L’ultimo cambio prima della nanna, piccoli gesti di benessere

Che i bambini abbiano bisogno del contatto è innegabile. Vogliono essere stretti forte, massaggiati, coccolati. E non per vezzo o vizio, ma perché è una loro necessità primaria, primordiale e importante alla stregua del nutrimento.

Per questo vi diciamo sempre che è fondamentale prendere dei ritmi nei quali le coccole e i massaggi, il tocco e i giochi corporei siano presenti. Poiché questa abitudine è quanto di più benefico possiate dare a vostro figlio!

Il momento migliore? Certamente la sera, prima della nanna. E ora vi diciamo perché, e come costruire una routine che è più di una routine. È un rituale insostituibile!

L’ultimo cambio prima della nanna, piccoli gesti di benessere: perché è importante coccolare i piccoli prima di dormire e come fare per creare una routine benefica

Oltre al contatto, elemento imprescindibile del rapporto mamma-figlio, uno degli aspetti fondamentali della vita di un bambino è la ritualità. Cosa intendiamo per ritualità? Semplicemente quelle piccole abitudini, quei piccoli gesti che ripetiamo ogni giorno e che diventano per il bambino un punto fermo e costante della sua infanzia, rendendolo più tranquillo e facendolo sentire più sicuro.

La ritualità, infatti, è uno degli elementi di sicurezza del bambino. Di giorno in giorno, dopo la nascita, si creano in famiglia dei ritmi nuovi, dettati dalle sue esigenze, e questi ritmi, che a noi possono sembrare ripetitivi e magari noiosi, per il bambino sono un pilastro, poiché la sua giornata si costruisce attorno a loro.

Entrando nello specifico, capirete che questi ritmi non sono fini a se stessi o solamente comodi, ma sono fondamentali perché ruotano attorno al benessere del bambino. Il mangiare, il cambiarlo, il coccolarlo: sono tutte azioni nelle quali lui sta al centro, con tutto l’amore del mondo.

La ritualità quindi non è un vizio: è fondamentale. Poiché il nostro bambino ha bisogno delle coccole quanto del cibo, e se non lo coccoliamo la carenza d’affetto si fa sentire. Un rito è qualcosa di costante nella sua vita, un momento di piacere che lo fa sentire amato, coccolato e che lo fa rilassare. 

Questo rito, se fatto alla sera prima della nanna, conclude quindi la giornata in maniera perfetta. Un massaggio, una coccola, un profumo ricorrente: ripetere i gesti non è mera abitudine, ma un modo per fare sentire al bambino che sapete cosa gli piace e non avete paura a farlo sentire bene ogni giorno. DI volta in volta, quindi, il bambino farà suo questo momento di ritualità, riconoscendolo sera dopo sera e rilassandosi al solo pensiero di quello che lo aspetta.

Prendete quindi l’occasione dell’ultimo cambio della giornata, quello prima delle nanne: bastano pochi gesti per trasformalo da abitudine meccanica a rito rilassante e coccolante che riempirà di amore il bimbo (e questo amore avrà conseguenze positive per tutta la vita! La fiducia in se stessi la si costruisce sin da piccoli).

Iniziate togliendo il pannolino e lavando delicatamente il piccolo con un detergente delicato (come l’Intimo Me di Fiocchi di Riso) super naturale e a base di acido lattico di melassa olio di babassu, che mantengono inalterato il pH), meglio se con poco profumo. Continuate quindi con i gesti di protezione: prendete la vostra abituale crema anti arrossamento protettiva (noi usiamo da sempre la Pasta Emu) -, che è senza ossido di zinco e paraffina liquida e che protegge davvero fino in fondo sfruttando la naturalezza delle piante): spalmatela sul sederino, con delicatezza, massaggiando bene e lentamente la cute e lasciando che il bimbo si rilassi.

E ora passate al vero e proprio massaggio, quello con un olio specifico per la pelle dei bambini (l’Olio Emudermico è perfetto, ricco di acidi grassi, elasticizzante, idratante, nutriente e perfetto grazie alla sua scorrevolezza): passatelo su tutto il corpo, partendo dalle spalle e dal torso per arrivare ai piedini, utilizzando le dita ed eseguendo una pressione delicata, variando anche il tocco (potete eseguire movimenti circolari, orizzontali, verticali, oppure picchiettare con le dita).

Ricordate però di utilizzare sempre gli stessi prodotti, sempre lo stesso profumo: in questo periodo della vita i 5 sensi sono ancora più acuiti del solito e sono fondamentali per la scoperta del mondo. Utilizzando quindi sempre la stessa crema creerete un rituale unico e rilassante anche a livello olfattivo, e ogni volta che quel profumo sfiorerà il nasino del bambino sentirà salire in petto un senso di relax e d’amore inconfondibile!

 

Ti potrebbe interessare anche

Gelato alle more
I bambini e l’apprendimento delle lingue
Gelatine di frutta con l'estrattore
Gelato al pistacchio
Pappa di sogliola
La prima torta in bicchiere per lo svezzamento
Ghiaccioli al latte di mandorla
Ghiaccioli sfiziosi
Andare in vacanza fa bene ai bambini
Latte di canapa
4Mamme su FoxLife, l'ultima puntata
I seggiolini in auto da 1 a 10 anni, come sceglierli

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter