Flowerssori, i bellissimi mobili ecologici Montessori

Combinate Flower, parola inglese per fiore (e quindi per natura), e Montessori. Il risultato è Flowerssori, il marchio di mobili di design che incontrano i precetti della pedagogista italiana!

Vi presentiamo Flowerssori, i bellissimi mobili ecologici Montessori: di design, amici della natura e dei bambini, gli arredi ispirati al metodo montessoriano

I consigli di Maria Montessori non si limitano all'insegnamento a scuola, lo sappiamo, ma anche e soprattutto alla crescita in casa e all'indipendenza del bambino (http://www.mammapretaporter.it/educazione/montessori/i-consigli-montessori-per-una-casa-a-misura-di-bambino), che passa anche attraverso mobili pensati apposta per lui, in modo da lasciare libertà di movimento e capacità di raggiungere tutto ciò di cui ha bisogno.

I mobili ispirati al metodo Montessori devono quindi essere fondamentalmente bassi, raggiungibili anche dai più piccoli, e naturali, realizzati con materiali liberi il più possibile dalla plastica evitando i colori sgargianti, preferendo i toni più tenui ideali per la calma e la concentrazione.

Finalmente un marchio italiano ha pensato bene di coniugare tutto questo con il design più accattivante. Il risultato è una serie di irresistibili mobili per la cameretta (http://www.mammapretaporter.it/strumenti/lettini-e-camerette/10-camerette-montessori-a-cui-ispirarsi), belli e pensati per la crescita armoniosa dei bambini!

Flowerssori (www.flowerssori.it), azienda non solo italiana ma addirittura di Chiaravalle, città della nota pedagogista, ha pensato così di creare un perfetto mix tra il design italiano e l'educazione montessoriana, utilizzando il legno più pregiato ed evitando al 100% il ferro e la plastica e utilizzando artigianalità e tecnologie nostranissime. Come? Sfruttando le curve!

La curva, linea morbida e sicura durante tutta la crescita del bambino, si presta infatti al disegno dei più svariati mobili. Dai tavoli alle seggiole fino ai lettini è sempre un'unica curva di legno semplice e lineare a definire le forme.

L'idea è nata dalla lacuna nell'arredamento per l'infanzia, mai propriamente rivolto ai concetti montessoriani, ma solo alla riduzione in scala dei mobili per adulti. Flowerssori non riduce infatti meramente le dimensioni, ma pensa ai mobili e alle forme in maniera tale da assecondare la crescita e l'indipendenza dei bambini, mantenendo sempre la sicurezza necessaria per i loro movimenti, studiando tanto l'ergonomia quanto la sensorialità.

Le sedie sono armoniose, impilabili, ci si può scivolare sopra, sotto, di lato; i tavoli possono essere vissuti e sperimentati da tutti i lati e sono studiati partendo dalle proporzioni fisiche del bambino, seguendo anche la loro crescita grazie alle differenti dimensioni.

(foto 1 flowerssori.it)

Ma sono soprattutto le librerie, le cassettiere e i letti ad essere assolutamente perfetti.

Le librerie e le cassettiere, dal design assolutamente innovativo, sono pensate come espositori per tutto ciò di cui il bambino ha bisogno, dai libri ai giocattoli fino al vestiario di tutti i giorni. Possono essere sfruttate per dividere lo spazio (evitando di montare lo schienale posteriore), essere assemblate in libertà e ed essere utilizzate secondo le più differenti esigenze. E, come sempre con Flowerssori, le dimensioni variano in base all'altezza del bambino.

(foto 2 flowerssori.it)

Ed ecco il protagonista della pedagogia d'arredamento montessoriana, metafora di tutti i mobili e di tutti i concetti: il lettino dev'essere basso, consentendo al bambino la più totale libertà di movimento senza pericolo di cadute.

I lettini Flowerssori sono, inutile dirlo, esteticamente bellissimi, e allo stesso tempo sono studiati ponendo l'attenzione sui materiali naturali e sulla struttura pensata mettendo al centro il bambino. Il baricentro è molto basso, sta a 20 centimetri da terra; le tipiche curve permettono di viverlo sensorialmente  in mille modi differenti, scivolandoci anche sopra; i fori laterali permettono al materasso una respirazione naturale e lo rendono facile da trasportare nella stanza in base ai cambiamenti durante la crescita.

E il bello è che il letto cresce con il bambino, ma non solo fino all'adolescenza. No. Una volta grande diventerà anche letto matrimoniale, unendone un secondo, e il ciclo della vita potrà essere interamente vissuto insieme a Flowerssori!

(foto 3 flowerssori.it)

Ti potrebbe interessare anche

L’alfabeto tattile di Maria Montessori
Fare scienza con le rocce classificando le pietre
I 15 consigli di Maria Montessori per crescere bambini felici
Le bottiglie Montessori per imparare le scienze

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna