Spannolinamento: i segnali che fanno capire quando è ora di togliere il pannolino

Ad un certo punto, i bambini e le bambine abbandoneranno il pannolino (che sia usa e getta, ecologico o lavabile). Ma quando arriva il momento dello spannolinamento? Non c'è un'età precisa, perché come per tutto il resto lo sviluppo cognitivo, fisico e motorio dei bebè ha i propri tempi. 

Più che concentrarci quindi su quando avviene lo spannolinamento, sarebbe bene imparare ad osservare il proprio figlio o la propria figlia, comprendendone il personalissimo sviluppo e capendo in base alle sue tendenze quando è arrivato il momento di togliere il pannolino. Perché ogni bambino ci arriva con i suoi tempi, ma ci sono alcuni segnali che tendenzialmente si ripetono. 

Ecco quindi qualche dritta per capire se è arrivato davvero il momento del vasino o se è meglio aspettare, interpretando i piccoli gesti e comportamenti del proprio bebè. Seguendo i tempi del bambino e agendo quando si sente pronto, infatti, porta benefici: il tempo per imparare si riduce e lo spannolinamento avviene più armoniosamente!

I gesti quotidiani

Alcuni gesti quotidiani e comportamenti possono farci capire che i bambini e le bambine sono pronti a provare a stare senza pannolino. Innanzitutto, quando imitano le azioni dei grandi, direttamente o quando giocano da soli. Questo non è necessariamente un interesse verso lo spannolinamento, ma è un comportamento che indica ai genitori che i bambini sono pronti a fare un passo in più nella loro vita "adulta".

Altra tendenza che possiamo notare per capire che i tempi sono maturi è quella a rimettere a posto le cose, giocattoli o oggetti di casa che siano. I bambini e le bambine in questa fase tendono a rimettere "al proprio posto" ciò che trovano, mostrando quindi ordine e autorità, ma anche logica.

Infine, il periodo adatto allo spannolinamento è quello che segue i mesi in cui i bambini mostrano la propria indipendenza, sfidando spesso i genitori con i loro "no".

I gesti specifici

Attenzione anche ad alcuni gesti. Su tutti, l'abitidine a togliere e rimettere i pantaloni e la maglietta, o i vestiti in generale, mostrando impazienza o levandoli in momenti inopportuni, magari alzandoli e abbassandoli continuamente.

Altro segnale è la comunicazione sui loro bisognini: quando fanno la pipì o la cacca, in questo periodo i bambini e le bambine lo "annunciano". Ecco, anche questo è un segno di prontezza perché significa che stanno acquisendo sempre più consapevolezza su una funzione fisiologica che possono controllare.

L'interesse verso il wc e il vasino

Infine, da genitori dobbiamo fare attenzione a quando i bambini e le bambine mostrano interesse nel vasino o nel wc degli adulti, sia seguendoci spesso in bagno, sia facendo domande dirette e specifiche, oppure girandoci intorno.

Altri consigli utili

Oltre all'attenzione a questi segni, il consiglio ai genitori è quello di valutare anche il momento dello spannolinamento. Anche se si notano le tendenze sopraelencate, infatti, è sempre meglio scegliere un momento che sia davvero buono.

Evitiamo, quindi, lo spannolinamento quando c'è in corso qualche disturbo gastrointestinale, come la dissenteria o la stipsi. Lo stesso vale per i momenti di stress: se in famiglia è in corso un cambiamento (come un trasloco, una nuova nascita, una separazione...) è meglio attendere un attimo. Infine, valutiamo l'attitudine dei bambini: siamo intorno ai terrible twos e se i bambini e le bambine appaiono particolarmente agitati e poco cooperanti, è meglio aspettare che la fase passi o si attenui.

Ti potrebbe interessare anche

Qual è l’età giusta per togliere il pannolino
Il cambio pannolino in piedi secondo Maria Montessori
Mimi, che insegna ai bimbi la vita
I libri per bambini sullo spannolinamento
Come togliere il pannolino al bambino in maniera naturale
Spannoliniamo?
Pannolini lavabili per mamme incasinate
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg