Perdite bianche: leucorrea o tappo mucoso?

Spesso durante la gravidanza notiamo delle perdite biancastre che talvolta ci mettono in allarme: in realtà se non contengono sangue ma sono bianche, se il loro odore non è intenso e se non sono accompagnate da bruciore, sono un sintomo normale della gravidanza e sono causate dall'aumento di secrezione di estrogeni. 

Se invece sono accompagnate da uno dei sintomi sopra elencati contattate la vostra ostetrica o il vostro ginecologo. In particolare se notate perdite di sangue recatevi in un pronto soccorso per vericare che sia tutto ok.

 Come distinguere la leucorrea gravidica dalla perdita del tappo mucoso?

Prima di tutto facciamo chiarezza su cosa sia questo famoso "tappo", il cui termine spesso induce a pensare che sia un tappo ermetico "salva bambino". in realtà il tappo mucoso è una secrezione del collo dell'utero che ha la funzione di sigillare il collo dell'utero prevenendo eventuali infezioni: nelle settimane che precedono il parto è possibile che si disgreghi: in questo caso percepiremo una perdita gelatinosa, spesso mista a striature di sangue. Talvolta si può accusare un senso di pressione alla parte bassa dell'addome, altre volte questo processo è totalmente privo di sintomi. La presenza di striature indica la rottura dei capillari superficiali del canale della cervice, ed è un ottimo segnale che il nostro corpo ci invia per indicarci che sta iniziando a muoversi qualcosa. 

Non tutte le donne sono però soggette alla perdita del tappo: in alcuni casi infatti il tappo mucoso si perde durante il travaglio. 

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna