Margaret Atwood scrive anche per bambini: il suo Tric Trac Trio non può mancare in libreria

Dimenticate le ambientazioni cupe e paurose (perché assolutamente palusibili) delle sue distopie, come il più famoso "Il racconto dell'ancella": ad agosto la scrittrice canadese Margaret Atwood è uscita in libreria con un libro per bambini davvero imperdibile.

Si intitola "Tric Trac Trio" e il nostro consiglio è quello di acquistarlo immediatamente, di regalarlo, di sfogliarlo e di custodirlo: al pari dei racconti di Roald Dahl o di Christine Nostlinger, di Astrid Lindberg o di Leo Lionni, quello di Atwood potrebbe diventare un classico. Perché non è solo divertente e coinvolgente: il gioco che mette in atto con la lingua è davvero irresistibile. E lo si intuisce già dal titolo.

Margaret Atwood scrive anche per bambini: il suo Tric Trac Trio non può mancare in libreria

"Tric Trac Trio" (Salani, 13 euro) è un tenero e temerario trabocchetto di lettura. Un testo in cui la lingua traballa, che fa tentennare i teneri lettori che lo trovano e lo leggono tutti trafelati. 

Una frase buffa? Ho solo voluto svelarvi qualcosa di più su questo libro per bambini appena uscito, divertentissimo e perfetto per avvicinare i bambini e le bambine alla lettura: "Tric Trac Trio" gioca infatti con le parole e le consonanti, facendo scoprire la musicalità della lingua e della scrittura raccontando allo stesso tempo storie coinvolgenti e piene di significato. Non è quindi una semplice filastrocca senza senso, ma una raccolta di tre narrazioni che piaceranno moltissimo ai piccoli lettori e lettrici.

I protagonisti dipinti da Margaret Atwood con le parole (e illustrati deliziosamente da Dušan Petričić) si chiamano Marbella (la simpatica Monella), Bob (il Bizzarro Bob) e Ramiro (la sua storia si intitola "Il rude Ramiro e i ravanelli ringhiosi). Le rispettive storie danzano proprio sulle consonanti dei loro nomi: la vicenda di Marbella è piena di morbide emme, il Bizzarro Bob è allevato da tre bizzarre bambinaie e le erre di Ramiro punteggiano tutto il testo. Ah, e poi c'è Dorinda, che sbuca nella storia di Bob in un tripudio di di.

PenultimateFullSizeRender.jpg

"Margaret Atwood, la più raffinata scrittrice canadese contemporanea, dedica ai lettori più piccoli tre buffi, deliziosi racconti, dove a descrivere le paradossali peripezie dei protagonisti è il gioco linguistico delle iniziali che rispettano rigorosamente le regole con rocamboleschi risultati", ha dichiarato Bianca Pitzorno (che amiamo altrettanto!). È proprio lei, ad Ansa, a svelare un po' di più rispetto alla trama: "Ecco per prima Marbella, una magra monella con malinconici occhi marroni: quand'era una minuscola marmocchia un mulinante e micidiale vento di maestrale aveva menato mille miglia lontano i suoi magnanimi e meritevoli genitori, la mamma modista e il mite papà macellaio. Poi viene Bob, che da bebè fu abbandonato in una borsa di bambù fuori da un Salone di Bellezza, ma che poi si imbatte nella derelitta Dorinda, una donzella deliziosa, con dozzine di efelidi e una simpatia disarmante. Segue a ruota il rude Ramiro, un ragazzino dalla zazzera rossa che risiedeva con i suoi rivoltanti cugini, Ron, Rollo e Ruby, prima di compiere una rocambolesca fuga con il suo amico Ralf…". 

PenultimateFullSizeRender_2.jpg

Il libro è consigliato per lettori e lettrici dai sette agli undici anni, ma è ideale anche per la lettura ad alta voce con i genitori. E poi per imparare a leggere! Lo rende ancor più divertente, grazie all'efficacia del coinvolgimento.

Ti potrebbe interessare anche

I libri che piacciono DAVVERO a ragazzi e ragazze adolescenti
Libri estivi per bambini: prendiamo spunto dal Premio Andersen
“Famiglie favolose”, le fiabe tradizionali sulle famiglie non convenzionali
Libri per dislessici, i nuovi romanzi per ragazzi ad alta leggibilità di Mondadori
I migliori libri per bambini per parlare di mafia
I migliori romanzi che parlano (anche) di maternità
Parlare di suicidio ai ragazzi? Ci pensa un romanzo (senza peli sulla lingua)
I migliori podcast per bambini
Festa della Donna, i libri da regalare alle nostre figlie
Crescere bambini femministi: ecco i libri da leggere
I libri di logopedia per genitori
Elf on the Shelf, la tradizione natalizia
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg