10 cose che solo gli steineriani capiranno

Se avete scelto una scuola steineriana per il vostro bambino, o se l'avete frequentata voi durante la vostra crescita, ci saranno delle cose che non potranno più essere levate dalla testa, o che, nel momento in cui verranno riviste, susciteranno ricordi e sensazioni che solo chi è stato in una classe steineriana potrà capire!

Ecco 10 cose che solo gli steineriani capiranno: piccole curiosità che solo chi è stato in una scuola Waldorf riconosceranno immediatamente

1. La poesia del Mattino: Ve la ricorderete per sempre, e ogni tanto vi ritroverete a ripeterla nella vostra testa. In effetti è sempre utile! La riproponiamo, per chi non la conoscesse (o per chi volesse riguardarla con un sorriso!).

Del sol l’amata luce,


il giorno a me rischiara


dell’anima la forza,


agli arti dà vigore
nello splendor solare,


onoro o Dio la forza


che tu benevolmente,


nell’anima ponesti


che io sia laborioso,


di apprendere desioso


nascon così da te,


la luce ed il vigore


fluisca ognor a te,


riconoscenza e amore.

 

2. Probabilmente vi ricorderete con un sorriso che chiamavate la maggior parte dei vostri insegnanti con il nome proprio!

 

3. Avrete ancora da qualche parte quella ciotola creata partendo da un blocco di legno e lavorata con nient'altro che della carta vetrata e una sgorbia.

 

thelittlegnomeshome.blogspot.com.au

 

4. Conoscete tutte, tutte, tutte le potenzialità e le modalità di utilizzo della cera d'api: quante volte la si utilizzava!

 

5. Vi ricorderete dell'imbarazzo in quegli attimi in cui i vostri amichetti (di altre scuole) parlavano di quel cartone o di quel film divertentissimo, di quel programma per bambini o di qualcosa relativo alla tivù: niente, non sapevate niente, ché la tv era p-r-o-i-b-i-t-a!

 

6. Quantomeno, i vostri quaderni erano bellissimi, mica come i loro!

 

Foto Credits: wiws.org

 

7. Avevate una familiarità incredibile con la seta tinta e il legno laccato.

 

8. Al contrario, le penne stilografiche erano off-limits.

 

9. Le vostre scuole, architettonicamente parlando, sembravano evitare come la peste gli angoli retti. Ma questo non è un difetto, no?

 

Foto credits: http://www.vitra.com/en-gb/magazine/details/alchemy-of-the-everyday

 

10. Dopo qualche anno, avete capito finalmente che le pigne apparentemente rappresentano il giocattolo per eccellenza: per gli insegnanti, il loro utilizzo era praticamente illimitato!

 

Foto Credits: http://theimaginationtree.com/2011/07/discovery-box-11-pine-cones.html 

Sara Polotti

Foto Credits: http://www.nymetroparents.com/queens/listing/The-Waldorf-School-of-Garden-City-58699

Ti potrebbe interessare anche

10 modi per portare il metodo Waldorf in casa
La grande trasformazione dei sei anni del bambino
Le 6 scuole italiane da imitare
12 idee di giochi Waldorf per bambini

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna