8 pappe di quinoa per lo svezzamento

Della stessa famiglia degli spinaci, la quinoa è un’erba fantastica, poiché ha la consistenza dei cereali ma è naturalmente priva di glutine ma ricca di nutrienti come carboidrati, proteine, fibre e sali minerali (soprattutto ferro, fosforo e calcio).

Per questi motivi è perfetta per i primi mesi dello svezzamento: la sua consistenza è ottima sia in crema che in chicchi (quando i bambini iniziano a ingerirli) e le proprietà sono ideali per questo periodo della crescita.

 

8 pappe di quinoa per lo svezzamento: come proporre ai bambini questo pseudo-cereale durante lo svezzamento

 

  • La prima pappa di quinoa che vi proponiamo è quella semplice fatta con fiocchi di quinoa e brodo. Vi abbiamo già parlato di come preparare il brodo perfetto, quindi preparatene una bella pentola. Dopodiché, prendete una ciotola, versatene due mestoli e aggiustate con qualche cucchiaio di fiocchi di quinoa, mescolando bene e fermandovi quando avete raggiunto la giusta consistenza. Condite con un filo d’olio a crudo e un cucchiaino di pecorino grattugiato (opzionale).
  • Fate bollire due belle rosette di cavolfiore o di broccolo (magari quelle che poi userete per condire la vostra pasta!), e procedete allo stesso modo: prendete sue mestoli di brodo vegetale fatto in casa e aggiungete le due rosette, frullandole o omogeneizzandole in un cuocipappa (come ad esempio l’EasyMeal di Chicco, ottimo perché permette anche la cottura al vapore per le verdure). Dopodiché aggiungete i fiocchi di quinoa (circa 4 cucchiai), mescolate e condite con dell’olio a crudo.
  • Per una vellutata di quinoa e zucchine, cuocete una zucchina frullata con mezza cipolla tagliata finemente in due mestoli d’acqua, aggiungendo poi anche la quinoa, che assorbirà l’acqua man mano, cuocendo per il tempo riportato sulla confezione della quinoa. Una volta cotta la pappa, omogeneizzatela nel cuocipappa oppure frullatela nel passaverdura.
  • Preparate una crema di asparagi e patate facendoli bollire e frullandoli nel cuocipappa, dopodiché aggiungete i semi di quinoa precedentemente cotti per dieci minuti in abbondante acqua: ecco una pappa deliziosa, che potete tenere così se i bimbi iniziano già a deglutire cibi un attimo più solidi, oppure frullare nel caso dei primissimi mesi di svezzamento.
  • Potete anche cuocere la quinoa direttamente nel vostro brodo di verdure (preparato con una carota, una cipolla e due gambi di sedano): lasciatela cuocere per i tempi indicati, quindi, quando pronta, trasferitela nel cuocipappa e frullatela insieme a una manciata di piselli e a una carota precedentemente cotti al vapore. Condite con un filo d’olio e un cucchiaino di pecorino.
  • Dai sette mesi è possibile iniziare a inserire anche il pesce, fonte di Omega 3: la pappa di quinoa e nasello è perfetta e buonissima. In un cuocipappa come l’EasyMeal Chicco cuocete a vapore nel cestello 50 grammi di nasello pulito, mezza cipolla rossa e mezza carota (tagliate a pezzetti). Intanto cuocete la vostra quinoa in un pentolino in abbondante acqua, e una volta scolata unitela al pesce e alle verdure, frullando tutto oppure frullando solo queste ultime. Il condimento potrà come sempre essere un filo d’olio evo a crudo.
  • Al posto delle solite patate, potete realizzare una vellutata di quinoa e patate dolci (dette anche americane): cuocete nel cestello di un cuocipappa o in un pentolino la quinoa insieme ad una patata americana tagliata a cubetti, scolate, aggiungete un paio di mestoli di acqua di cottura (o di brodo vegetale, se ne avete) e frullate tutto.
  • Ottima è anche la versione della pappa dolce della sera con quinoa al posto del riso, perfetta dai 9 mesi in su: utilizzate del latte di avena, dei fiocchi di quinoa, delle mandorle tritate e dell’uvetta. Cuocete il latte nel cuocipappa, quindi lasciatelo raffreddare un attimo e inserite i fiocchi di quinoa, mescolando molto bene. Tritate poi le mandorle e l’uvetta e aggiungetele alla pappa, che sarà perfetta la sera per conciliare il sonno.

Giulia Mandrino

 

Mamma Pret a Porter non è una testata medica e le informazioni fornite hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di un pediatra (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, fisioterapisti, ecc.) abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non devono essere considerate come consiglio medico o legale.

Ti potrebbe interessare anche

Le canzoncine in inglese per bambini per imparare la lingua
Canzoncine, musica classica, pop: tutta la musica fa bene ai bambini
Mini-architetti e mini-designer: dalle Baby house a The Sims
Una guida alla mastoplastica riduttiva
Come usare la tajine
Il futon per bambini, quando cultura montessoriana e giapponese s’incontrano
Una nuova colazione a base di infuso di foglie di ulivo
L’importanza di un corretto sviluppo motorio
La musica illimitata, per vivere momenti di relax solo per noi
Il nervosismo nei bambini: consigli educativi e integratori naturali
Le regole per utilizzare le pentole in terracotta
La torta di cacao e nocciole

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter