento a casa (qui trovate la ricetta). In inverno, tuttavia, se non abbiamo la nostra piantina di basilico in casa è difficile trovare il basilico, un’erba aromatica tipicamente estiva. E poi è bello variare il gusto ogni tanto! E la buona notizia è che la ricetta del pesto ben si presta ad essere declinata in altre maniere, sfruttando di volta in volta ingredienti di stagione.

Ecco quindi la nostra lista di pesti alternativi che possiamo preparare in inverno con le verdure (e la frutta! Vedrete…) disponibili al mercato in inverno.

10 pesti invernali: da quello di cavolo nero al pesto di agrumi, i sughi freddi per condire la pasta da preparare in casa

Pesto di cavolo nero

Servono 100 grammi di foglie fresche di cavolo nero, 20 grammi di olio evo, 20 grammi di nocciole, un pizzico di sale grosso e dell’acqua di cottura. Dopo aver fatto bollire per tre minuti le foglie (pulite e tagliate senza la costa centrale) del cavolo nero, mettiamolo in un mixer con gli altri ingredienti. Frulliamo tutto (aggiustando la consistenza con un goccio di olio, se necessario), aggiungiamo a piacere qualche spezia e utilizziamo per condire il nostro sugo!

Pesto di radicchio

Il radicchio rosso con il suo sapore amarognolo non è solo un buon contorno, ma è anche una verdura perfetta per condire la pasta. Prendiamone 100 grammi e mettiamolo a bagna per un’ora, quindi strizziamolo e tagliamolo a striscioline. Mettiamolo nel frullatore con 30 grammi di pinoli, qualche foglia di basilico, 20 grammi di olio evo, due cucchiai di pecorino grattugiato e un pizzico di sale, quindi frulliamo e utilizziamo il sugo per condire la pasta, aggiungendo un cucchiaio di acqua di cottura per ammorbidirlo.

Pesto alle noci

Sgusciamo 50 grammi di noci quindi inseriamole in un frullatore insieme a 170 grammi di ricotta, 5 cucchiai di olio extra vergine di oliva e 5 cucchiai di pecorino grattugiato. Frulliamo tutto et voilà! Se vogliamo un pesto più cremoso continuiamo a frullare aggiungendo anche un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta, altrimenti lasciamolo più rustico.

Dough-Italian-Sauce-Italy-Plate-Pasta-Table-2956726.jpg

Pesto di cavolfiore

Con il cavolfiore bianco otterremo un sugo cremoso, saporito e candido. Laviamone 400 grammi, quindi tagliamo le cimette e mettiamole in forno a 200 gradi per circa 25 minuti. Togliamole dal forno e frulliamole insieme a tre cucchiai di olio evo, due cucchiai di pecorino grattugiato e 20 grammi di pinoli (o, in alternativa, nocciole o anacardi).

Pesto di broccoli

Simile al pesto di cavolfiore, è molto più verde e leggermente differente nei sapori. Il procedimento è comunque lo stesso: basta variare l’ingrediente base scegliendo un broccolo verde.

photo-1519623286359-e9f3cbef015b.jpeg

Pesto di bietole

Prendiamo 500 grammi di biete e bolliamole per cinque/dieci minuti, fino ad ammorbidirle un po’. Quando pronte, inseriamole nel boccale di un mixer insieme a 20 grammi di noci, 3 cucchiai di olio evo e due cucchiai di pecorino grattugiato, con un pizzico di sale. 

Pesto di rucola

È il più simile al pesto genovese al basilico e in effetti basta sostituire al basilico la rucola. Frulliamo quindi 100 grammi di rucola fresca con 3 cucchiai di pecorino grattugiato, 20 grammi di pinoli, tre cucchiai di olio evo e un pizzico di sale.

dc240c00d724ca0776b18bf8d646678c_L.jpg

Pesto di cime di rapa

Amarognole come il radicchio, le cime di rapa permettono di preparare un sugo scuro, corposo e saporit0. Mettiamo a bollirle tre manciate per qualche minuto (fino a che risulteranno morbide) e scoliamole. Frulliamole poi con 30 grammi di noci, due cucchiai di ricotta, un filo di olio evo e un pizzico di sale.

Pesto di agrumi

Eccolo, il pesto di frutta: è il nostro pesto di agrumi. Che sembra bizzarro, ma che in realtà è davvero delizioso! La ricetta? La trovate qui.

ccd95094ca027ed20314ebc810607e55_L.jpg

Giulia Mandrino

Ingredienti:

400 grammi di verza

Mezza cipolla rossa

20 grammi di ricotta

Olio evo

Sale 

20 grammi di nocciole

Preparazione:

Puliamo un bel cavolo verza di circa 400 grammi e mettiamola a rosolare in padella con un filo di olio e mezza cipolla rossa tritata. Spegniamo il fuoco e lasciamo raffreddare, quindi frulliamo il tutto con 20 grammi di ricotta, un filo di olio evo, un pizzico di sale e 20 grammi di nocciole.

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter