Cheesecake veg e easy

La cheesecake è uno dei miei piatti forti, tanto che è stato il dessert del mio matrimonio. Altro che pan di spagna e panna, qui non si scherza!

La cheesecake è composta da tre strati: una base biscottosa, una centrale cremosa e una superiore gelatinosa o marmellatosa. Io vi darò due varianti per strato, che potete abbinare voi a seconda del tempo che avete a disposizione e a seconda dei vostri gusti. 

Base:

Variante 1

- 250 g  di biscotti tipo digestive

- 65 g di olio d'oliva o di cocco oppure potete utilizzare della margarina

Sbriciolate bene i biscotti e poi aggiungete l'olio oppure la margarina in modo da creare un impasto compatto; stendetelo sulla teglia e infornate a 180° per 10 minuti circa. Fate raffreddare per almeno 45 minuti e intanto preparate la crema. 

Variante 2:

- 250 gr a scelta tra nocciole, mandorle, anacardi, noci brasiliane, noci macadamia (io faccio un mix di tutto)

- 7-9 datteri denocciolati

- 250 g di farina di cocco

Frullare bene tutto e versate uno strato di questo composto sulla teglia,ben pigiato, facendolo tostare a 180 g per dieci minuti. 

Crema:

Variante 1: 

- 2 confezioni di formaggio di soia cremoso Valsoia (il mio consiglio è quello di non incasinarsi la vita con gli altri tipi ma di usare solo quello in polvere).

- 200 ml di panna vegetale oppure latte vegetale

- 2 yogurt di soia al naturale

- 3 cucchiaini di agar agar in polvere

Variante 2:

- 400 gr di tofu

- 200 gr di panna di riso, soia o cocco

- 4 cucchiai di zucchero di canna integrale

- 2 cucchiai di agar agar in polvere

- un bicchiere scarso di latte di riso o altro latte vegetale

Frullate bene il composto e versarlo di un pentolino aggiungendo l'agar agar; portatelo a ebollizione per circa 5 minuti. Lasciatelo poi raffreddare e quando sarà appena tiepido versatelo sulla vostra base. Lasciate riposare in frigo per almeno 3 ore. 

Potete personalizzare la vostra crema con gocce di cioccolato (da inserire a fine cottura e dopo aver fatto raffreddare il composto), oppure scorza di limone, marmellata di fragole, cannella, vaniglia, cocco... insomma, spazio alla vostra fantasia. C'è anche chi propone due tipi di crema sovrapposti. In questo caso si fa il primo poi si lascia raffreddare in frigorifero, e poi il secondo. 

Guarnizioni

Variante 1:

Marmellata senza zucchero a scelta

Variante 2

Frutta fresca o sciroppata

Variante 3

Gocce di cioccolato

Variante 4:

Spolverata di cioccolato o di scorza di limone oppure cocco o ancora scaglie di mandorle. 

Inserite la vostra guarnizione dopo aver fatto raffreddare bene in frigorifero per almeno 3 ore la crema sottostante: in caso contrario correrete il rischio che si sfaldi tutto. 

 

Enjoy!

 

Giulia Mandrino

 

 

Immagine tratta da www.allysonkramer.com

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna