Il pronto soccorso di famiglia con gli oli essenziali

Prendete una bella scatolina o una pochette da tenere sempre in borsa. Preparate tutto l'occorrente per le emergenze mediche, e tenetela a portata di mano. Ma no, non parliamo di cerotti e disinfettanti: stavolta vi proponiamo un kit assolutamente necessario, molto più piacevole di quelli zeppi di medicinali.

Ecco il pronto soccorso di famiglia con gli oli essenziali: il kit da avere a portata di mano per disinfettare, lenire e contrastare tosse, raffreddore, nausea e infiammazioni

Gli oli essenziali, oltre che perfetti per l'aromaterapia, sono un toccasana per moltissimi disturbi. Applicati diluiti o concentrati, essi aiutano nell'osteggiare moltissime condizioni avverse di salute, dalla nausea allo stress, dalle ferite infette alla febbre.

Vi sveliamo quali sono gli oli essenziali fondamentali, quelli che devi tenere a portata di mano e sfoderare immediatamente quando compaiono i primi sintomi di malessere (e quando in casa capitano piccoli incidenti domestici).

- Il Tea Tree: l'olio di malaleuca, conosciuto meglio come Tea Tree, è noto per le sue proprietà cicatrizzanti, antibatteriche, antiodore e antimicotiche. Per queste sua qualità, tenerlo nel vostro kit (già diluito con dell'olio vegetale, per evitare irritazioni: è davvero molto potente, e ne basta qualche goccia) è utilissimo per disinfettare le piccole ferite: spalmatelo direttamente sulla cute con un dischetto di cotone dopo aver lavato accuramente la ferita e averla disinfettata con acqua ossigenata. E potete usufruirne anche in casi meno "d'emergenza", come la comparsa di antipatici brufoletti.

- La menta peperita: se i vostri bimbi soffrono di mal d'auto, mal di mare o nausee occasionali, inalare l'olio essenziale di menta allevierà moltissimo questo fastidioso disturbo. Mettetene qualche goccia su un fazzoletto quando partite per un viaggio, oppure diffondetelo in casa attraverso un diffusore di oli essenziali.

- L'eucalipto: alla comparsa dei primi raffreddori stagionali, della tosse o di generiche infiammazioni dell'apparato respiratorio potete estrarre dal vostro kit miracoloso l'olio essenziale di eucalipto. Se inalato (di nuovo attraverso la diffusione con umidificatore o bruciatore, oppure inumidendo una pezzetta da tenere in tasca) questo olio è in grado di aiutare ad espellere il muco, di purificare l'aria, di contrastare l'influenza con la sua azione antibatterica (velocizzando anche la guarigione) e di aiutare a lenire la tosse. 

- La lavanda: il suo profumo è riconoscibile e apprezzato da tutti grazie alla sua delicatezza, e il suo olio è impiegato soprattutto in relazione alla sua proprietà antistress. Odorare l'olio estratto dai fiori di lavanda è rilassante, abbassa drasticamente lo stress e aiuta a stabilizzarci quando subiamo traumi emozionali. Tenetene anche qualche goccia diluita in olio base da poter utilizzare contro i dolori muscolari e addominali, applicandola dopo averla diluita in olio base sulle zone interessate. Perfetto da tenere sempre in borsa per tranquillizzare i piccoli in caso di piccoli traumi come cadute o anche semplici litigi ai giordinetti. Per maggiori informazioni sulla lavanda puoi leggere questo articolo. 

- La camomilla: di nuovo, i dolori addominali possono essere combattuti con un olio essenziale. Stavolta parliamo di quello di camomilla, che, anch'esso diluito in olio vegetale, se applicato direttamente sulle parti colpite da dolori può alleviare le brutte sensazioni. Ma esso è efficace anche contro la febbre e le infiammazioni: spalmatene qualche goccia su fronte e polsi per trarne beneficio. Per maggiori informazioni sull'olio essenziale di camomilla puoi leggere questo articolo. 

- L'arnica: conosciutissima e già largamente utilizzata dagli sportivi, l'arnica è il rimedio per eccellenza contro le contusioni. Non preoccupatevi quindi quando i bimbi sono coinvolti in capitomboli accidentali o se le ginocchia sono piene di botte: potete aiutarli applicando qualche goccia di oleolito di arnica (diverso dall'olio essenziale: è un macerato oleoso derivato dalla pianta fresca o essicata) direttamente sulla zona di cute interessata, dopo essere caduti o nei casi di lividi che causano piccoli dolori.

La redazione di mammapretaporter.it

 

Mamma Pret a Porter non è una testata medica e le informazioni fornite hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di un pediatra (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, fisioterapisti, ecc.) abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non devono essere considerate come consiglio medico o legale.

Ti potrebbe interessare anche

Anna Paghera, essenze naturali estasianti
Gravidanza, la spa in casa con il pancione
I rimedi naturali contro l’insonnia negli adulti
La guida ai diffusori elettrici di oli essenziali
Oli essenziali in gravidanza, cosa usare e cosa non usare
Gli oli essenziali perfetti per la stagione autunnale
I metodi per diffondere gli oli essenziali
La ricetta dell'acqua profumata per il corpo
Gli oli essenziali che aiutano il bambino a fare la nanna
Profumo di casa: 6 miscele di oli essenziali per profumare di buonumore la casa
Spray per profumare la stanza del bebè
Gli errori da non fare quando si utilizzano gli oli essenziali

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter