Tua figlia non è solo una principessa

Nel suo post "Ten alternatives to calling your doaughter a Princess" quindi "10 alternative per non chiamare tua figlia Principessa", la blogger Carla Molina scrive riguardo alla sua decisione di evitare di chiamare sua figlia principessa: questo termine infatti, per la super blogger di allofmenow.com scrive che secondo lei l'appellativo principessa, pur essendo positivo, non rispecchia esattamente l'intelligenze e le qualità di sua figlia; non solo, l'obiettivo è quello di comunicare a sua figlia il concetto che lei la ama esattamente per quello che è, quindi è importante utilizzare termini che rispecchino questo concetto di essere un dono meraviglioso e di essere grati per essere madri di una bimba come lei.
Molina inoltre dice di non ritenersi una anti-principesse, ma di essere una mamma super selettiva in termini di molelli di genere e sull'influenza che questi hanno sule bimbe: dice quindi di non sentirsi di deprivare sua figlia di un pezzo di vita o di qualche fondamentale esperienza se non sostiene il processo di glorificazione di tutte le principesse Disney.

Potete leggere l'intero post di Carla Molina su http://bit.ly/1kJNtdE.
Forse in effetti potremmo utilizzare più termini come intelligente, coraggiosa, forte, intraprendente oltre che bella ed elegante..
Esiste un bellissimo e-commerce in lingua inglese http://www.amightygirl.com/ che vende libri, film, giochi, magliette e libri per bambini interamente dedicato al mondo del femminile visto nei suoi lati forti, tenaci e coraggiosi:for smart, confident and courageus girl.
Forse anche in Italia qualcuno dovrebbe aprire un e-commerce di questo tipo. Sono sicura che con mamma pret a porter semineremo una grande quantità di self-confidence alle donne e mamme Italiane che spesso si sottovalutano, si sminuiscono e pensano che tutto agli altri sia dovuto, mentre per loro non rimane che spartirsi le ultime briciole in silenzio.

Papavero3

Immagine tratta da boxfullofbeauty.blogspot.com

 

 

Ti potrebbe interessare anche

Perfezione, no grazie
La felicità non corre
In te riconosco la dea
La legittimazione dell'essere madre

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna