Come utilizzare gli oli essenziali

 L’aromaterapia è uno strumento eccezionale e potente, che  possiamo utilizzare fin dai primi mesi di vita ma con le dovute precauzioni. Gli oli essenziali infatti sono infatti l’estratto più potente di un vegetale per cui se non usati con cautela e seguendo le corrette indicazioni possono essere dannosi anzichè benefici per la nostra salute.

Ecco come utilizzare gli oli essenziali in famiglia: le principali modalità di applicazione dell'aromaterapia per grandi e bambini

-          Aromadiffusione: gli oli essenziali sono inseriti all’interno di una ciotola su un termosifone, oppure all’interno di una pentola di acqua bollente o all’interno degli aromadiffusori e sprigionano le loro particelle nell’aria

-          Diluiti in creme, oli, unguenti: ottimi nel post bagnetto e per massaggi fin dai primi mesi di vita

-          Nel bagno: diluiti all’interno di un olio base (per esempio olio di mandorle dolci, di riso etc..) in modo che non rischino di andare a contatto diretto quando sono puri con la pelle del bambino.

-          Direttamente sulla pelle: può essere utilizzato solo il tea tree come disinfettante a partire dai due anni di età.

-          Per via orale: sotto la guida di un medico esperto.

-          In tamponi che portiamo al naso impregnati di olio

-          Come strumenti di pulizia e igiene della casa

Ecco i nostri consigli per utilizzare l’aromaterapia in maniera sicura:

  1. Scegliere oli essenziali di qualità con la certificazione di distillazione a corrente di vapore (quelli low budget sono spesso estratti con sostanze chimiche).
  2. Utilizzare gli oli essenziali puri a contatto con la pelle con estrema cautela.
  3. Non utilizzare gli oli essenziali per via orale se non seguiti da un medico esperto in oli essenziali
  4. Non utilizzare mai bruciaromi che non consentano di poter mettere gli oli essenziali all’interno di acqua, in quanto la combustione dell’olio puro crea fumi tossici.
  5. Deve sempre essere scritto O.E- puro al 100%

Gli effetti degli oli essenziali non si evidenziano solo a livello fisico (come per esempio raffreddore, stitichezza) ma anche a livello della mente (vedi il nostro post su Aromaterapia per la mente)

Possiamo distinguere gli oli essenziali in tre macro categorie a seconda della loro volatilità:

  1. NOTE DI BASE: derivano dalla corteccia o dalla radice della pianta. Hanno una carica vibrazionale bassa ed evaporano lentamente; tra questi annoveriamo sandalo, patchouli, vetiver, mirra, cannella, pino. Hanno proprietà calmanti in quanto aiutano a radicarsi bene a terra, a stabilizzarsi limitando le ansie e i pensieri. Hanno inoltre molte proprietà benefiche per il corpo (ogni olio ha le sue proprietà).
  2. NOTE DI CUORE: sono ricavati dai fiori e dai petali della pianta. La loro vibrazione è intermedia e evaporano in tempi medi. Agiscono in profondità sulle emozioni, armonizzandole; gli oli essenziali appartenenti a questa categoria sono gelsomino, lavanda, neroli, rosa
  3. NOTE DI TESTA: sono gli oli più volatili e agiscono prevalentemente a livello spirituale. Sono ricavati dagli agrumi e dalle bucce dei frutti. Sono potenti antidepressivi e sono ottimi in stati di apatia e atonia. Ricordiamo Lime, limone, bergamotto, eucalipto.

Giulia Mandrino

 

 Mamma Pret a Porter non è una testata medica e le informazioni fornite hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di un pediatra (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, fisioterapisti, ecc.) abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non devono essere considerate come consiglio medico o legale.

Ti potrebbe interessare anche

Il pettine per pidocchi davvero efficace
I rimedi naturali contro l’insonnia negli adulti
La guida ai diffusori elettrici di oli essenziali
Oli essenziali in gravidanza, cosa usare e cosa non usare
Gli oli essenziali perfetti per la stagione autunnale
I metodi per diffondere gli oli essenziali
Gli oli essenziali che aiutano il bambino a fare la nanna
Profumo di casa: 6 miscele di oli essenziali per profumare di buonumore la casa
Spray per profumare la stanza del bebè
Gli errori da non fare quando si utilizzano gli oli essenziali
Dove comprare gli oli essenziali
L'aromaterapia per riequilibrare i chakra

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter