I consigli per mantenere una schiena sana nei bambini

Giocare liberamente all’aperto non fa solo bene psicologicamente, ma anche fisicamente. I vantaggi dello scorrazzare liberi sono infatti infiniti e, dall’altra parte, stare troppo tempo seduti, in classe o davanti a tivù e videogiochi, è davvero deleterio. Anche per la schiena, che non è fatta per stare immobile nelle stesse posizioni per troppo tempo!

Ecco allora qualche suggerimento per prendersi cura anche della spina dorsale dei nostri bambini, che ha bisogno di attenzioni tanto quanto il resto del fisico.

I consigli per mantenere una schiena sana nei bambini: una spina dorsale forte per una crescita altrettanto sana

Riprendendo il discorso, quando un bambino sta troppo tempo seduto (e soprattutto nella stessa identica posizione) la schiena ne risente davvero moltissimo. Essa è fatta per muoversi, per allungarsi e accorciarsi, per rinforzarsi attraverso il movimento. Al contrario, stando fermi la si sforza a prendere posizioni che non le sono consone, e di conseguenza i problemi non arrivano a tardare.

Il primo passo è osservare i propri figli. Soprattutto, se sono abituati a stare di fronte ai videogiochi. Hanno la schiena curva e la mascella contratta? Malissimo. Se invece vi paiono un po’ “irrequieti” e tendono a muoversi di qua e di là ogni tot, non preoccupatevi: significa che stanno trattando benissimo la loro colonna vertebrale! Già, perché come dicevamo la schiena è fatta per muoversi, e di conseguenza quando i bambini avvertono (anche inconsciamente) che la si sta trattenendo troppo tendono a muoversi per evitare i problemi.

Insomma, stare fermi fa male, induce posture sbagliate e, anche se si fa fatica a pensarlo (“sono così giovani!”), provocano il mal di schiena anche nei più piccoli. Anche se, tuttavia, esistono anche altre cause che possono provocare i problemi alla colonna: dei denti non allineati, ad esempio (che causano sforzo sulla schiena), piedi che non appoggiano correttamente (ad esempio i “piedi piatti”) o alcuni difetti della vista che inducono il bambino ad appoggiarsi in maniera scorretta alla scrivania.

I campanelli d’allarme sono molteplici, ma tra essi sicuramente spiccano delle scapole troppo sporgenti e una curva lombare più accentuata del solito. L’osservazione deve poi concentrarsi sulla linearità della colonna (che da dietro deve risultare bella dritta) e sulle spalle, che devono essere alla stessa altezza. Una deviazione della colonna significa infatti soffrire di scoliosi.

La prima cosa da fare è naturalmente consultare uno specialista (che vi consiglierà anche plantari o apparecchi per i denti nei casi specifici). Se tuttavia volete prevenire qualsivoglia problema, ecco qualche buona abitudine che i bambini possono prendere per arginare sin da subito i problemi.

Il primo passo è naturalmente l’attività fisica, dal momento che come dicevamo il non-movimento è la prima causa di problemi. Incoraggiate quindi lo sport, in modo da rafforzare tutta la muscolatura e la schiena. Il miglior sport in questo senso è il nuoto, dal momento che l’acqua permette di scaricare i pesi e non sentirli, irrobustendo il torace e le spalle. Meglio quindi sport come il nuoto e lo yoga, piuttosto che attività più violente dal punto di vista delle sollecitazioni, come il calcio, la pallavolo o il tennis.

Il secondo accorgimento è la posizione al banco e alla scrivania, dato che i bambini, soprattutto in età scolare, ci passano molto del loro tempo. Insegnate ai bimbi a stare appoggiati bene sia con il sedere che con la schiena, senza sporgere la testa verso il quaderno o il computer, che devono sempre essere al centro e non spostati di lato. Per aiutarlo, se proprio non riesce, provate con un poggiapiedi!

La postura tuttavia deve essere corretta sempre, non solo da seduti. Cercate di insegnare a stare sempre ben dritti e non inclinati in avanti. Però non allarmatevi: lo sport e la posizione corretta al banco aiuteranno anche lo stare in piedi, che si correggerà da solo.

Ultimo ma non per importanza è il controllo del peso, e quindi questo suggerimento coinvolge per forza l’alimentazione sana. Essere in sovrappeso non è una questione solo estetica, non c’è nemmeno bisogno di dirlo. E non coinvolge solo il fisico a livello “interno”: la schiena, infatti, fatica molto di più quando deve sopportare troppo peso, e questa situazione è davvero deleteria nel tempo! Attenzione quindi ad alimentazione e attività fisica: faranno miracoli.

Chiaramente un trattamento osteopatico almeno ogni 4 mesi durante la crescita non può che avere effetti estremamente benefici sulla schiena del bambino: come ci spiega l'Osteopata Elisa Billò "un intervento osteopatico, assolutamente indolore, è utile ai bambini sotto molteplici punti di vista a livello strutturale. In primis nei picchi di crescita, quando i bimbi quindi crescono molto velocemente, così come quando praticano molto sport o semplicemente se manifestano dolori articolari. E' altresì molto efficace nell'ottica della prevenzione di problematiche della colonna come scoliosi, cifosi e lordosi: l'osteopatia aiuta a stabilizzare la colonna e a farla crescere forte e solida." 

 

 

Ti potrebbe interessare anche

Le vene varicose durante la gravidanza
Fluoro sì, fluoro no?
La Vitamina B12
La sindrome del Cri du chat (grido del gatto), una malattia rara da conoscere
“Like a virgin”, per ritrovare le nottate di un tempo!
Meglio i microbi degli antibiotici
L’udito dei bambini è a rischio
Massa magra, massa grassa e percentuale d’acqua: perché è importante conoscere i valori
Come si depura l’organismo quando si smette di fumare
Lo smog uccide i bambini: l’allarme dell’OMS
Il sangue dal naso, tutto ciò che dobbiamo sapere sull’epistassi
Perché il biologico deve essere la norma, e non l’eccezione

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter