Deodoranti naturali senza alluminio e parabeni

Roll-on, spray, in polvere. Ma soprattutto: chimici o naturali. Il mondo dei deodoranti è variegato e vastissimo, e per chi come noi è attento al proprio corpo e alle sostanze che ci applichiamo le questioni sono davvero molte, prima di trovarne uno di fiducia. Già, perché per molte persone non basta detergersi sotto la doccia; anche per una questione mentale, una zona così delicata come l'ascella ha bisogno di sentirsi al sicuro, per evitare spiacevoli sorprese. Be', non preoccupatevi: anche nella scelta dei deodoranti è possibile ripiegare su prodotti naturali, senza così doversi preoccupare della tossicità.

Tutto ciò che c'è da sapere sui deodoranti: quando è meglio evitarli e come puntare sulla naturalità

La questione si fa subito spinosa, poiché in molti sono convinti che esista un qualche tipo di correlazione tra deodorante e cancro al seno. Tuttavia non ci sentiamo di sostenere questa tesi, semplicemente per il fatto che gli studi finora effettuati non hanno mai dimostrato alcun rapporto di causa effetto come sostiene l'AIRC. Noi ne avevamo già parlato in questo articolo.

Gli ultimi studi sembrano dimostrare che l'alluminio non influisce sui recettori degli estrogeni e il tumore mammario, che i parabeni hanno un effetto lievemente simile a quello degli estrogeni ma non significativo e che se il cancro mammario compare solitamente nel quarto superiore esterno della mammella è solo perché è quella la parte più voluminosa della ghiandola, e non per la vicinanza all'ascella.

Detto questo, è chiaro che meno sostanze chimiche usiamo meglio è: scegliere prodotti contenenti solo ingredienti naturali assicura meno aggressività, e lo stesso vale quando la nostra scelta riguarda il deodorante, un cosmetico che utilizziamo quotidianamente e che ha bisogno quindi di particolari attenzioni. Ecco perché, se non vi fidate (ma anche se semplicemente preferite affidarvi alla natura), è sempre meglio scegliere prodotti liberi dai parabeni e dall'alluminio.

Iniziamo dai parabeni. Essi sono un gruppo di elementi chimici presenti praticamente in tutti i prodotti cosmetici, utilizzati per le loro proprietà conservanti, funghicide e antibatteriche. Solitamente sull'etichette troverete questi sei elementi: methylparaben, ethylparaben, propylparaben, isobutylparaben, butylparaben e benzylparabe. 

Ma sono sicuri o no? In generale, no. Il motivo risiede nel fatto che penetrano nella pelle, e lì vi rimangono per qualche tempo. E, proprio per questo, anche se di fatto gli studi non hanno ancora dimostrato nulla, è sempre meglio stare cauti quando si parla di sostanze chimiche che penetrano nell'epidermide. Soprattutto perché l'utilizzo dei parabeni in realtà non è necessario: i composti cosmetici come le creme, i deodoranti o gli shampoo possono benissimo conservarsi utilizzando tinture estratte da erbe organiche.

Per quanto riguarda invece l'alluminio, la cautela è da ritenersi valida poiché, nonostante gli studi di cui abbiamo accennato, sono in molti a sostenere che il suo utilizzo sull'organismo provochi una mutazione del dna. I sali di alluminio, per intenderci, sono presenti in quanto antitraspiranti molto potenti, che non fanno fuoriuscire il sudore e quindi il cattivo odore. Sono sempre indicati in etichetta (leggerete  Aluminium, Zirconium, Tetrachlorohydrex e Aluminium Chlorohydrate), poiché sono abbastanza irritanti e il consumatore dovrebbe esserne sempre consapevole.

Come per tutte le cose, quindi, è sempre meglio evitare le sostanze chimiche, e per farlo esistono diversi deodoranti che non contengono l'alluminio. Sono molte infatti le aziende che sono riuscite a trovare i sostituti perfetti (o quasi) di questi sali antitraspiranti. In generale, l'alcool e gli oli essenziali sono molto efficaci, poiché agiscono sui batteri  responsabili del cattivo odore (uccidendo gli enzimi di cui si nutrono). 

Se quindi sull'etichetta leggerete “octenidine HCI” oppure “triethyl citrate” potrete stare tranquilli. Si tratta di sostanze naturali che non agiscono come antitraspiranti, e non bloccano quindi il sudore (meglio!).

Per scegliere deodoranti naturali che non presentano i sali d'alluminio non pensate di dover spendere fior fior di soldi. In realtà basta andare al supermercato, per trovare deodoranti da banco che non presentano sali d'alluminio. Noi possiamo segnalarvi:

- Nivea Pure and Natural roll-on 2,69 euro, addirittura senza alcool, conservanti e coloranti

- Infasil Puro, ad alta tollerabilità 3.99 euro.

- Bottega Verde con latte di cotone, oppure quello in crema con applicatore a 7,99 euro

- Lycia Deo Nature Spray 1.90 euro pensato per favorire il normale processo di sudorazione combattendo il cattivo odore.

 

Se invece volete affidarvi a marchi specializzati nella naturalità e qualità degli ingredienti, sull'essere bio e sulla sostenibilità, la nostra lista comprende aziende e prodotti dei quali ci fidiamo ciecamente.

Il primo? Naturalmente Weleda. Profumati al limone, alla salvia e alla rosa, i deodoranti che propone questo marchio assolutamente sicuro ed efficace si caratterizzano per la capacità di prevenire e neutralizzare gli odori sfruttando gli oli essenziali delle piante. Il tutto senza antitraspiranti, sali di alluminio, conservanti, coloranti, profumazioni di sintesi e oli minerali.

Da Fantastika troverete invece il deodorante antibatterico con olio di argan e estratto di salvia che lascia traspirare la pelle e combatte la formazione degli odori neutralizzando l'attività batterica e consentendo la sudorazione fisiologica.

Lavera propone invece il deodorante roll-on con calendula e aloe vera. La formulazione è particolarmente delicata e quindi ideale per le pelli sensibili. Gli ingredienti sono biologici e di origine vegetale, e garantiscono una protezione per 24 ore intere.

Azienda estremamente naturale, biologica e artigianale è La Saponaria. Il loro deodorante biodeo è a base di timo e aloe. Come tutti gli altri prodotti proposti, sfrutta gli oli essenziali e la loro azione antibatterica e antisettica per evitare la formazione dei cattivi odori, e allo stesso tempo si prende cura della pelle delle ascelle grazie all'azione dell'aloe. E c'è anche un deodorante specifico per l'uomo.

Di nuovo senza sali d'alluminio è il roll-on di Biofficina Toscana, ideale per chi vuole una protezione lunga tutta la giornata. Il loro deodorante sfrutta salvia, timo e menta, con i loro oli essenziali ricavati da coltivazioni da agricoltura biologica.

E, infine, potete scegliere addirittura di creare il vostro deodorante fatto in casa, scegliendo da voi gli ingredienti e puntando così sulla sicurezza totale. A questo link trovate la nostra proposta per uno spray homemade, realizzato con le nostre mani e provato sulla nostra pelle.

Se tuttavia non vi fidaste dell'assenza dei sali d'alluminio per quanto riguarda l'efficacia, c'è un semplicissimo metodo che vi permetterà di fare durare i vostri deodoranti naturali di più. Basterà applicare prima del deo l'allume di potassio. 

Sono in molti infatti a sostenere che questa sostanza agisca alla stregua dell'alluminio. L'allume di potassio è una pietra formata da alluminio e potassio (ma in questo caso l'alluminio è in minore quantità, e le sue molecole sono più grosse. In questo modo non riescono a penetrare nella pelle e non vengono perciò assorbite dall'organismo). Prendete quindi un allume di rocca e passatelo sotto le ascelle accuratamente deterse e ancora umide: il suo potere astringente aumenterà quello deodorante dei vostri prodotti bio e naturali, completando l'azione degli oli e garantendovi efficacia e salute.

La redazione di mammapretaporter.it

Foto credits: https://www.flickr.com/photos/blacksnob/2294739111

Ti potrebbe interessare anche

Zucchero e tumori: come prevenire il cancro con l'alimentazione
Estramet, un nuovo strumento per la prevenzione dei tumori femminili
Prevenzione del tumore al seno e alterazione del metabolismo degli zuccheri

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna