8 consigli per la prevenzione e la cura dei pidocchi

Bambini piccoli che frequentano asilo e scuola e pidocchi è un connubio che può verificarsi spesso. La scuola è, infatti, uno dei luoghi di massima diffusione e anche se la presenza di un bambino che ha preso i pidocchi può destare preoccupazione, non c’è nulla di cui preoccuparsi. Basta solo sapere come comportarsi e trattare al meglio i pidocchi in caso di contagio.

Ecco allora 8 consigli per la prevenzione e la cura dei pidocchi: i rimedi naturale per i pidocchi nei bambini

I pidocchi sono parassiti, non sopravvivono a lungo se non a contatto con un essere umano, e si nutrono del sangue pungendo il cuoio capelluto. La situazione è spiacevole quando si verifica, è vero, ma come fare se ci si trova in questa situazione?

- La prima cosa da sapere è che i pidocchi non sono sinonimo di sporcizia. Tutti, grandi e piccini, possono prenderli ed è importante accorgersene tempestivamente e attivarsi al più presto per debellarli.

- I pidocchi si trasmettono da testa a testa, attraverso il contatto ravvicinato, oppure attraverso oggetti di igiene personale, come pettini o spazzole.

- Se vi accorgete che il vostro bambino ha preso i pidocchi, niente paura. Controllate la sua testa e cercate di capire se tra i capelli sono presenti solo uova di pidocchi o se le uova si sono già schiuse.

- Se si tratta solo di uova, trattate i capelli con una soluzione di acqua e aceto e con pettine sottile rimuovetele una per una. Se invece si tratta di pidocchi veri e propri, dovrete acquistare in farmacia uno shampoo specifico.

- Per una maggiore sicurezza lavate sempre spazzole e pettini a 60 gradi.

- Non è necessario disinfestare ambienti e casa: i pidocchi si trasmettono solo con il contatto diretto.

- In caso di pidocchi è bene informare tempestivamente la scuola, parenti e amici e limitare i contatti diretti fino a quanto i pidocchi non sono stati debellati del tutto per evitare il contagio.

- Qui puoi trovare gli oli essenziali contro i pidocchi e le miscele di aromaterapia e digitando aromaterapia nella sezione cerca della nostra homepage. 

La redazione di mammapretaporter.it

 

Mamma Pret a Porter non è una testata medica e le informazioni fornite hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di un pediatra (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, fisioterapisti, ecc.) abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non devono essere considerate come consiglio medico o legale.

Ti potrebbe interessare anche

Anna Paghera, essenze naturali estasianti
Il pettine per pidocchi davvero efficace
Gravidanza, la spa in casa con il pancione
I rimedi naturali contro l’insonnia negli adulti
La guida ai diffusori elettrici di oli essenziali
Oli essenziali in gravidanza, cosa usare e cosa non usare
Gli oli essenziali perfetti per la stagione autunnale
I metodi per diffondere gli oli essenziali
La ricetta dell'acqua profumata per il corpo
Gli oli essenziali che aiutano il bambino a fare la nanna
Profumo di casa: 6 miscele di oli essenziali per profumare di buonumore la casa
Spray per profumare la stanza del bebè

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter