8 posti da visitare con i bambini in primavera

Le giornate si stanno allungando, i cappotti più pesanti vanno in soffitta, il sole comincia a fare capolino... Sì, sta arrivando la primavera! E anche se naturalmente passare il tempo all’aria aperta è una prerogativa di tutto l’anno (anche quando fa freddo!), la primavera in effetti fa venire molta più voglia di uscire!

Ecco allora le nostre proposte per passare giornate diverse in famiglia, uscendo dalle mura di casa per avventurarsi in luoghi magici e divertenti!

8 posti da visitare con i bambini in primavera: i nostri consigli per organizzare giornate all’aperto in compagnia di tutta la famiglia

  • A Castagneto Carducci, in Toscana, c’è un resort che a noi piace moltissimo: il Tombolo Talasso Resort. Ci piace perché è uno tra i pochi hotel benessere ad essere pensato davvero per tutta la famiglia: a pochi passi si trova il Golfo degli Etruschi, e la loro spa sfrutta proprio le sue limpide acque per portare benessere ai grandi e ai bambini. E da non sottovalutare, per le neomammine, è il servizio di remise en forme che offrono: a partire dai 2 mesi dopo la nascita, nell’hotel potrete godere di un ciclo di talassoterapia per recuperare in maniera dolce e naturale tono, elasticità e compattezza dei tessuti!
  • Manca pochissimo: tra poco fioriranno i tulipani, e a quel punto il campo you-pick ideato da Edwin Koeman e Nitshue Wolanois aprirà. Un vero e proprio campo di tulipani nel quale passeggiare e dal quale cogliere i nostri tulipani. Dove? A Milano! Proprio alle porte della città (viale della Repubblica 113 a Cornaredo). Sul loro sito internet, i due ragazzi olandesi ci terranno aggiornati sulle date di apertura (che variano in base alle fioriture, ma che indicativamente vanno da fine marzo a fine aprile). E una volta aperto, si potrà visitare il campo al costo di “due tulipani” per ogni genitore (un tulipano costa 1,50) e gratis per i bambini sotto ai 13 anni. E una volta dentro, sempre al costo di 1.50 euro l’uno, si potranno cogliere i coloratissimi fiori!

(foto: https://www.tulipani-italiani.it/informazioni-per-i-visitatori/bloom-report)

  • Sempre in tema fiori, potrete fare una tappa in Alto Adige, per ammirare le orchidee. Esatto, le orchidee! A Gargazzone (Bolzano), infatti, la famiglia Raffeiner ha aperto un giardino delle meraviglie ricreando in grandi serre l’habitat naturale delle orchidee, e cioè la vegetazione esotica, gli uccelli tropicali e i laghetti con tartarughe e carpe Koi. Con la vostra famiglia potrete quindi visitare questo “museo dell’orchidea” che si estende su 500 ettari quadrati, finendo con qualche gioco pensato apposta per i bambini (ci sono un percorso con le liane e un ponte sospeso!). Il parco è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19 (tranne il martedì), è accessibile da tutti e dà la possibilità di acquistare pacchetti agevolati per le famiglie (fino ai sei anni è gratuito, e il pacchetto famiglia costa 24 euro).
  • Per ammirare i tulipani c’è anche un’altra possibilità, e questa è più accessibile alle famiglie torinesi. Al Castello di Pralormo, infatti, dal primo aprile al primo maggio 2017 si svolgerà la diciottesima edizione di Messer Tulipano (aperto da lunedì a venerdì 10-18, sabato/domenica/festivi 10-19, con ingresso a 8 euro, 6.50 per i gruppi prenotati, 4 per i bambini sotto i 12 anni e gratuito fino ai 4 anni). Un’esposizione deliziosa in un parco delizioso, nel quale potrete fare picnic o partecipare alle varie attività proposte dal Castello.
  • Con l’aprirsi della bella stagione viene certamente voglia di assaporare un po’ di mare. Fate una capatina in Liguria: qui tutto l’anno l’ambiente è perfetto per le famiglie. L’estate per le sue spiagge con bandiera blu, certo, ma per tutto il resto dell’anno non manca l’attrattiva. Basta infatti un raggio di sole per poter godere della spiaggia (anche in inverno!), le mimose già a febbraio tingono tutto di giallo, e lungo la Riviera dei Fiori c’è una pista ciclabile adatta davvero a tutti che permette di fare scampagnate a due ruote tutto l’anno.
  • Ma torniamo in Trentino, precisamente presso la Val di Rabbi: qui è presente un affascinante ponte sospeso, da brividi, sopra le cascate del Rio Ragaiolo. Un’avventura pazzesca (per chi non soffre di vertigini!), e adatta ai bambini (il ponte è assolutamente sicuro e le protezioni altissime). E poi questo ponte permette anche di approfittarne per fare una bellapasseggiata: lo si raggiunge infatti a piedi con una passeggiata di circa trenta minuti, partendo o dal parcheggio in località Plan a Rabbi Fonti, oppure dal parcheggio delle Terme di Rabbi.

(foto http://outdoor.valdisole.net/it/Ponte-Sospeso-Cascata-Ragaiolo/)

Ti potrebbe interessare anche

Comparare i figli? Non serve a nulla, anzi!
Ma perché i bambini non fanno quello che gli chiediamo al primo invito??
L’importanza della comunicazione con i bambini
L’intelligenza passa dalle pozzanghere di fango
Come far giocare i bambini a fare giardinaggio
Perché è giusto che i bambini scelgano cosa indossare
Cambio di stagione: i rimedi naturali per bambini e mamme
Carlos Gonzales, il pediatra che ci dice davvero cosa serve ai bambini
In-Tè, il festival italiano tutto dedicato al tè
La vita incredibile di mamma Morgan con la piccola Hadlie
Le mostre a Milano in primavera per i bambini!
Lo smog uccide i bambini: l’allarme dell’OMS

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter