I pani aromatici dello chef Batavia

I pani aromatici sono un ingrediente che ho scoperto durante la mia visita, il mese scorso, al ristorante ‘L Birichin di Torino (in via Vincenzo Monti 16/A), invitata dal bravissimo Chef Nicola Batavia.

La grande cucina, quindi, è diventata spunto per la mia cucina quotidiana, perché ho scoperto moltissimi segreti, tra i quali questo dei pani aromatici. Che ora svelo anche a voi!

I pani aromatici dello chef Batavia: il pan grattato aromatizzato dello Chef Nicola Batavia che diventa regalo perfetto e ingrediente insostituibile

Il ristorante Birichin di Torino è uno dei ristoranti italiani e piemontesi più apprezzati e amati. Elegante e raffinato, propone ai clienti un ambiente confortevole e accogliente, moderno ma comunque familiare. Il suo Chef è Nicola Batavia, anima del ristorante, che cucina nel suo locale con vista in modo da poterlo sempre sbirciare!

La cucina di Nicola Batavia è basata su materie prime di altissima qualità e sulla creatività, ma non si ferma a questo. La sua attenzione si rivolge anche verso il mondo: avendo lavorato in moltissimi luoghi, l’estensione dei suoi piatti è davvero immensa e usa moltissimo le spezie. Una cucina internazionale, dunque, ma allo stesso tempo vicinissima alla tradizione e alle materie prime piemontesi.

Durante l’esperienza culinaria che ho potuto fare qualche tempo fa presso il ristorante Birichin ho curiosato nella dispensa di questo meraviglioso chef, che è favolosa. Qui, sbirciando, mi hanno subito colpito l’occhio le “polveri” dello chef Nicola Batavia. Queste polveri si sono rivelate essere dei pani.

La “polvere” altro non è che del pan grattato. Ma non un pan grattato qualsiasi! Ogni polvere, infatti, è aromatizzata con un sapore differente. Ma come si prepara? Il pane viene privato della crosta (che renderebbe amaro il tutto) e viene unito a diverse materie prime, soprattutto essiccate.


Ci sono quindi il pane aromatico alla zucca, quello all’aglio, quello alle erbe aromatiche, quello con la cenere (che lo rende nero)…

Ci è sembrata subito un’idea azzeccatissima per Natale, ma anche per la cucina di tutti i giorni. Il pan grattato, infatti, può essere utilizzato in cucina in moltissimi modi, e se conservato in maniera ermetica dura in dispensa moltissimo. Lo possiamo usare per gratinare le verdure, per impanare carni bianche, pesce e verdure, per aromatizzare la pasta… Di utilizzi ce ne sono davvero moltissimi!

Prepararlo in casa è molto semplice, perché basta appunto tritare il pane raffermo (privandolo prima della crosta) e mescolarlo con ingredienti essiccati anch’essi tritati. Per essiccare questi ingredienti possiamo utilizzare l’essiccatore, oppure il forno ad una temperatura bassa (circa 40-50 gradi) con cottura lunga.

Qualche idea? Possiamo unire il nostro pan grattato a della zucca essiccata, ai semi di sesamo tritati, al rosmarino essiccato e tritato, all’arancia (essiccata e tritata), ad un mix di verdure essiccate…

Dopodiché mettiamo il nostro pan grattato aromatizzato in barattoli ermetici, mettiamo un bel fiocco e un’etichetta e il gioco è fatto: avremo così composto dei regalini di Natale bellissimi, fatti in casa con amore e soprattutto utili in cucina!

cake-1907840_960_720.jpg

 

Giulia Mandrino

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter