La storia dell'autosvezzamento

Con auto svezzamento si intende il graduale passaggio da un regime alimentare di solo latte a una dieta solida e variegata. Avviene intorno a sei mesi ed è un processo in cui il bambino, con molta serenità, inizia a esplorare e ad assaporare i cibi dell’alimentazione di famiglia. Ma da dove nasce questo termine? E da dove trae la sua origine?

Ecco la storia dell'autosvezzamento: come è stato scoperto che i bambini possono mangiare tutto ciò che mangiano i genitori fin dai sei mesi

Siamo a Chicago, negli Stati Uniti, intorno agli anni ’30. La dottoressa Clara Davis studia le abitudini alimentari dei bambini con l’obiettivo di scoprire se fossero in grado di gestire da soli l’assunzione degli alimenti.

La sua ricerca nasceva dalla necessità di risolvere i numerosi problemi di inappetenza che diversi bambini manifestavano. L’esperimento partiva dal dubbio che i piccoli mangiassero poco e male, non per colpa loro, ma perché costretti a rispettare le rigide dosi che la scienza nutrizionale dell’epoca ammetteva senza se e senza ma.

In questo modo, i bambini non potevano sperimentare da soli il cibo e non potevano sviluppare le capacità istintive secondo le loro necessità. Clara Davis condusse una prova alimentare coinvolgendo 15 bambini, di età intorno ai sei mesi, ricreando particolari situazioni tali per cui i bambini potessero procurarsi da soli il cibo.

Il risultato? 32 alimenti gli alimenti scelti; latte, pesce, carne, frattaglie e, in aggiunta, alimenti di origine vegetale, cotti e crudi, serviti ognuno su un piatto. I bambini, una volta apparecchiata la tavola, hanno cominciato a dimostrare interesse per i cibi proposti e venivano assecondati nell’assaggiare determinati cibi e sapori.

In questo modo, ogni bambino iniziava a sviluppare gusti e preferenze, per almeno tre volte al giorno in un arco di tempo di sei anni, in cui veniva annotato, bambino per bambino, cosa preferisse mangiare e in quali quantità.

Giulia Mandrino

Fonte: https://www.uppa.it/alimentazione/autosvezzamento/svezzamento-secondo-natura/

 

Mamma Pret a Porter non è una testata medica e le informazioni fornite hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di un pediatra (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, fisioterapisti, ecc.) abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non devono essere considerate come consiglio medico o legale.

Ti potrebbe interessare anche

Smoothie ai lamponi
La prima torta in bicchiere per lo svezzamento
La pappa al nasello
Le pappe per lo svezzamento contro le intolleranze
6 sughi colorati per lo svezzamento
Smoothie goloso al cioccolato
Lo smoothie di primavera
La pappa rosa
La pappa dolce
7 idee di risotti per lo svezzamento
8 pappe di pesce per lo svezzamento
8 ricette di vellutate per lo svezzamento

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter