Gravidanza, la spa in casa con il pancione

La gravidanza è quel momento della vita di una donna durante il quale tutto cambia. E a cambiare, naturalmente, prima di tutto è il corpo. Pian piano i mesi avanzano, cominciano i fastidi dovuti anche al peso portato. Ma chi l’ha detto che non si possa trovare sollievo rilassandosi e prendendosi del benefico tempo per se stesse?

Quando il piccolo arriverà ritagliarsi questi momenti sarà un po’ più difficile, quindi accettate il nostro consiglio: prendetevi un paio d’ore e preparatevi un bagno come si deve, con oli essenziali e sali pensati appositamente per rilassarsi ancora di più, per sentire meno il peso della pancia e per alleggerire anche lo spirito, oltre ai fastidi della gravidanza! 

Gravidanza, la spa in casa con il pancione: il bagno perfetto per le donne in gravidanza, rilassante, tonificante e rigenerante

Il trattamento che vi proponiamo in una spa verrebbe chiamato balneoterapia, e cioè terapia del bagno, dell’acqua. Insomma, un bagno super rigenerante che rilassa, tonifica e alleggerisce. Perfetto per le donne in gravidanza.

Iniziate riempiendo la vasca con anticipo e chiudendo la porta del bagno. In questo modo si creerà un leggero vapore, tanto benefico quanto il bagno stesso. Tenete la temperatura dell’acqua tra i 30 e i 35 gradi (ma solo se non soffrite di capillari fragili; in quel caso abbassatela un po’), quindi cominciate a mischiare all’acqua gli elementi della nostra balneoterapia.

Per un po’ di atmosfera, però, accendete preventivamente qualche candela qua e là nel bagno, e spegnete la luce principale della stanza, lasciando accesa solo - eventualmente - quella più tenue dello specchio.

Aggiungete all’acqua del bagno un po’ di bicarbonato di sodio, quello che utilizziamo di solito in cucina. In questo modo la sostanza agirà sulla pelle, la pulirà in profondità dalle tossine e la lascerà liscia, morbida e levigata, proprio come una crema miracolosa.

Scegliete quindi l’olio essenziale che preferite, in base alle esigenze.

- Se, ad esempio, sentite il bisogno di energia in un momento un po’ down, mischiate tre gocce di olio essenziale di sandalo, tre di limone e tre di mandarino.

- Defaticante è anche il mix sandalo, vaniglia e neroli.

- Rinfrescante ed emolliente è il bagno con geranio, timo, lavanda e menta.

- Se, invece, volete rilassarvi a fondo, la lavanda farà al caso vostro. In questo caso potete aggiungere nell’acqua anche qualche rametto di melissa (magari preso dal vostro giardino o dal balcone!): questa pianta dal profumo di citronella è ottima per distendere i nervi e per calmarsi a fondo.

- Anche l’olio essenziale di rosmarino fa bene in caso di stress o di ansia: allevia infatti il nervosismo, oltre a depurare dalle tossine.

Un’altra idea per un bagno in gravidanza davvero perfetto e rigenerante è aggiungere all’acqua dei sali da bagno. Potete usare il sale grosso da cucina, ma ancora meglio agiscono i sali del Mar Morto, ricchi di oligoelementi e preziosi contro la ritenzione idrica che spesso accompagna il momento della gravidanza. Sono drenanti e tonificanti, ma anche antinfiammatori e quindi ottimi in caso di problemi della pelle (e in questo caso fa benissimo aggiungere anche due cucchiai di avena). Noi li scegliamo sempre naturali al 100% (come questi), puri ed efficaci contro la sensazione di stanchezza. Ne bastano quattro o cinque cucchiai colmi per un bagno.

Prendetevi almeno mezz'oretta, rilassandovi, leggendo un libro o ascoltando la musica che più vi aggrada (i toni tenui della musica classica sono i più indicati, ma potete scegliere il sound che preferite, purché sia leggero e rilassante). Quindi uscite dalla vasca, asciugatevi con un panno morbido (magari scaldato sul termoarredo!) e idratate la pelle con una crema idratante naturale, per sentirvi ancora meglio! Sarà un toccasana, senza dubbio, che farà bene tanto al corpo quanto alla mente.

 

Ti potrebbe interessare anche

Prevenire la toxoplasmosi in gravidanza
Gravidanze vicine? Il rischio è il parto prematuro
La gravidanza e la nascita nelle tradizioni nel mondo
La guida ai diffusori elettrici di oli essenziali
Oli essenziali in gravidanza, cosa usare e cosa non usare
Come organizzare gli spazi di casa quando arriva un bebè
Come fare per allattare quando si è incinta
Gli oli essenziali perfetti per la stagione autunnale
Gli esami da fare nel primo trimestre di gravidanza
Il bambino nel secondo trimestre
I metodi per diffondere gli oli essenziali
10 idee per comunicare la notizia al papà

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter