Gossip

Sono curiosa, lo ammetto e sbircio i siti di gossip anche se a sti vip non gli si sta dietro!

Oggi sono così innamorati da sventolarlo ai quattro venti, prendono casa insieme, fanno mille vacanze, sfornano un figlio e poi si mollano, nemmeno il tempo di finire l’arredamento.

Poi i toy-boy e le anzianotte, veline e modelle, star di hollywood, tutti postano le loro foto sui social, una per ogni momento della giornata ed è così che scopri come fanno a mantenersi in forma: nutrizionista personale, chef in casa, palestra, spa e, se sei un ladro è anche facile sapere dove e quando svaligiargli casa.

Bei tempi quando il pettegolezzo si leggeva dal parrucchiere su Novella 2000, ora ne è pieno anche il tg, come se non avessero altro di importante di cui parlare!

Poi a volte senti una notizia e rimani lì, un po’ così, tipo “Quindi? Chi se ne frega?!”

I giornali di gossip io non li compro per principio, perché vedi la notizia in copertina con un paio di foto, ti fai incuriosire, poi dentro le immagini sono le stesse e l’articolo non è altro che un “allungamento” del titolo, come un brodo che non basta e per riempire la pentola la colmi con l’acqua.

Io faccio così: a parte dare una sbirciatina su internet, quando vado a fare la spesa passo dal reparto giornali, sfoglio velocemente le pagine, leggo i titoloni e lascio gli articoli a chi ha più voglia di me di stare dietro all’“annacquamento” della notizia.

Mi viene in mente di una conoscente la cui zia aveva letto la trama di un libro che le sembrava proprio interessante, quando la nipote, a distanza di molto tempo, le ha regalato il libro, lei le ha detto che lo aveva già letto al centro commerciale!  Andava là, leggeva un pezzo, faceva la spesa e tornava a casa e così tutte le volte, fino ad aver letto tutto il libro….. che classe!

 

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna