Come non spendere un patrimonio acquistando comunque un sacco di libri

Chi ha la passione per la lettura, o chi ha figli che amano leggere, non può fare finta di nulla: si tratta della passione più bella e sana del mondo, ma non è di certo economica. Soprattutto con i rincari e soprattutto negli ultimi anni: capita che i bestseller appena usciti costino addirittura 25 euro, e ormai è la normalità.

Per quanto il mercato della letteratura sia da sostenere sempre, evitando di scaricare illegalmente i contenuti (ricordiamoci che, per quanto costosi siano i libri, è sacrosanto che gli autori e autrici, oltre che tutti i lavoratori e lavoratrici della filiera, vengano pagati per il proprio lavoro!), è innegabile che per molte persone risulti difficile acquistare libri e volumi senza pensarci due volte.

Ma, come dicevano sempre i nostri genitori, è bene risparmiare su tutto, tranne che sui libri, ché investire sulla cultura e sull'apprendimento, oltre che sul piacere di leggere, ripaga sempre! Ma come fare quindi per continuare a leggere e ad abbuffarsi di libri senza dover per forza tirare la cinghia e senza preoccuparsi del portafoglio?

Fortunatamente ci sono alcune strategie che possiamo utilizzare, e che ci permettono di leggere senza fondo risparmiando e, allo stesso tempo, facendo del bene al pianeta. Ecco come!

La biblioteca

La biblioteca cittadina o comunale è di certo la soluzione più immediata e a costo zero: basta iscriversi con i propri dati e prendere in prestito i libri che si preferiscono. A volte, poi, le biblioteche svuotano i propri magazzini e selezionano i libri rovinati che non manderanno più in prestito, organizzando giornate in cui si possono recuperare i libri gratuitamente. Approfittiamone!

I mercatini

Spesso i mercatini e i negozi di second hand hanno sezioni dedicate ai libri. Si trovano sempre un sacco di titoli, non solo libri di nicchia come si crederebbe: spesso ci sono moltissimi best seller, magari in edizioni precedenti. E i prezzi sono stracciatissimi!

Le app di rivendita

Vinted, Depop, marketplace di Facebook... La gente ormai sa che può fare un po' di decluttering in casa vendendo non solo i vestiti, ma anche i libri: cerca i titoli che ami e acquistali a prezzi interessantissimi.

I siti di scambio libri

Conosci AccioBooks? Si tratta di un sito italiano sul quale puoi caricare i libri che non vuoi più e scambiarli con altri utenti che mettono a loro volta in scambio i titoli che non vogliono pIù in libreria. Davvero interessante e facile! Il costo? Nessuno, solo quello del piego di libri per spedire (via posta) i libri al destinatario (poco piÙ di 2 euro).

Le casette di booksharing

L'economia circolare trova un esempio perfetto negli scaffali e nelle casette di booksharing che si trovano in giro per le città o in alcuni locali indipendenti. Il principio è quello dello swapping, o scambio: porti due libri, ne porti via due, scegliendo tra quelli già presenti. Un ottimo modo per liberare la libreria e scoprire nuovi libri.

Ti potrebbe interessare anche

Tanta tv, pochi libri: i bambini d'oggi guardano molti cartoni e non leggono più
"Accidenti!", il libro per scoprire l'igiene orale
Autunno: i più bei libri da leggere
Con questi libri i bambini si appassionano DAVVERO a storia e scienza
Le più belle frasi sui libri, sulla lettura e sulla bellezza di perdersi nelle pagine di un buon romanzo
I 50 libri da leggere nella vita, per mamme che amano i romanzi
I migliori 50 libri per ragazzi e adolescenti
I 50 libri per bambini da leggere almeno una volta nella vita
I libri da leggere quest'estate 2022
Una favola geometrica che vi farà innamorare: "C'era una forma" è IL libro per bambini
“Fare per crescere”, una collana di libri sui laboratori con il Metodo Munari
Horizontal Parenting, o di come salvare gioco, schiena ed energia

Sara

sara.png

Cecilia

Untitled_design-3.jpg