I preziosi benefici dell'olio essenziale di eucalipto

La pianta dell'eucalipto è sempreverde, ha foglie opache di un bel verde e un profumo inconfondibile. Vediamo le proprietà dell'olio ricavato da questa pianta e come utilizzarle per contrastare raffreddore e cistite.

Un olio essenziale per respirare meglio e stimolare la circolazione: i preziosi benefici dell'olio essenziale di eucalipto

Spesso il suo profumo lo si avverte nelle giornate invernali, quando in certe case i termosifoni ne sprigionano gli aromi (oppure attraverso diffusori a ultrasuoni umidificatori o pezze sparse per casa). E' giustissimo utilizzarlo in questo modo: infatti l'olio di eucalipto è un potente purificante dell'aria, e contrasta le influenze (oltre a velocizzare la guarigione quando sopravvengono).

Questa sua proprietà, associata a quella decongestionante, lo rende perfetto per contrastare il raffreddore e la tosse: fare suffimigi utilizzando le gocce del suo olio, così come assumere direttamente delle pastiglie a base di esso, aiuta a liberare le vie respiratorie con la sua azione espettorante.

Provate a mischiare al classico cucchiaio di miele contro la tosse una goccia di olio di eucalipto (da assumere però a stomaco pieno): l'azione del miele aumenterà! Questo rimedio non può essere utilizzato da bambini ma solo da adulti. 

Potete anche provare a creare il vostro balsamo fatto in casa: mischiate qualche goccia di olio essenziale a un bicchierino di olio di mandorla tiepido e massaggiatelo sul torace. Le vie respiratorie si apriranno e la respirazione sarà agevolata. Qui trovate invece la ricetta completa per creare un unguento contro catarro e raffreddore

Lo stesso vale per la sua azione antibatterica: utilizzarlo nei momenti di debilitazione e malattia aiuta a velocizzare il processo di guarigione, e se associato a infezioni specifiche come quelle dell'apparato urinario diviene un efficace rimedio.
E' per questa sua proprietà che viene utilizzato negli ambienti durante l'inverno: molti batteri sono abbattuti da questa pianta, che ne avita la propagazione.

Per chi soffre di problemi di circolazione, l'olio di eucalipto può correre in aiuto: essendo balsamico, il suo utilizzo cutaneo stimola la circolazione (con le gocce massaggiate direttamente sulla pelle oppure mischiate a dell'olio di mandorle, per addolcire), e le gambe stanche ne trarranno immediato sollievo, così come i piedi gonfi e le mani fredde.

Anche mal di testa e sinusite possono essere alleviati grazie all'eucalipto: massaggiate una goccia dello stesso direttamente sulla fronte facendo attenzione a non avvicinarsi agli occhi. 

Insomma: balsamico, espettorante, mucolitico, decongestionante, analgesico, antivirale, antinfiammatorio, tonico, calmante, antisettico, purificante. E pure stimolante!

Quando la difficoltà di concentrazione diventa un problema, infatti, l'olio di eucalipto può svolgere un'azione psichica notevole, agendo come contrasto per l'inerzia, la svogliatezza e la stanchezza intellettuale. Da provare sia attraverso l'aromaterapia sia attraverso l'assunzione dell'olio (magari con del miele).

Trovate tutte le indicazioni su come usare gli oli essenziali per i bambini in questo articolo.

Oltre all'olio essenziale possiamo utilizzare direttamente le bacche della pianta dell'eucalipto che cadono dalle cime nei mesi estivi nelle località di mare (non possiamo non raccoglierle!)

La redazione di mammapretaporter.it

Ti potrebbe interessare anche

Oli essenziali in gravidanza, cosa usare e cosa non usare
I migliori rimedi naturali contro la tosse
Gli oli essenziali perfetti per la stagione autunnale
Tutto quello che c’è da sapere sulla vitamina D per adulti e bambini

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna