Tutti giù per terra

Dopo circa una decina di giorni di ambientazione avere per casa della gente a cena sapevamo già non sarebbe stata la stessa cosa, devi avvisare gli ospiti di camminare guardinghi, controllando bene per terra cosa corre e chi gli sfreccia davanti, mia sorella entusiasta di vedere il nuovo arrivato in famiglia e una cosa tranquilla tra pochi intimi era l'ideale.
Io - sai oggi viene a trovarti la zia (mia sorella)
Bacino (leccatina) sei mia (sfregatina di muso sulla caviglia)
Io - sei felice amore... abbiamo ospiti
Drinnnn
Io - no è il campanello, non devi avere paura ... certo alle tue orecchie sarà un campanaccio... entra ciao, questo è il pallino di pelo nuovo arrivato
Mia sorella – Nooooooooo... amore ... che piccolo ... lo adoro!!!
Cena, chiacchere e tutta la serata gira intorno a Lei, a cosa fa, alle scoperte che tu fai, alle scoperte che fa lei, ai danni che scopri tu ed i danni che ha fatto lei.
Accarezzarla è facile, ama essere coccolata, impossibile portarsela al petto: risultato o ti siedi sulla sedia e ti fai venire la scogliosi o ... tutti giù per terra, lei si rilassa e si avvicina, non incombi su di lei come una presenza enorme, devi avere pazienza è un amore da conquistare, i conigli non sono certi cuor di leoni in fatto di coraggio ed emotività.
Io – Visto ci mettiamo qui, così ci puoi annusare
Mamma mia siete comunque grandi aspetta salgo un po'... che gambe lunghe, che mani grandi
Noi – Vieni ... vai da lei ... sali da lui
No aspettate una roba alla volta, dai mamma parto da te ... bacino
Ed è così che ci si trova tutti giù per terra, come piccoli indiani, a ridere, chiacchierare ed assecondare un batuffolo di pelo che alla fine trova avventuroso anche salirti sulle ginocchia ed annusarti una ciabatta.
Note.
A volte i conigli si fanno prendere in braccio ed accarezzare, è però importante sapere che non è una cosa che amano, in natura l'essere sollevati da terra corrisponde ad un predatore che, solitamente dal cielo, arriva e ti porta via... In secondo luogo è possibile che spaventati dall'altezza o dalla situazione di "prigionia", con uno scatto o un movimento inaspettato cerchino di scapparci di mano: le conseguenze possono essere tragiche, dalla rottura di una zampa alla frattura della spina dorsale fino alla morte, attenzione! I conigli non sono animali da prendere in braccio e sollevare a cuor leggero, poi è logico, anche loro fanno di necessità virtù e se lo facciamo noteremo una cosa, il cuore batte forte, il naso si muove all'impazzata o, viceversa, sono fermi immobili. La spiegazione è presto detta... sono così terrorizzati da fingersi morti, in natura molti predatori non mangiano animali già morti e questa soluzione può essere la salvezza, ma provate a lasciare appena la presa sulle zampette posteriori, immediatamente avranno uno scatto per liberarsi. Certo non tutti sono uguali e c'è anche chi, abituato alla situazione ha imparato a non avvertirlo come un pericolo, anzi, ma mi raccomando, fate molta attenzione!

Elena Vergani

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna