Toddlewearing: come portare un bimbo grande

Quando si parla di portare i bambini in fascia ci sono due luoghi comuni importanti da sfatare. Il primo riguarda la sicurezza di questo supporto, giudicato spesso poco sicuro e non idoneo a trasportare il bambino. La seconda è che solo i bambini più piccoli possano essere portati all’interno della fascia. Niente di più sbagliato, in entrambi i casi, e vediamo insieme il perché.

Ecco cosa si intende per toddlewearing: come portare un bimbo grande in fascia

In occidente l’usanza di portare il bambino nella fascia è ancora poco usata. L’immagine collettiva che viene in mente quando si parla di questo tipo di supporto rimanda alle donne africane, che ancora oggi sono solite legare i propri bambini in fascia, posizionata alla proprie spalle, per poter avere maggiore libertà di movimento e favorire un maggior contatto con il bambino.

A questo, si aggiunge anche la credenza secondo la quale la fascia sia un supporto adatto per trasportare solo i bambini più piccoli, neonati quindi, e che non sia idonea invece per i bambini un po’ più grandi. E invece, niente di più sbagliato.

La fascia può essere impiegata anche per portare a spasso i bimbi un po’ più grandi. La pratica si chiama Toddlewearing, può sostituire tranquillamente il più comune passeggino e comporta anche diversi benefici, sia per il bebè sia per il genitore.

Per prima cosa, la fascia è senza fibbie e quindi non provoca fastidio. A questo si aggiunge il vantaggio che la fascia non è ingombrante e non occupa spazio, anzi, può essere facilmente ripiegata e riposta quando non serve, e l’ampia versatilità che questo supporto offre.

Potete, infatti, legarla sulla parte anteriore del corpo, annodarla posteriormente oppure di lato, anche in base al peso ed allo sviluppo fisico del vostro bambino. Il trasporto risulta semplice e libero e anche il vostro bebè potrà beneficiare, oltre che di una presa sicura, anche di una certa tranquillità visiva, che lo renderà libero di guardarsi intorno e di esplorare l’ambiente circostante.

In commercio, esistono diverse tipologie di fasce adatte a portare un bimbo grande anche di 3-4 anni: variano i materiali e i tessuti e potete sceglierli ovviamente in base alle vostre esigenze e preferenze. Ve ne proponiamo cinque modelli, diversi tra loro ma egualmente pratici ed ergonomici.

Fasce lunghe tessute

Di questa tipologia di fascia esistono diversi modelli, molte dei quali in cotone, anche biologico o in tessuto organico. Sono perfette per tutte i bambini, dai neonati ai bambini di 3 o 4 anni di età, supportano circa 15 kg di peso e si possono acquistare in diversi colori e fantasie.
Con questo tipo di supporto è possibile portare pancia a pancia, sul fianco e sulla schiena.
Per i bimbi toddler sono indicate fasce ad alta grammatura o cotone misto canapa o lino.


http://www.didymos.de/en/Babywearing/DIDYMOS-Baby-Wrap-Sling/Indio/

Marsupio strutturato

Semplice da indossare e molto pratico per trasportare il bambino quando si passeggia, questo marsupio s’indossa dalla parte anteriore e posteriore e consente alla mamma completa libertà di movimento.
Per i bimbi toddler esiistono versioni più grandi chiamati appunto marsupi toddler oppure XL.
Ricordiamo che è opportuno che il tessuto vada da un cavo popliteo all'altro e la schiena del bambino sia interamente ricoperta e quindi adeguatamente sostenuta.



http://shop.buzzidil.com/limited-edition-xl/buzzidil-xl-ironwire-new-generation.html?___store=en&___from_store=default

Fascia ad anelli o ring sling

Questo modello di fascia è molto innovativo ed allo stesso tempo molto antico, si appoggia su un fianco ed è dotato di anelli che permettono di creare una piccola amaca dove si inserisce il bambino. E' un tipo di supporto molto pratico quando i bambini chiedono spesso di salire e scendere dalle braccia della mamma, ma scaricando il peso solo su di una spalla e non facendo mantenere il baricentro del portatore in asse, è consigliato per brevi tragitti.

http://www.fridaproject.com/fasce-ad-anello-2/natibaby-oxytocin-aqua.html

Mei tai

Si tratta un un supporto portabebè semistrutturato. Può essere considerato una via di mezzo tra una fascia tessuta ed un marsupio strutturato.
In commercio ne esistono svariati modelli. Anche qui, come il marsupio, è bene confrontare il pannello tra i vari modelli e prediligerne uno con una seduta molto ampia ed una altezza che ricopra l'intera schiena del bambino toddler.

https://fidella.org/en/mei-tai-baby-carrier

Consigliamo di rivolgersi a persone esperte per scegliere il supporto adatto alle proprie esigenze. Non esiste infatti un supporto ideale che vada bene per tutti www.babywearingitalia.it/perche-scegliere-consulente-babywearing-italia/. 

Ilaria Cinefra

http://www.babywearingitalia.it/

http://www.professionemamma.it/

Foto credits: http://somdbabywearers.weebly.com/blog/10-reasons-why-toddler-wearing-is-awesome

Ti potrebbe interessare anche

Il Rebozo messicano
Il Kanga africano
Le domande sul babywearing più comuni
Il falso mito dell'indipendenza

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna