Bruciore di stomaco in gravidanza

" In gravidanza sono stata benissimo.... Peccato per l'acidità di stomaco costante!!"

La pirosi gastrica è abbastanza frequente in gravidanza e il colpevole è il progesterone che fa un effetto rilassante su molte strutte del corpo tra cui in cardias, quella valvola che offre passaggio al bolo alimentare dall'esofago allo stomaco. Anche la mucosa gastrica ne risente rallentando la sua attività e questo si associa a digestioni lunghe e difficoltose.
Ovviamente a termine di gravidanza, il buon progesterone ha un altro alleato: l'inquilino nell'utero, che diventando sempre più grande comprime fisicamente lo stomaco.

Perfetto, alla luce di tutto ciò posso proporvi qualche consiglio e spero che possiate trovare quello che fa per voi!
Prima di tutto sarebbe bene non coricarsi subito dopo aver mangiato, si può provare a dormire con qualche cuscino in più dietro alla schiena per sfruttare al meglio la gravità evitando di rimanere completamente orizzontali. La dieta dovrebbe essere ricca di verdure, in particolare carote crude e verza. La prima rende meno acido l'ambiente gastrico, la seconda invece ha azione protettiva sulla mucosa e riduce la sintomatologia. Sarebbe utile fare tanti pasti piccole e frequenti, sono da evitare i cibi speziati, irritanti o molto dolci (per dolcificare si può usare del miele anziché lo zucchero). Bere spesso in piccole quantità durante la giornata, al pasto sarebbe meglio assumere acqua all'inizio e alla fine. I decotti di menta, anice e finocchio sono validi alleati contro l'acidità di stomaco.

Ancora due rimedi: un cucchiaino di miele di trifoglio o di ciliegio al bisogno e un massaggio aromatico sul plesso solare (10 ml di olio base + 2 gocce di olio essenziale di sandalo + 2 gocce di olio essenziale di arancio dolce + 1 goccia di olio essenziale di mandarino).

Ostetrica Silvia Bianchi

 

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter