Protezione dal sole: la parola ai dermatologi

Inizia la bella stagione e la vita all'aria aperta che ristora il nostro corpo e la nostra mente di mamme, ma ancor più i nostri pupetti. Se ci liberiamo degli ingombranti indumenti invernali le nostre borse diventano delle maxi-bag volenti e nolenti per far spazio a salviette, antizanzare, e creme solari. Eh si, perchè prima di tutto dobbiamo pensare a come proteggerci dagli effetti nocivi di questo, senza "ma" e senza "se".

"L'incidenza del melanoma negli ultimi 30 anni è quintuplicata - ha osservato il prof. Leonardo Celleno, presidente AIDECO (Associazione Italiana Dermatologia e Cosmetologia)in occasione del 2° convegno Sole Sicuro alla Casa del Cinema di Villa Borghese. "In Italia si contano circa 2 mila nuovi casi di melanoma ogni anno. Mentre sono 100 mila gli italiani che ogni anno sono colpiti dal tumore epiteliale in una regione foto-esposta, meno aggressivo del melanoma ma comunque da non sottovalutare. Proprio per questo motivo è fondamentale intervenire per tempo con azioni preventive: a parte i rischi connessi al calore, l'azione del sole rappresenta un pericolo per scottature ed eritemi, che possono danneggiare in modo permanente la pelle e causare alterazioni precancerose, insorgenza prematura di rughe e altri segni di invecchiamento cutaneo".

 

Alla luce delle nuove ricerche scientifiche i raggi solari non sono solo dannosi, anzi come preziosi alleati della nostra salute se gestiti in maniera consapevole. La vitamina D è da considerare non solo come vitamina, ma come un vero e proprio ormone che svolge funzioni fondamentali: una sua carenza può inluire negativamente sull'assorbimento del calcio, deficit del sistema immunitario, maggiore predisposizione ad alcuni tipi di tumori ma anche ad alterazioni dell'umore. 

 

E' importante quindi saper sfruttare i benefici del sole ma anche proteggersi dai possibili effetti negativi, ormai troppo sottovalutati:  "La campagna Sole Sicuro - spiega il Prof. Celleno - si rivolge ai giovani perché sono i più sensibili a questo tipo di tematiche e possono farsi promotori di un corretto stile di vita anche tra gli adulti".

L'iniziativa - lanciata ufficialmente nel 2014 e supportata da OMIA, specializzata nella produzione in prodotti naturali ed eco-biologici per la cura della persona - giunge quest'anno a un importante traguardo con l'apertura alle scuole, con lo scopo di informare i giovani e sensibilizzarli verso una corretta esposizione.

La campagna Sole Sicuro, patrocinata da Roma Capitale, sarà divulgata a partire da metà maggio nelle scuole medie inferiori del Lazio, grazie alla collaborazione del Comune e dell'USRL (Ufficio Scolastico Regionale del Lazio) del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca: un filmato della durata di circa 50 minuti spiegherà rischi e benefici dei raggi solari, mostrando l'importanza di scegliere la giusta protezione per ciascun tipo di pelle. Se i giovani cresceranno consapevoli dei rischi che la foto-esposizione comporta - suggeriscono gli esperti dell'Associazione Italiana Dermatologia e Cosmetologia - questo si tradurrà anche in una minore ripercussione nell'età adulta di danni e tumori per la pelle. Durante il convegno è stato presentato in anteprima il trailer del filmato che sarà divulgato nelle scuole medie inferiori italiane, a partire dal Lazio.

Di seguito il link per visualizzare il trailer http://bit.ly/trailer_SoleSicuro

Giulia Mandrino

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche

Spray doposole con gli oli essenziali
Pelle protetta sotto al sole con l'omeopatia
La protezione solare naturale di Cosm-Etica
Crema doposole homemade

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna