Lievito fatto in casa

Ci sono periodi di emergenza in cui ci troviamo costretti a farlo (come durante questo isolamento, durante il quale il lievito comincia a scarseggiare al supermercato), oppure semplicemente ci va di provare a creare in casa qualcosa “from scratch”, come dicono in inglese, ovvero “dal niente”: il lievito di birra possiamo anche farlo in casa! Basta averne una bustina o un panetto avanzato per ricrearlo potenzialmente all’infinito.

Ecco dunque una ricetta davvero molto preziosa, da stampare e da utilizzare ciclicamente per non restare più senza lievito in frigorifero.

Lievito fatto in casa: la ricetta del lievito di birra da moltiplicare a casa per non restare mai senza agenti lievitanti

 

Ingredienti:

25 grammi di lievito (in cubetto) OPPURE 7 grammi di lievito di birra secco

60 grammi di farina 00

25 grammi di acqua tiepida

(Le dosi, naturalmente, possono essere sistemate: se abbiamo solo metà panetto o la metà dei grammi di lievito in polvere, dimezziamo le dosi di tutti gli altri ingredienti)

Preparazione:

Dopo aver preso l’acqua tiepida dal rubinetto di casa (non troppo calda! Il calore arresta l’azione del lievito) e averla versata in una ciotola, sbricioliamo al suo interno il lievito e lasciamolo sciogliere bene mescolando anche con un cucchiaio. 

Pian piano, incorporiamo la farina continuando a mescolare con un cucchiaio o una spatola, quindi lavoriamolo con le mani, impastando bene, fino a che otterremo un panetto liscio e compatto. Appoggiamolo nella ciotola, copriamola con della pellicola trasparente e lasciamo, in frigorifero a riposare per un paio di giorni. Durante questo tempo, il panetto quadruplicherà (più o meno!) e otterremo suppergiù 100 grammi di lievito di birra.

A questo punto, possiamo utilizzarlo oppure conservarlo. Tagliamo il panetto ottenuto in tanti piccoli panetti e congeliamoli (possiamo tenerli in freezer per tre mesi), oppure conserviamolo in frigo per una decina di giorni. 

 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg