Corredo per il neonato: come scegliere i capi più comodi e confortevoli

Essere neo genitori non è una cosa semplice. Tra le grandi sfide di questo ruolo rientra anche vestire il neonato.

Di armadi riempiti da vestiti mai indossati ce ne sono tanti, soprattutto per i più piccoli. I genitori emozionati comprano qualsiasi cosa sembri carina o economica, gli amici e i parenti regalano completi prima ancora che il bambino nasca e la maggior parte di questi rimane inutilizzata.

La prima regola quando si veste un neonato è farlo sentire più comodo possibile, quindi ecco alcuni consigli su come rendere più confortevoli i suoi vestiti.

Praticità e sicurezza

Trovarsi di fronte al reparto abbigliamento neonato in un negozio offre tante tentazioni. I colori sgargianti e i disegni complicati sembrano calzare a pennello sul bambino, ma non è ciò di cui ha bisogno.

Quando si veste il piccolo, infatti, bisogna prediligere la praticità alla bellezza. Molti dei pianti inspiegabili dei neonati sono causati dai vestiti elaborati che, pur essendo molto belli, li fanno sentire scomodi.

Ogni bebè ha indossato almeno una volta una tutina. Questo capo d’abbigliamento è bello ma al tempo stesso non sempre comodo per il piccolo. Durante le stagioni più fredde, è meglio vestire il bambino con pantaloni e maglietta perché quando bisogna cambiare il pannolino non lascino scoperto tutto il corpo come fanno le tutine.

Un’altra cosa che i neonati odiano è che un vestito, per essere messo o tolto, debba passare per la testa. Per i neo genitori è consigliabile comprare body o camicie che si allacciano sulle spalle o sulla schiena.

La pelle dei neonati è liscia e morbida e per questo si irrita con grande facilità. È necessario optare per vestiti di materiali naturali, che prima di essere indossati devono essere lavati senza ammorbidente e privati delle etichette.

Attenzione alle misure

Qualsiasi neonato possiede un gran numero di vestiti prima ancora di nascere, ma la maggior parte di questi è della taglia sbagliata. Prevedere il ritmo di crescita di un bambino è estremamente difficile, se non impossibile, quindi è sempre meglio comprare poco alla volta.

Trovare la misura giusta dell’abbigliamento neonato è una vera impresa. La testa è grande, le braccia devono essere libere e il bambino ha bisogno di sentirsi comodo. Di fronte a questi problemi la soluzione è una: comprare vestiti più grandi. In questo modo il piccolo, a cui non interessa dell’estetica, si sentirà sempre libero.

Guardare le temperature

Con i neonati sembra di non combinarne mai una giusta. Certe volte hanno troppo freddo, altre troppo caldo e si possono ammalare facilmente. Il modo per aiutarli è molto più facile di quanto si possa pensare.

I bambini sentono la stessa temperatura dei genitori. Il miglior termometro è infatti il nostro corpo. Se abbiamo caldo o freddo, il bambino sentirà ciò che sentiamo. Però bisogna stare particolarmente attenti nello scegliere l’abbigliamento neonato perché si riscaldano e si raffreddano più velocemente degli adulti.

D’estate, in generale, sarà meglio utilizzare vestitini di cotone leggero, così da garantire una certa freschezza. D’inverno, invece, oltre a tessuti più caldi, al bambino serviranno anche calzini e cappelli dato che dalla testa e dai piedi il freddo si diffonde in tutto il corpo.

Ti potrebbe interessare anche

Cos’è l’indice di Apgar e perché è importante
La doppia pesata è davvero utile?
La baby checklist, ovvero le cose da fare prima della nascita
Come creare il corredino del bambino
Come rendere il momento del bagnetto divertente con 10 giochi
I controlli del neonato passo passo
3 tecniche dall’Oriente per diminuire le coliche
Contro il pianto del bambino è efficace l’agopuntura
Nascita, le tradizioni intorno al mondo
La comunicazione non verbale con il neonato
Come capire se il neonato ha fame
I veri possibili ostacoli all'allattamento
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg