Cose in tv

Ti siedi davanti alla tua cenetta, inforchi il primo boccone, quattro chiacchere sulla giornata ed intanto la tv, quattro notizie o un programma qualunque, fa un po’ da sottofondo, ogni tanto butti l’occhio, commenti le notizie durante la cena e poi parte, logicamente, l’intervallo pubblicitario… “mamma, ho un fastidioso prurito intimo” … “quando il tuo bimbo fa la pupù liquida” … “se la diarrea ti sorprende” … “emorroidi? Candida vaginale? Stitichezza? Problemi di odore di urina? Micosi dell’unghia?” … grazie cazzo e buon appetito. Perché parlate sempre di merda quando la gente cena?

Tipo quel poveraccio che si sveglia di notte per fare pipì e la moglie zelante va in farmacia per curargli i primi problemini alla prostata, poi guardi bene e in alto, mentre scorre la pubblicità, ogni volta che lui la notte si alza per pisciare c’è un calendario che segna la data e scopri che… si alza una volta ogni quindici giorni… ma scusa io che mi alzo tutte le notti almeno una volta o anche di più? Quella scema mi avrebbe fatto ricoverare! Che poi poveraccio sto’ uomo già va in bagno come un ninja, deve trovare una scusa plausibile per evitarsi il cazziatone dalla moglie che preferisce che lui senta rumori in casa o abbia dimenticato il garage aperto piuttosto che vederlo pisciare di notte due volte al mese, ma io mi alzo due volte a notte…  Allora zelante lei va in farmacia e le compera il Prostamol… mol? Ma disgraziati, già che uno ha problemi di prostata potevate almeno dare l’idea che fosse un farmaco un po’ rinvigorente? Non so ProstaDUR? No MOL, certo perché già uno ha la prostata che fa i capricci, fategli anche intendere che gli viene mol…

Chi crea pubblicità si deve rendere conto che certi messaggi posso essere terrorismo psicologico, farti venire veri e propri dubbi amletici, tipo il tuo spazzolino sei sicura che pulisce i denti a dovere? Siete certi che il vostro dentifricio rimuova i batteri? No perché i batteri se attaccano le gengive e creano un’infiammazione che potrebbe invadere come il virus della peste bubbonica tutto il vostro corpo fino a causare gravi disturbi e la perdita dei denti…. Cazzo paura vera, panico tra la folla, pessimismo e fastidio.

Ora che sia vero che le infezioni batteriche non sono proprio una passeggiata di salute ci sta, ma potete farmi vedere i denti che cadono nel lavandino sporchi di sangue, cioè a me, che ho la fobia del dentista come Rose e Jack del ghiaccio nella cola? (protagonisti film Titanic)

Il loro dentifricio agisce come la soda caustica sulla ruggine, tipo acquasanta nell’esorcismo, il loro collutorio ti lascia un alito che potresti righiacciare il Circolo Polare Artico e chiudere il buco dell’ozono, il loro spazzolino ha le setole inclinate che si contorcono e girano e sgretolano la placca come un martello battente sul cemento e spazzolano lingua e guance per una pulizia ed una igiene orale che nemmeno una sala operatoria sterile al primo intervento, il filo interdentale ti sgrattuggia via la merda dalla bocca pure cementificata ma è delicato sulle gengive (??) e tu… vai dal dentista e ti trova una carie e no cazzo, perché io quando ero al super ho fatto tutte le scelte del caso… Dai diciamocelo, ci abbiamo provato tutte almeno una volta a vedere se con quel dentifricio i nostri denti, dopo un solo utilizzo, sarebbero stati bianchi come dei tic tac, se avessero sbriluccicato come gioiellini… ma no, ci hanno coglionato.

Perché poi sta tutto qui, un po’ ti lasci convincere e ci provi, sei curiosa, almeno io mi dico “cavoli provare cosa mi costa, magari è vero” e poi non lo è mai, comunque non in quei tempi e modi…

Un po’ come il deodorante che più sudi più sai di fresco… certo protegge, certo magari non sai di cipolla di tropea, ma da lì a sapere di fresco, se fosse vero lo venderebbero alla stazione dei treni con i biglietti ai pendolari o in spiaggia insieme al noleggio dei lettini.

Vuoi che il mal di testa di passi in un nanosecondotempozero? Ma, sì, a dire il vero mi basterebbe che passasse nel giro della giornata, sarebbe già qualcosa; poi logicamente non mi chiedo “mal di testa di schiena di pancia eh ma proprio oggi?” eh sì proprio oggi, cioè se “le” aspettavi per oggi cosa volevi i sintomi dopodomani? Poi in confidenza, ma perché correte con i pantaloncini a mutanda? Cioè non sarebbe lo stesso aerodinamico un paio di fuseaux… il mondo va alla rovescia, in piscina nuotano con la tuta intera e fanno la campestre in costume… mah?!

Detesto dal profondo del cuore quella cretina che con il mais B……. e un po’ di fantasia “ecco qua … insalatona!”… caspita, tanta tanta fantasia davvero, mi hai quasi rubato l’idea… sei geniale, me la segno passo passo e la conservo nel libro delle ricette… farò un figurone con gli ospiti!

Ultima ma non per importanza è l’assorbente, dai uniamoci e creiamo, per una volta, una pubblicità per gli assorbenti intelligente: manca, davvero!

Dopo la ruota, il parapendio, il bunging jumping, il fastidio dei tacchi alti, il lattiflex o il cotone, le ali da giorno e quelle da notte… l’assorbente visto dall’uomo, cioè è così facile da infilare sto assorbente interno che pure un uomo lo potrebbe fare, ma non lo fa. Innanzitutto mi pare improbabile che per voi sia una sfida tentare di allacciare un reggiseno, con tutti quelli che avete slacciato nella vostra vita il meccanismo è lo stesso, solo al contrario. Secondo mi disturba il fatto che la facciate tanto semplice l’utilizzo dell’assorbente interno: carini, la cosa difficile non è capire teoricamente come infilarlo, ma tenersi un bastoncino nel culo tutto il giorno! Perché voi fate quelli tanto pratici poi ci sta il pannolino del pupo da cambiare e ve la date a gambe: e vorreste insegnare a noi come metterci il patello? Pur depilandoci dalla nascita abbiamo mai avuto da ridirvi su come farvi la barba… quindi? Ad ognuno il suo.

Avete presente la Fiordaliso, ha presenziato all’Isola dei Famosi, poi la fame, il nervosismo e gli scazzi con i naufraghi hanno avuto la meglio, si è ritirata e ha mollato: potevano non farle fare la pubblicità di un prodotto che calma vampate di calore, irritabilità e fame??!!!

C’è un’altra cosa che non mi spiego... le creme antirughe da giorno e da notte: ma come fa la crema a sapere che ora è? Cioè se le scambio cosa succede? Proverò, poi vediamo.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna