Come stimolare manualità fine e coordinazione occhio mano

La manualità fine e la coordinazione occhio-mano sono abilità che il bambino acquisisce piano piano, nel tempo. Nei primi quattro anni di vita queste specifiche skill le si allena attraverso il gioco e l’arte, ma soprattutto attraverso la vita quotidiana e le infinite prove. A poco a poco il bambino arriverà quindi a padroneggiare la sua manualità, cominciando, in età scolare, a maneggiare anche le matite in maniera precisa per la scrittura.

Insomma: la coordinazione occhio-mano e la manualità fine sono fondamentali per la vita pratica dei bambini e per l’ingresso a scuola. Ma come fare per stimolarle?

Come stimolare manualità fine e coordinazione occhio mano: i giochi e le attività per preparare i bambini alla scrittura e alla vita pratica

La prima cosa da fare per stimolare la manualità fine è scegliere attività e giochi che coinvolgano molto le mani e la precisione. Bene, quindi, le working station, ovvero dei tavolini preparati per i bambini con tante attività di precisione, come lo spostamento di piccoli oggetti con le pinze da cucina, lo stendere i vestiti delle bambole, il travasare acqua, farina e legumi con imbuti e altri accessori… Sono giochi ecologici ed economici che aiutano i bambini ad essere più precisi e che stimolano anche la concentrazione.

Un ottimo strumento per allenare la manualità fine e la coordinazione occhio mano (che altro non è che la capacità delle mani di seguire i movimenti degli occhi, un’abilità necessaria all’essere umano) è la sabbia cinetica, una speciale sabbia che non sporca, non macchia e che permette di creare infinite forme, tornando sempre allo stato originario.

sabbia-cinetica-verde.jpg

Photo: Close-up of a photo in the hands of kinetic sand on a white background by Marco Verch under Creative Commons 2.0

Sempre nella sabbia cinetica possiamo lasciare che i bambini “scrivano” con le dita e che disegnino come sulla sabbia del mare.

Il disegno, quindi, è un altro esercizio fondamentale in questo senso. È bene che i bambini fin da piccoli siano lasciati liberi di scarabocchiare su fogli grandi che via via si fanno più piccoli, con matite, penne, pennarelli… Con gli anni la loro precisione si farà più ordinata, e anche la presa della matita o della penna si farà sempre più forte. La forza delle dita, infatti, è fondamentale per lo sviluppo della manualità fine!

Utile in questo senso sono i contagocce. Sembrano uno strumento semplice e leggero, ma per un bambino che sta sviluppando la manualità e i muscoli delle mani sono manna dal cielo. Un gioco può essere quello di travasare proprio con un contagocce del liquido colorato da una bacinella ad un recipiente più piccolo e preciso.

Altri aggeggi che ci vengono in aiuto esattamente come il contagocce sono le pinze per bucare la carta, le forbici per bambini e le vecchie macchinette per stampare etichette (sul cui manico bisogna premere forte forte per imprimere le lettere).

etichettatrice.jpg

Anche i puzzle sono molto consigliati per allenare la coordinazione occhio-mano, così come gli sport che richiedono un oggetto (come una racchetta) e il gioco delle costruzioni (con i mattoncini che da grandi si fanno sempre più piccoli).

Infine, via libera al cucinare insieme: mescolare, tritare, impiattare e compagnia bella sono tutti esercizi pratici e quotidiani che stimolano i bambini non solo a mangiare meglio, ma anche ad essere più precisi!

Ti potrebbe interessare anche

La tavoletta delle trecce Montessori
Lo slime che vien dal mare
Come realizzare una mano di Fatima in ceramica
Gli origami per bambini, perché sono importanti e qualche idea
Cosa sono le balance board per i bambini e perchè sono utili per la sua crescita
Le working station per allenare la manualità fine
ll finger knitting per i bambini
Come giocare e imparare con i semi e i legumi
Il serpente di stoffa e bottoni per sviluppare la manualità
9 libri tattili da creare in casa
Come aiutare i bambini a preparasi per la scrittura
Come insegnare a cucire ai bambini
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg