5 motivi per dare estratti durante lo svezzamento

Gli estratti sono una risorsa preziosissima per la nostra salute: come dice la parola stessa "estraggono" il succo vivo di frutta, verdura, semi oleosi, frutta secca e piante ed erbe aromatiche e officinali. Qui potete trovare le differenze tra un estratto e una centrifuga. 

Durante lo svezzamento è davvero utile dare estratti ai nostri bambini. 

 

Consigli pratici: 5 motivi per dare estratti durante lo svezzamento

 

1. gli estratti forniscono vitamine, minerali e aminoacidi per la crescita in quantità molto elevata;

2. i nutrienti presenti negli estratti vengono immediatamente assorbiti dall'intestino del bambino perchè questo non deve effettuare il processo di separazione dei nutrienti dalla fibra;

3. in estate consentono una integrazione immediata di sali utili per idratare il bambino;

4. il bambino nel primo anno di vita deve limitare il consumo di fibra: il suo intestino è ancora poco sviluppato e la fibra contenuta in frutta, verdura e cereali integrali rischia di alterare il delicato equilibrio della sua mucosa intestinale, provocare stitichezza paradossa e spesso impedire il pieno assorbimento degli alimenti. Per questo è importante evitare il consumo di cereali integrali fino al secondo anno di vita e preparare molti brodi ed estratti vegetali che consentono il pieno assorbimento dei nutrienti senza sovraccarire l'intestino.

5 il bambino si abitua a gusti e colori differenti: difficilmente infatti un bambino di 7 mesi mangerà insalata e spinacini crudi. Inserendoli in un estratto si abituerà a percepire il gusto e a "fidarsi" ad assaggiare cibi di tutti i colori. 

Qui potete trovare le mie ricette di estratti: seguite la stagionalità per scegliere gli ingredienti e ricordatevi di evitare solanacee (pomodori, peperoni, melanzane e patate) fino all'anno di vita del bambino. Come infatti spieghiamo nel mio libro Mamme pret a porter, il primo anno insieme, edito da Mental Fitness Publishing, le solanacee contengono solanina, una sostanza che può interferire con lo sviluppo neurologico del bambino che fino ai 12 mesi è davvero immaturo. E' bene quindi aspettare il compimento del primo anno. 

Ci sono molti estrattori in commercio con fasce di prezzo differenti: io ho scelto Estraggo Pro per la qualità del prodotto, perchè ha 3 cestelli per l'estrazione, per la capacità di estrarre verdura a foglia larga, piante officinali e semi e per la possibilità di non fare solo succhi ma anche latti vegetali, passati di verdura a crudo, frullati, smoothies, gelati etc...

Giulia Mandrino

Ti potrebbe interessare anche

Melograno, frutto invernale buono e sano: le sue proprietà e le ricette
7 ricette con il cestello a maglia fine del vostro estrattore
Come portare l'estratto fuori casa
Smoothie di fragola e banana

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna