Sopravvivere a una giornata in casa

Se per alcune mamme  stare un giorno intero a casa è sicuramente faticoso ma per nulla stressante, per la maggiorparte di noi donne abituate a una vita frenetica fatta di lavoro, impegni e interazioni continue con adulti più o meno interessanti, stare chiuse in casa un’intera giornata con un pupetto da accudire suona sabbastanza come una condanna.

La regola d’oro per tutte le mamme con bimbi di qualsiasi età è USCIRE, USCIRE, USCIRE, che sia ai giadinetti per farli giocare o una passeggiatina quando sono ancora pupetti: talvoltà però, magari a  causa di pioggie torrenziali o malanni di stagione la reclusione sembra l’unica possibilità. Che fare allora? Come tirare sera? Ecco alcuni consigli.

ATTEGGIAMENTO MENTALE POSITIVO:  se iniziamo la nostra giornata continuando a ripeterci nella nostra mente “e ora come faccio, oh povera me”, ragazze non ci passerà davvero più.  Pensare positivo non ha solo effetti benefici sulla nostra mente ma anche sul nostro corpo, perciò diamoci da fare! E poi ricordiamoci sempre che questa è solo una piccola fase della nostra vita e che non durerà per sempre.

MANGIAMO SANO: molte di noi sentono la necessità di abbuffarsi se chiuse in casa per causa di farza maggiore; cerchiamo però di ingurgitare cibo il più possibile sano, in quanto è necessario per noi in questi periodi avere tanta energia in corpo; se passiamo la giornata a mangiare dolci zuccherosi o focacce il nostro corpo sarà impegnato a digerire e non avremo la forza fisica e mentale per affrontarla al meglio. Possiamo però dedicarci a cucinare dei biscott leggeri (tovate la nostra ricetta nella sezione food), oppure una torta senza glutine (anche qui potete prendere spunto dalla nostra Torta di Zoe, gluten free). Se non abbiamo voglia di cucinare ma abbiamo voglia di mettere in bocca qualcosa spizzichiamo frutta secca. Altra ideaè abbondare di tisane fruttate o speziate, dolcificate con un bel cucchiaino di miele.

FACCIAMOCI TRASPORTARE DAL TEMPO: non facciamo programmi, viviamo al momento. Inutile fare grandi progetti di pulizie e lasagne per il papà, sarebbero con molta probabilità delle inutili frustrazioni. Ricordiamoci che possiamo anche stare ferme a far nulla, a osservare il nostro bimbo. Tra qualche anno si chiuderà in camera e non vorrà essere scrutato dai nostri occhi e il nostro cuoricino di mamma sarà in crisi.

GIOCHIAMO: se i bambini sono piccoli i travasi (con farina di mais o per i più grandi farine di grano) sono sempre una bella soddisfazione. La casa ne risentirà ma molto probabilmente il bambino, appagato  dall’attività proposta vi lascerà poi il tempo di sistemare il più. Per i pupi più grandi potete sperimentare un po’ di cucina, dai biscotti, alle torte a vellutate di cerdura colorate (mentre voi pulite la verdura loro la mettono nella pentola, o se sono abbastanza grandi la tagliano con un coltellino). La magica pasta di sale (nella sezione giochi trovate la nostra ricetta) è sempre un’ottima idea e normalmente li occupa per un lasso di tempo superiore al mezzo minuto: date loro uno strumento alla volta quindi non mattarello, formine, farina, contenitori etc... tutti insieme, altrimenti il loro interesse si esaurirà prima. Una cosa alla volta, poi pian piano ne inserite uno e togliete quello che li avevate dato prima se riuscite.

FATEVI COCCOLARE: siete esauste, avete passato una notte di inferno? Se i vostri pupi non sono piccolissimi potete farvi coccolare da loro attraverso il gioco del massaggiatore e quello del parruchhiere. Per il primo basta togliere la maglia e mettervi a pancia a terra; mettere un po’ di crema in mano al vostro bimbo e farvela spalmare. Voi vi rilasserete e lui si divertirà. Altro gioco assolutamente consigliato è quello del parrucchiere, per cui sedetevi comode e lasciatevi spazzolare e massaggiare la testa. Fa miracoli!

CASA DOLCE CASA: l’idea di una casa pulita, in ordine, organizzata e profumata con dentro una donna bella, magra, soda, calma e serena con al suo fianco un bimbo dormiente o che gioca da solo in camera è il vostro peggior nemico. Questa meravigliosa creatura che avete nella testa non esiste, vive solo nelle pubblicità e la vostra amica che dipinge la sua quodianità così mente spudoratamente. Per cui in primis lasciate perdere l’idea della casa perfetta, basta mantenere il minimo sindacale di igiene. Avrete tempo tutta la vita a pulire una casa sterilizzata.

SPA IN CASA: non c’è momento migliore di queste giornate per fare paciughi e rituali di bellezza. Nella nostra sezione benessere troverete tante ricettine veloci e semplici per prendervi cura di voi. I vostri bimbi possono aiutarvi a prepararle e a spalmarle. Se non sono ammalati un bel bagno caldo insieme è ciò che ci vuole: le endorfine rilasciate dal contatto pelle a pelle calmano gli animi di tutti e vi renderanno molto più pazienti. Qualche goccia di olio essenziale di lavanda in un cucchiaino di olio di oliva ben mischiati insieme e poi messi nell’acqua della vasca scioglieranno le tensioni muscolari e della mente.

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter