Passeggini senza frontiere

Ok, una domanda facile. Cos'è questo oggetto misterioso? 

Un seggiolino auto? Eheh, giusto ma non solo! Viste le ruote? Guardate a cosa servono nel video al termine dell'articolo. 

Visto? Eureka! Io sono rimasta sbalordita. Questa sì che è una novità vera! Come spesso succede, un papà designer, dopo aver avuto una bambina, si è reso conto di quante cose servano ai genitori per garantire sicurezza e comodità per sé stessi e per i propri pargoli, così si è dato da fare ed ha creato Doona, chiamato così dal diminutivo di Danielle, il nome della bambina che lo ha ispirato.

Cos'è Doona? Si presenta come un normale seggiolino auto, di quelli adatti dalla nascita fino ai 13 kg di peso, da usare in senso contrario alla marcia, ma una volta arrivati a destinazione, quando siamo pronti a lasciare la nostra auto per una bella passeggiata, non dobbiamo più armeggiare con telaio ed agganci dell'ovetto, di norma riposti nel bagagliaio. Dovremmo estrarre l'ovetto dalla macchina, schiacciare un pulsante ed aspettare qualche secondo che le ruote, normalmente riposte dietro allo schienale del seggiolino, scendano, permettendoci di trasformare in un attimo il nostro sistema di trasporto sull'auto in un comodo passeggino, da usare dalla nascita fino ai 13 kg circa. 

Immaginate come questo sistema potrebbe semplificare la vita dei genitori ogni giorno. Davvero, quando andate a fare commissioni, e magari tocca raggiungere due o tre posti diversi con l'auto, quante volte malediciamo il pesante e complicato telaio del nostro trio, soprattutto se piove, dovendolo aprire e chiudere per quattro o sei volte di seguito?
Parliamo solo di quando andiamo a fare la spesa..io ad esempio ho un bambino di due mesi ed una di neanche tre anni ed ho sempre il bagagliaio interamente occupato da telaio e carrozzina, pertanto la spesa mi tocca metterla sempre sul sedile davanti, dovendomi inventare ogni volta i più fantasiosi incastri. Se avessi il bagagliaio libero non avrei problemi. Ed in viaggio? Quando bisogna prendere un aereo e portarsi seggiolino e passeggino, col rischio che questo, se messo nella stiva, ci torni a brandelli? O quando per qualche motivo dobbiamo prendere il taxi, dove in barba ai rischi che si corrono, è permesso trasportare bambini senza alcuno strumento di ritenuta? Con Doona avrete sempre con voi il vostro passeggino con l'ingombro di un seggiolino auto e la certezza di aver provveduto al trasporto dei vostri bambini sempre in sicurezza.

Ora veniamo ai costi. Al momento Doona in Italia non è disponibile, lo sarà probabilmente in autunno,ma in Inghilterra c'è già e costa 299 sterline, ovvero circa 380 euro. Tantini, ok, ma se pensate che con questo sistema si ottiene tutto ciò che garantisce un trio, con meno costi, meno sprechi e meno ingombro, penso che si possa tenere in considerazione.

Doona è stato testato per la sicurezza sia per il suo uso come seggiolino auto categoria 0+, sia come passeggino. Ha un peso di 7 kg, quindi molto leggero, ed una grande scelta di accessori, dalla borsa, alla zanzariera, alla base isofix.
Ha un'unica posizione, nella quale il bambino rimane sempre sufficientemente inclinato per farsi comodamente un riposino. Potrebbe essere un po' riduttiva per i bimbi più grandicelli, che potrebbero avere la tendenza a rimanere seduti in posizione maggiormente eretta nella modalità passeggino, ma non dovrebbe essere un grande problema. Non è possibile girare il passeggino fronte strada od il seggiolino nella direzione di marcia. Per la prima, ogni mamma conosce il suo bimbo e sa se la mancanza di questa opzione può costituire una difficoltà, mentre per la seconda, meglio. Perché più a lungo i bambini viaggiano in direzione contraria al senso di marcia e più sono sicuri. Addirittura nei Paesi del Nord Europa è obbligatorio fino ai 4 anni viaggiare in senso contrario. Ma questa è un'altra storia!
Cosa ne pensate? Io non vedo l'ora di vederlo dal vivo.
Adoro i prodotti che ci facilitano la vita!

SoMummy

 

Video

Ti potrebbe interessare anche

Let's Go Kids i passeggini più belli in mostra alla Milano Design Week
Passeggini gemellari e fratellari: quali sono le soluzioni migliori?

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna