Benessere e denaro: una storia d'amore parte 1

"Chiunque affermi di non avere problemi di soldi vi sta mentendo, oppure semplicemente si illude." dice la dott.ssa Kate Northrup autrice di Soldi, una storia d'amore. "Il denaro è onnipresente nella nostra vita, ma raramente se ne discute con serietà e profondità, tanto che non ci rendiamo nemmeno conto dell'influenza che ha su di noi.
Il problema del denaro è che è il sostituto di qualcos'altro. In sostanza, lo scambiamo per ottenere ciò che vogliamo avere, per cose che, ai nostri occhi, hanno un certo valore. L'economia non è altro che un sistema di scambio di valore. Tutto qui. Di per sé, il denaro non è nulla: è quello che rappresenta a rendere la faccenda un tantino complicata.
Per alcuni, il denaro è il sostituto dell'amore. Per altri è il sostituto del benessere, o della gioia, o del piacere. Per altri ancora, è il sostituto della felicità. E questa assegnazione di valore porta con sé tutte le emozioni presenti in qualsiasi rapporto. È per ciò che ho intitolato il mio libro Soldi: una storia d'amore.
Leggendo questo titolo, alcune persone saranno senz'altro rimaste inorridite dal fatto che abbia avuto il coraggio di usare le parole "soldi" e "amore" nella stessa frase. Anche solo suggerire che il denaro sia collegato all'amore ha la capacità di offendere una buona fetta della gente comune. Eppure, sono talmente sicura che districare le difficoltà finanziarie abbia tantissimo a che vedere con l'amore (e pochissimo con altro), che ho voluto metterlo sulla copertina di questo libro.
Devo ancora conoscere qualcuno che non abbia una carica emotiva legata al denaro. Il denaro è qualcosa che pesa molto per quasi tutti coloro che vivono nella cultura occidentale, che possiedano milioni di euro o di dollari, o pochi spiccioli. In ogni caso, nonostante il denaro sia una questione così faticosa per alcuni, nella gran parte del pianeta non è possibile sopravvivere senza partecipare in qualche modo all'economia. E allora è arrivato il momento di chiarire bene la nostra storia con il denaro.
La maggior parte delle persone che ammettono di avere problemi di soldi pensa che per iniziare a risolverli debba imparare quali sono i modi corretti di agire con il denaro. Queste persone credono che se solo potessero leggere il libro giusto di finanza personale, investire nelle azioni giuste o assumere il commercialista giusto, tutto andrebbe a posto. Invece, in base a quello che ho scoperto, questo tipo di approccio è del tutto errato.
Dalla mia esperienza di passaggio dai debiti alla libertà finanziaria, e da quelle di altre persone che ho incontrato e conosciuto, mi sono resa conto che il punto più importante da cui cominciare è anche quello più spesso trascurato: noi stesse. Capacità di introspezione e autoanalisi sono fondamentali per poter avere un legame sano con i soldi e il loro mondo. Infatti, come in ogni vera storia d'amore, anche il nostro rapporto con il denaro ha i suoi alti e bassi e i suoi colpi di scena. Ne siamo innamorate, siamo infatuate. Lo odiamo con tutte le nostre forze e giuriamo che non faremo mai più gli errori che, invece, torniamo puntualmente a commettere. Litighiamo. Facciamo pace. Cediamo troppo in fretta alle sue tentazioni o vi resistiamo troppo a lungo.
Come in tutte le relazioni, il segreto per gestire le difficoltà finanziarie sta dentro di noi. Non consiste nel criticarsi duramente, nell'autoflagellarsi o nel definire rigide linee guida su ciò che si può o non si può acquistare. Consiste nel riconoscere il nostro ruolo nella relazione. Consiste nell'identificare il valore delle cose nella nostra vita. Consiste nel vedere chi siamo realmente nei confronti del denaro. Per avere un buon rapporto con il denaro, dobbiamo sapere chi siamo e che scopo abbiamo in questo mondo.
Tutto ciò mi è risultato particolarmente chiaro l'altro giorno, mentre stavo intervistando l'autrice e motivatrice canadese Danielle LaPorte e la sua amica Navjit Candola, direttrice della Nizhoni School for Global Consciousness. Alla fine del nostro video (che potete vedere su www.moneyalovestory.com/glimpse), Navjit mi ha posto una domanda enigmatica e affascinante, che mi ha spinta a riflettere: «A che futuro appartieni?». In sostanza mi stava chiedendo quali fossero quelle cose che riuscivano a trasmettermi abbastanza energia ed entusiasmo per amare la vita. Quella sua domanda si era rivelata l'opportunità per dare un volto reale al mio desiderio di raggiungere lo
scopo della mia vita. Quella stessa domanda sottolineava, ancora una volta, come la mia capacità di sentirmi a mio agio in questa vita fosse inestricabilmente legata al denaro e al mio rapporto con esso. E lo stesso vale per tutti. Svegliarsi ogni mattina e fare quello che si ha voglia di fare non è un'utopia ma è strettamente collegato alla propria capacità di sentirsi liberi dalle tensioni finanziarie e di essere aperti a quello che dice il proprio cuore.

Prima di passare a parlare con schiettezza e franchezza del denaro, voglio chiarire bene che la mia filosofia non risponde all'equazione: soldi = libertà finanziaria. Non è assolutamente così. La maggior parte della gente commette un grave errore: quando parla di libertà finanziaria la immagina per sé, non sa che cosa significhi o pensa che abbia a che vedere con l'accumulare milioni. Sono stati pubblicati centinaia di libri, anzi probabilmente migliaia, su come guadagnare di più, preferibilmente anche molto di più. Ne ho letti tanti e, devo essere sincera, ne ho ricavato grande saggezza e meravigliosi consigli che ho applicato alla mia vita. 

Voglio però ribadire con decisione che questo libro non tratta di come accumulare ricchezza. Questo libro parla di come organizzare la vostra vita in modo da avere quello che volete davvero. Vi accompagnerò nelle strategie che vi aiuteranno a chiarirvi meglio le idee circa la vostra situazione finanziaria, a uscire dall'indebitamento e ad avviarvi verso la libertà finanziaria, concentrandovi sia sulla vostra vita emotiva sia sulle vostre pratiche finanziarie che, alla fine, sono anch'esse collegate alla vostra vita emotiva.

Non pretendo di sapere quale sia il vostro scopo nel mondo, ma so che per raggiungerlo dovete essere totalmente consapevoli di voi stesse. Ed è molto più facile esserlo se non avete interferenze nella vostra vita finanziaria, che possono impedirvi di pensare apertamente, in grande, sulle condizioni del mondo e su quello che avete da offrire, oltre a impedirvi di assaporare i momenti deliziosamente banali dell'accompagnare il vostro bimbo a scuola a piedi o guardare il fuoco che brucia nel camino. Quando siete consapevoli di voi stesse, riuscite anche ad ascoltarvi meglio. E allora potete essere più utili e donarvi totalmente: mente, corpo e anima. In The Fire Starter Sessions, la mia amica Danielle LaPorte scrive: «Il vostro scopo è diventare voi stessi».

In poche parole, è più facile diventare voi stesse, nella modalità più sicura, se non siete tutto il tempo nel panico per i soldi! Dato che è praticamente impossibile evitare di relazionarsi in qualche modo con il denaro, perché non farne un cardine del vostro approccio alla vita, addirittura incorporandolo nella vostra filosofia e pratica spirituale? Io l'ho fatto negli ultimi anni e i risultati sono stati miracolosi: sono passata dall'avere 20.000 dollari di debiti alla totale libertà finanziaria. Ho imparato molto nel mio viaggio e non vedo l'ora di condividere con voi i consigli e le tecniche che mi hanno spianato la strada.

La vostra strada verso un buon rapporto con il denaro sarà unica e speciale e diversa dalle altre, proprio come capita in tutti i rapporti. Questo libro è strutturato per pas- sare dagli aspetti interiori della vostra relazione con il denaro a quelli esteriori, ossia a come interagiamo quotidianamente con il denaro, ma non mi aspetto che questo corrisponda al modo in cui imparerete a conoscere voi stesse rispetto alle vostre finanze. Gli esercizi che troverete nel libro sono collegati l'uno all'altro e vi aiuteranno a capirvi meglio: potrà accadere che vi soffermiate su una prova anche per diverse settimane, mentre per un'altra vi ci voglia un attimo.

Fidatevi dei vostri ritmi e concedetevi tutto il tempo che vi serve. L'unico consiglio che vi do è di non saltare a piè pari nessun capitolo. Se sentite resistenza o incontrate difficoltà in alcuni esercizi, è possibile che alla fine proprio quel capitolo o quell'esercizio si rivelino i più importanti per il vostro percorso di crescita con il denaro.
Testate quello che ho scritto e mettetelo alla prova nella vostra vita. Vi garantisco che qualcosa cambierà in meglio. Non sono in grado di dirvi con esattezza che cosa o in che modo, ma so che l'attenzione positiva a qualsiasi settore della vostra vita dà risultati eccezionali e so anche, per esperienza, che quest'attenzione all'area finanziaria ha un enorme valore.
Solo un piccolo consiglio prima che iniziate. Lo strumento più utile per dedicare un po' di attenzione amorevole al vostro denaro è un diario, anche perché molti degli esercizi in questo libro vi chiederanno di mettere per iscritto i vostri pensieri e annotare a che punto sono le vostre finanze. Quindi prendete un quaderno vuoto ed eleggetelo a diario "Money Love". A parte questo, vi basteranno una penna e un cuore e una mente pieni di buona volontà. Allora, che ne dite di cominciare?"

Dott.ssa Christiane Northrup, autrice di Soldi, Una Storia d'amore, Mental Fitness Publishing

Ti potrebbe interessare anche

La Love Box, il regalo che insegna a volersi bene
Tassa che ti passa
Omeopatia, questa sconosciuta!
Idee per genitori per passare il San Valentino a casa

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna