I veri possibili ostacoli all'allattamento

L'allattamento sembra per molte di noi un miraggio al quale non tutte possiamo aspirare. Ma perchè gli allattamenti falliscono? 

Ecco allora i veri possibili ostacoli all'allattamento: le cause per cui una neomamma non allatta al seno

1. Routine ospedaliere che spesso allontanano il bambino dalla mamma nelle prime ore dopo il parto

2. Disagio da parte della neomamma ad allattare, ritenendolo un processo troppo faticoso rispetto alla praticità di un biberon

3. Paura da parte della mamma di non essere in grado, di non farcela, di non essere all’altezza, di essere fuori da quel mondo di istinto e naturalità dei nostri nonni che include l’allattamento

4. Mancata informazione sui luoghi e gli operatori formati per seguire l’allattamento. Ricordatevi che la figura professionale competente nell’aiutare le mamme fino dall’inizio dell’allattamento è l’OSTETRICA, non il pediatra

5. Difficoltà a lasciarsi andare e seguire i ritmi di richiesta del bambino

6. Immagine sbagliata del neonato dei primi mesi: il neonato è spesso visto come tendente al vizio e la conseguenza è che la neomma ha paura di viziarlo. Così il bambino non si attacca al seno solo per mangiare ma anche per sentire da vicino la mamma, risentire le sensazioni che provava nell'utero, stimolare il seno nella produzione di latte, consolazione, bisogno di contenimento, strumento per addormentarsi. E tutte questi sono bisogni, non vizi. 

7. Mancato sostegno da parte del compagno e dei famigliari

8. Consigli di “falsi miti” che minano ancora di più la fiducia in se stessa della neo-mamma

9. Utilizzo dell’aggiunta di latte artificiale nei primi giorni di vita

10. Utilizzo eccessivo del ciuccio nei primi 30 giorni di vita del neonato, prima che l’allattamento sia ben avviato

Articolo tratto dal libro Mamme pret a porter, Mental Fitness Publishing

Foto Credits: https://www.flickr.com/photos/hugabub-babywearing/8137751994

 

Mamma Pret a Porter non è una testata medica e le informazioni fornite hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di un pediatra (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, fisioterapisti, ecc.) abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non devono essere considerate come consiglio medico o legale.

Ti potrebbe interessare anche

Tutto quello che ti serve per allattare al seno in serenità
The Australian Breastfeeding Project
Quando i bambini non vogliono più il seno
L’allattamento programmato non è così salutare
#IPumpedHere, ovvero i posti più disgustosi dove ci troviamo a tirare il latte
Mimi Stevenson, mamma sopravvissuta e paladina dell’allattamento
Come curarsi durante l’allattamento?
Carlos Gonzales, il pediatra che ci dice davvero cosa serve ai bambini
Come rendere il momento del bagnetto divertente con 10 giochi
I controlli del neonato passo passo
E voi, la fareste la balia?
3 tecniche dall’Oriente per diminuire le coliche

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter