Le giornate si aprono, il sole fa capolino e pian piano il caldo ci farà sgusciare tutti fuori di casa! Non sempre però è possibile uscire per una passeggiata o andare al parco. Perché allora non sfruttare il terrazzo della nostra casetta per stare insieme ai bimbi e giocare con loro? Basta davvero poco, sapete? Prima assicuratevi che il balcone sia a misura di bambino (mi raccomando! http://www.mammapretaporter.it/lady/green-life-la/balconi-a-misura-di-bambino); dopodiché via al ...

Leggi tutto

Moltissimi genitori vorrebbero trasmettere l'amore per la musica classica ai loro bambini, ma non è sempre così semplice. Insegnare l'importanza della musica dovrebbe essere basilare fin da subito: accompagnerà vostro figlio per tutta la vita, e, come per l'arte (ricordate il discorso di Philip Pullman di cui vi abbiamo parlato?), potrebbe essere un'esigenza davvero forte per certi bambini! Perché quindi non immergerli fin da subito nel mondo delle note musicali? Non ...

Leggi tutto

Natale e la fine dell'anno portano sempre con sé la voglia di dedicarsi a nuovi propositi. Rinunciare a qualche vizio, provare qualcosa di nuovo, trovare il tempo per le persone a cui teniamo. Spesso, però, portano anche altri buoni sentimenti, come la gratitudine verso coloro che abbiamo e verso ciò che di bello la vita ci ha riservato. Perché allora non estendere questi sentimenti e spanderli su tutto l'anno, in ...

Leggi tutto

L'arte o l'hai nel sangue o non ce l'hai. C'è poco da fare. E se l'attitudine creativa ti scorre letteralmente nel sangue grazie a genitori artisti a loro volta, beh, a quel punto bisogna approfittarne.L'ha fatto la bimba di Aaron Zenz, illustratore del Michigan specializzato nei disegni per l'infanzia (date un'occhiata al suo sito! http://www.aaronzenz.com/index.html): respira l'arte tutti i giorni tutto il giorno, e a 10 anni è già sulla ...

Leggi tutto

Cucire è un’attività creativa, richiede attenzione e concentrazione, e anche i bambini, a qualsiasi età dopo i 4 anni, possono metterla in pratica, con notevoli vantaggi in termini di manualità sviluppata. Il segreto è insegnare al bambino questo tipo di attività in modo paziente, lasciando che commetta i suoi errori, che impari da questi e che ripeta più volte ciò che gli riesce meglio: ecco allora come insegnare a cucire ...

Leggi tutto

Già dal primo mese di vita il bambino ha interesse a scoprire la vita, in primis il proprio corpo e i confini di esso: per questo motivo pratiche come il portare in fascia, il wrapping ossia la fasciatura e ancor più il massaggio sono da considerarsi strumenti davvero importanti di interazione, stimolo e benessere del nostro pupo e dovrebbero essere praticate già nei giorni successivi alla nascita, in ospedale oppure ...

Leggi tutto

Il bambino nei primi anni di vita è tutto sensi, pura sensorialità: ama e deve sperimentare sensazioni visive, uditive, olfattive, tattili e di gusto.  Questo è un gioco davvero semplice che possiamo proporre ai nostri bimbi, finalizzato appunto ad affinare la pecezione tattile e la coordinazione piede-occhio. Raccogliamo in casa degli oggetti come teglie di alluminio usa e getta, spugne, mestoli, palline di tipo differente (ne trovate molte nei negozi Tiger a ...

Leggi tutto

Nei primi mesi di vita noi neomamme avremmo spesso piacere di fornire al nostro piccolo qualche stimolo e qualche interazione differente dai bisogni primari: l'ostetrica Angela Dinoia, autrice di Il neonato e i suoi segreti, edito da Mental Fitness Publishing, ci illustra cosa possiamo fare a partire già dal secondo mese di vita: "terminate le prime 4-6 settimane di vita, il bambino inizia ad acquisire maggiore consapevolezza sensoriale: diventa più ...

Leggi tutto

I bambini, si sa, giocano. Attraverso il gioco il bambino fa esperienza del mondo, sperimenta e consolida nuove competenze sia cognitive che socio affettive.Ma il bambino piccolo, nei primi sei mesi, gioca? Non possiamo parlare di gioco vero e proprio, come lo si intende comunemente ma il bambino di certo apprende già moltissime cose. Nei primi mesi, il neonato apprende soprattutto dalla soddisfazione dei bisogni primari quali ad esempio nutrirsi ...

Leggi tutto

Ricordo i miei interminabili pomeriggi da bambina.. Interminabili dopo aver finito i compiti e letto quella famosa pagina 10 volte (i miei compagni delle elementari capiranno ;)). Interminabili perchè avevo un sacco di tempo, avevo l'infinito, lo stesso giardino di azzurro, di verde e marrone da esplorare ancora venti volte e, ogni volta, trovare nuove cose da scoprire... Ricordo polpette di fango, foglie fischiate, soffioni nel vento, montagne di terra, piscine gonfiate, bucate, ...

Leggi tutto

 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg