Cosa sono le cinque ferite?

"Le cinque Ferite sono presenti nella vita di ogni giorno e contribuisco- no a determinare il nostro modo di affrontare la vita.
Ognuna delle Ferite presenta caratteristiche diverse, che possono essere identificate in ciascuno di noi. Le caratteristiche della Ferita da Ingiustizia sono diverse da quelle della Ferita da Abbandono; gli aspetti della Ferita da Rifiuto sono diversi da quelli della Ferita da Tradimento; la Ferita da Umiliazione presenta dei tratti che le altre Ferite non hanno. Ogni Ferita comprende una serie di risorse che corrispondono alle nostre potenzialità e che ci danno informazioni importanti sul modo migliore di esprimere noi stessi.
Quando le caratteristiche delle cinque Ferite vengono vissute come uno stress, pensiamo di dovercene liberare. Invece, i tratti distintivi delle cinque Ferite possono diventare una fonte di risorse. Possiamo riconoscere in noi questi tratti distintivi e vederne il lato costruttivo.
Risolvere le cinque Ferite vuol dire eliminare l'aspetto che non gradiamo e accogliere gli elementi caratterizzanti ciascuna Ferita come una risorsa per realizzare noi stessi.
Come riconoscere le cinque Ferite, come possano diventare delle risorse, come trasformarle in vantaggi per vivere meglio" è l'obiettivo del libro di Maria Rosa Fimmanò, Risolvere le Cinque Ferite. "Le cinque Ferite possono diventare un ostacolo alla nostra realizzazione e alla nostra gioia di vivere e, se non vengono risolte, si rischia di inseguire per tutta la vita quel sentirsi bene con se stessi e con gli altri a cui aspiriamo e che sembra sfuggirci. Se invece vengono risolte, si trasformano in una miriade di vantaggi che potremo usare ogni giorno per vivere meglio."

Queste le cinque ferite presenti nel libro: per riassumerle l'autrice utilizza le diverse modalità di approccio e atteggiamento quando una persona si trova al ristorante.

" Ingiustizia: chi ha la Ferita da Ingiustizia starà molto attento a ciò che mangia. Chiede al cameriere dettagli sulla composizione delle portate e poi sceglie un piatto personalizzato, senza questo e/o quell'ingrediente. Se un piatto arriva diverso da ciò che aveva ordinato, lo fa notare con estrema discrezione.

Abbandono: chi ha la Ferita da Abbandono mangia volentieri in compagnia, se è da solo fa amicizia con i camerieri e torna volentieri sempre nello stesso locale. Chiede che piatti del giorno siano disponibili e sceglie qualcosa che lo faccia sentire a casa. Quando è in compagnia anima la tavolata. Non si cura molto di ciò che sceglie dal menù, preferisce piatti casalinghi.

Rifiuto:se la Ferita è Rifiuto, il cameriere probabilmente si dimenticherà di lui quando raccoglierà le ordinazioni. Se riesce a ordinare nello stesso momento degli altri, legge il menù con attenzione e alla fine sceglie il piatto che gli permette di dare meno indicazioni possibili al cameriere. Se possibile, preferisce ordinare i piatti così come sono presentati nel menù.

Tradimento: quando la Ferita è Tradimento, la persona sceglie dal menù il piatto più elaborato o più costoso. Preferisce locali eleganti. Mostra di conoscere le annate migliori di vino e parla al cameriere con tono deciso. Se un piatto arriva diverso da come lo aveva ordinato, lo rimanda in- dietro senza risparmiare commenti. Apprezza la cucina elaborata e raffinata.

Umiliazione: la persona con la Ferita da Umiliazione ama mangiare tanto e in compagnia. Sceglie piatti molto conditi e succulenti. Capita spesso che macchi i vestiti con il sugo mentre è a tavola, ma questo non la preoccupa particolarmente. Ride e scherza anche in modo molto rumoroso e quando c'è lei a tavola non si rischia una serat silenziosa."

Maria Rosa Fimmanò speiga come risolvere le Cinque Ferite nei suoi corsi http://www.risolverelecinqueferite.com/il-corso/ e nel suo libro Risolvere le Cinque Ferite, Mental Fitness Publishing

Giulia Mandrino

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna